martedì 6 settembre 2016

ALTRO CHE IKEA!

Questo è decisamente un periodo in cui mi sto togliendo una serie di "sfizi cuinari": complice la pausa estiva dagli impegni della Scuola di Cucina, mi sto dedicando ad una serie di preparazioni che sono in stand by da tempo. Questa è una di quelle: il tipico salmone marinato svedese, accompagnato dall'immancabile salsina... quello che si trova di Ikea, per intenderci.
Ho sbirciato qua e là sul web, trovando diverse versioni sia del salmone che della salsa... alla fine ne ho estrapolato una mia versione... buona buona buona!!!


GRAVLAX


INGREDIENTI:
1 Kg filetto di salmone (1)
140 g sale (2)
200 g zucchero (2)
3-4 rametti di aneto
Per la gravlaxsås:

2 cucchiai di aneto tritato
3 cucchiai di senape (certificata senza glutine)
2 cucchiai di miele d'acacia
1 cucchiaino di aceto di mele
un pizzico di sale

NOTE:
(1) Se il pesce è fresco è meglio congelarlo prima di mangiarlo crudo. Si può usare il freezer di casa, lasciandolo 96 ore a -15° C.
(2) In base al peso del salmone, aumentate o riducete in proporzione la quantità di sale e zucchero.


Controllate la presenza di lische nel salmone ed eventualmente eliminarle. 
Dividere il filetto in due parti, tagliandolo al centro.
In una ciotola mescolate sale e zucchero.
Stendere un pezzo grande di pellicola da cucina, cospargere con una parte del mix di sale e zucchero, poi adagiare un pezzo di salmone in modo che la pelle sia a contatto con il mix.
Appoggiare i rametti di aneto sul salmone, poi coprire con il filetto rimanente, in modo che la pelle sia all'esterno. 
Coprire il tutto col resto della marinata: il pesce deve risultare interamente ricoperto di sale.
Chiudere la pellicola avvolgendo bene il pesce, ma lasciate un'estremità un pochino aperta: questo permetterà alla marinata, una volta liquefatta, di scolare via.
Adagiare il pacchetto così ottenuto in una teglia grande e mettete a riposare in frigo, con un peso sul pesce e la teglia leggermente inclinata, per far scolare il liquido che si formerà.
Dopo 24 ore, controllare il pesce: eliminare il liquido e, se il sale e lo zucchero si saranno sciolti, preparare di nuovo il mix di sale e zucchero e ripetere l'operazione.
Dopo 48 ore, il nostro gravlax sarà pronto: toglierlo dalla pellicola e sciacquarlo per togliere i residui di marinata e di erbe.
A questo punto la pelle del salmone dovrebbe venire via molto agevolmente, come una buccia; se così non fosse, rimuovetela con un coltello.
Affettate il salmone il più sottile possibile e servite con la gravlaxsås.

Per la gravlaxsås
Mescolate insieme tutti gli ingredienti, in modo da vere una salsina liscia e senza grumi.


ENGLISH VERSION:

Thanks to the summer break from the cooking school commitments, I am dedicated to a series of preparations that were in stand by. This is one of those: the typical Swedish marinated salmon, accompanied by the inevitable sauce ... the one that you can find to Ikea.
I looked here and there on the web, finding different versions of salmon and sauce... I finally created my own version ... good good good!!!


GRAVLAX


INGREDIENTS:1 kg of salmon fillet (1)
140 g salt (2)
200 g sugar (2)
3-4 sprigs of dill
For gravlaxsås:
2 tablespoons chopped dill
3 tablespoons mustard (certified gluten free)
2 tablespoons of acacia honey
1 teaspoon of apple cider vinegar
a pinch of salt

NOTES:
(1) If the fish is fresh it is best to freeze it before you eat it raw. You can use the home freezer, leaving 96 hours at -15 ° C.
(2) According to the salmon weight, increase or decrease in proportion the amount of salt and sugar.


Check the presence of fishbones in the salmon and eliminate them.
Divide the fillet into two parts, cutting it in the middle.
In a bowl, mix salt and sugar.
Spread a large piece of kitchen film, sprinkle with a part of the mixture of salt and sugar, then put a piece of salmon with the skin is in contact with the mix.
Place dill sprigs on the salmon, then cover with the remaining thread, with the skin outside.
Cover it with the rest of the marinade: fish must be completely covered with salt.
Close the foil wrapping the fish well, but leave one end open a little bit: this will allow the marinade, once liquefied, to come outside.
Lay the package in a large pan and put it in the refrigerator, with a weight on the fish and tilting the pan to drain the fluid that will be formed.
After 24 hours, check the fish: remove the liquid, and if the salt and sugar have dissolved, prepare again the mixture of salt and sugar and repeat the operation.
After 48 hours, our gravlax will be ready: remove it from the foil and rinse to remove residuals of marinade and herbs.
At this point the salmon skin should come off very smoothly, like a peel; if not, remove it with a knife.
Slice the salmon as thinly as possible and served with gravlaxsås.


For gravlaxsås
Mix together all the ingredients until you have a 
smooth 
sauce without lumps.

1 commento:

consuelo tognetti ha detto...

Mi fermo sempre alla bottega svedese ma esco quasi sempre a mani vuote...la tua rivisitazione di questa ricetta nordica mi incuriosisce tantissimo..non mi resta che provarla :-)

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs