giovedì 17 luglio 2008

SERATA EMILIANA

Avete idea di cosa vuol dire essere a pranzo in un ristorante della campagna bolognese e vedersi passare accanto piatti stracolmi di tigelle e gnocco fritto e non poter far altro che assaporarne il profumo celestiale? Ecco, a me è capitato ben 2 volte!!! Certo, non che io abbia fatto la fame (anzi!), ma le tigelle e lo gnocco fritto...non so se mi spiego!!!
Un giorno, alcuni mesi dopo questa "sofferenza", mia cognata mi ha detto "La mia mamma ha comprato la tigelliera. Ti va di provare a fare le tigelle senza glutine? E già che ci siamo, perché non facciamo anche lo gnocco fritto?".
Cosa potevo rispondere? "Certooooooooooooooo!!! Subito!!!".
E allora impasta (con l'aiuto del mio insostituibile Ken), stendi, infarina, taglia...ne è uscita questa cena:

PIATTO FORTE
Gnocco fritto
Tigelle
Affettati misti (prosciutto cotto, prosciutto crudo, mortadella, salame)
Squacquerone
Pesto di lardo
Nutella

DOLCE

Zuccotto
(che emiliano non è, ma sembrava un ottimo modo
per concludere il pasto)



TIGELLE SENZA GLUTINE


INGREDIENTI:
300 ml latte
100 ml olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaino di sale
500 g farina
40 g lievito di birra


Mettere tutti gli ingredienti nella ciotola dell'impastatrice e impastare fino a ottenere un impasto soffice e non appiccicoso.
Lasciar lievitare per almeno 1 ora.
Stendere l'impasto all'altezza di mezzo centimetro (anche un po' di più...non erano altissime!) e ricavare tanti dischetti tondi con un bicchiere.
Porre questi dischetti su di un canovaccio e coprirli con un altro telo.
Farli riposare così un'ora circa.
Cuocerli con la tigelliera oppure su una piastra antiaderente per 2-3 minuti per lato.


GNOCCO FRITTO SENZA GLUTINE


INGREDIENTI:
500 g farina senza glutine
1 bustina di lievito permesso
300 g latte tiepido (si può sostituire con acqua)
2 cucchiai olio
sale
strutto o olio di arachidi per friggere


Sciogliere il lievito nel latte.
Mettere tutti gli ingredienti nella ciotola dell'impastatrice e impastare fino a ottenere un impasto soffice e non appiccicoso.
Formare una palla, incidere una croce e lasciare lievitare per circa 3 ore nel recipiente coperto da un canovaccio.
Stendere l’impasto in una sfoglia molto sottile e tagliare in rettangoli.
Lasciare lievitare ancora mezz’oretta e poi friggere in abbondante strutto (o olio) caldo finché sono dorati (bastano pochi secondi).
Servire subito caldi spolverati con un po’ di sale e con dell’affettato.


PESTO DI LARDO


INGREDIENTI:
150 g lardo o pancetta
1 spicchio d'aglio tritato
qualche rametto di rosmarino
pepe nero
parmigiano grattugiato per accompagnare


Tritare finemente il lardo o la pancetta insieme all'aglio e al rosmarino, aggiungere pepe al mulinello.
Tagliare a metà le tigelle calde, farcirle con il pesto, cospargerle con il parmigiano e richiuderle.


ZUCCOTTO

Questo buonissimo dolce è stato interamente preparato da mia cognata. Complimenti alla cuoca!


INGREDIENTI:
1 pan di spagna senza glutine già pronto del diametro di 24 cm
600 ml panna da montare
80 g cioccolato fondente
50 g canditi misti
1 cucchiaio di cacao
70 ml maraschino
2 cucchiai di cacao amaro
2 cucchiai di zucchero a velo



Mescolare il maraschino con una pari quantità d'acqua, quindi spennellare uno stampo per zuccotto.

Tagliare il pan di spagna a fette rettangolari e spuntarle a un'estremità, poi spennellarle con il maraschino diluito.
Con parte delle fette rivestire completamente lo stampo, disponendole a raggiera.
Preparare il ripieno: montare la panna, tagliare i canditi a dadini, ridurre a scagliatte il cioccolato.
Dividere la panna in due parti uguali: a una parte amalgamate metà della dadolata di canditi e le scaglie di cioccolato, all'altra il cacao.
Versare nello stampo i canditi rimasti, quindi la panna al cacao.
Ricavare al centro una nicchia, da riempire con la panna al cioccolato e canditi.
Riempire lo stampo con i ritagli di pan di spagna e chiudere con alcune fette intere, sempre ben inzuppate di maraschino.
Coprire lo zuccotto con un piatto che farà anche da peso, quindi passare in frigo per 8 ore.
Al momento di servire sformare il dolce e spolverizzarlo con il cacao e lo zucchero a velo.


ENGLISH VERSION:

Do you have idea of what it means to be in a restaurant near Bologna and see a lot of plates full of tigelle and gnocco fritto and not can to eat them? So, it happened to me 2 times!
One day, some months after this "suffering", my sister-in-law told me "My mother bought the tigelliera. Do you want to make gluten free tigelle? And why don't make also the gnocco fritto?".
What could I answer? "Yesssssssssssss! Immediately!!!".
So knead (with the help of my irreplaceable Ken), stretch, flour, cut out ... we had this dinner:

MAIN COURSE
Gnocco fritto
Tigelle
Mixed affettati (ham, mortadella, salami)
Squacquerone
Lard Pesto
Nutella

DESSERT
Zuccotto
(It's not an emilian dessert, but it seemed
a good way to end the meal)


GLUTEN FREE TIGELLE

INGREDIENTS:
300 ml milk
100 ml extra virgin olive oil
1 teaspoon salt
500 g gluten free flour
40 g yeast


Place all the ingredients in the kneader's bowl and knead until having a soft and not sticky dough.
Let it raise for at least 1 hour.
Spread up the dough to half centimeters (even a little 'more ... they were not so high!) and derive many round diskettes with a glass.
Put these diskettes on a towel and cover with another towel.
Let them rest for about one hour.
Cook them with a tigelliera or in a not-sticky pan for 2-3 minutes each side.


GLUTEN FREE GNOCCO FRITTO

INGREDIENTS:
500 g gluten free flour
1 sachet of yeast
300 g warm milk (you can replace with water)
2 tablespoons oil
salt
lard or peanut oil for frying


Dissolve the yeast in milk.
Place all the ingredients in the kneader's bowl and knead until having a soft and not sticky dough.
Form a ball, hack a cross and let it raise for about 3 hours in a container covered by a towel.
Spread the dough in a very thin pastry and cut into rectangles.
Let them rest for about half an hour, then fry them in hot lard (or oil) until they are golden (a few seconds).
Serve immediately with a little 'salt and ham.


LARD PESTO

INGREDIENTS:
150 g lard or bacon
1 clove of minced garlic
some rosemary sprig
black pepper
grated parmesan cheese to accompany


Finely chop lard or bacon with garlic and rosemary, add pepper.
Cut the hot tigelle in half, stuff with pesto, sprinkle with parmesan and close.


ZUCCOTTO

This delicious sweet was entirely prepared by my sister-in-law. Congratulations to the cooker!


INGREDIENTS:

1 ready gluten free sponge cake with a diameter of 24 cm
600 ml heavy cream
80 g dark chocolate
50 g mixed candied
1 tablespoon cocoa powder
70 ml maraschino
2 tablespoons of cocoa powder
2 tablespoons icing sugar


Mix maraschino with an equal amount of water, then wet a zuccotto mould.
Cut the sponge cake into rectangular slices, then wet with diluted marachino.
With the slices completely cover the mould.
Prepare the filling: mount the cream, cut candied into cubes, grate chocolate.
Divide the cream into two equal parts: to one part add half of candied and chocolate flakes, to the other part add the cocoa.
Pour the candied remained into the mould, then the cocoa cream.
Create a niche in the centre and fill with the chocolate and candies cream.
Cover the cream with the cuttings sponge cake and close with a few intact slices wet with maraschino.
Cover the zuccotto with a dish that will also be used as a weight, then put in the fridge for 8 hours.
At the moment of serving put on a plate and sprinkle with cocoa and icing sugar.

9 commenti:

Erika ha detto...

Prima, per questo mi merito un assaggio di tutto. Bravissima.
Baci, baci.

Dolcetto ha detto...

Brava, brava, così ti sei rifatta alla grande!
Buon w.e.!

pizzicotto77 ha detto...

Ma che bella scorpacciata!!!!
Sono incuriosita dal pesto di lardo, perchè ho un pò di lardo di colonnata da far fuori. Buon weekend

Maryann ha detto...

Wonderful recipes, Jelly!
Kisses!
Maryann xox

cara.calla ha detto...

Al prossimo invito voglio una cena cosi!!!!!!!!!!!!!1Ma non dire a Elena che è lardo!ciao Cara.calla

Anonimo ha detto...

Ciao Jelly, ti ho appena scoperto, ho sbirciato un pò il tuo blog, molto grazioso, e ho provato i meravigliosi bounty casalinghi...da quale cappello magico li hai tirati fuori?
devo dire però che ho avuto problemi con la copertura la cioccolato al latte ma a te non impazzisce? come fai?
vieni a trovarmi..www.cottiemangiati.it
Ciao
con ammirazione Risy

Excalibur ha detto...

incredibile :) bravissima come sempre.. e poi lo zuccotto che dire, mi ricorda l'infanzia! Ti abbraccio

anna righeblu ha detto...

Ciao Jelly, c’è un premio per te su www.ideeweekend.blogspot.com…

A presto

Jelly ha detto...

Grazie a tutti! Allora bisogna organizzare...gnocco fritto e tigella per tutti!!!

@ Risy: per i bounty, devi far sciogliere il cioccolato a bagnomaria a fuoco dolce. La temperatura non deve essere troppo alta, altrimenti diventa duro e si secca.
L'ideale sarebbe utilizzare una di quelle piccole cioccolatiere elettriche, che mantengono la giusta temperatura.
Fammi sapere come ti vengono.

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs