mercoledì 7 agosto 2019

DOLCI SOFFICI E GIORNATE TRA AMICI

In montagna ogni estate è ormai un rito organizzare una grigliata con gli amici tra il verde dei prati e dei boschi della zona di Ponte di Legno.
In queste occasioni preparo sempre un dolce, perché amo concludere questi pranzi con una bella fetta di torta e perché mi piace avere qualcosa senza glutine che io possa mangiare e condividere con gli altri.
Questa volta la grigliata è stata organizzata con pochissimo preavviso, avevo pochi ingredienti in casa, ma mi è venuta in mente questa ricetta di Fatto in casa da Benedetta, che io ho reso senza glutine e modificato secondo le mie esigenze, il mio gusto e le disponibilità della mia dispensa.


CIAMBELLA SOFFICE AGLI AGRUMI CON MANDORLE E CONFETTURA DI MELE COTOGNE 


INGREDIENTI:
3 uova 
150 g zucchero 
280 g farina senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
una fialetta Aroma Millefiori (certificato senza glutine)
una bustina di Lievito per torte (certificato senza glutine)
100 ml olio di semi di girasole
100 ml latte
Il succo e la scorza grattugiata di 1 arancia e di 1 limone 
60 g mandorle a lamelle
3-4 cucchiai di zucchero di canna
5-6 cucchiai di confettura di mele cotogne (certificato senza glutine)


Montare le uova con lo zucchero per qualche minuto.
Aggiungere l'olio di semi, il latte e la farina un po' alla volta, continuando a mescolare. 
Unire anche la scorza degli agrumi e la fialetta è il lievito.
Trasferire l'impasto in uno stampo a ciambella da 24cm imburrato e infarinato. 
Decorare con le mandorle a lamelle e lo zucchero di canna.
Infornare a 180°C per 30-35 minuti in forno ventilato o in forno statico a 190° per 30-35 minuti. 
Una volta pronta, lasciar raffreddare completamente la ciambella, poi tagliarla a metà con l'aiuto di un coltello, bagnare l’interno spennellandolo con un po’ di succo di limone e arancia.
Infine farcire la ciambella con la confettura di mele cotogne e richiuderla.

giovedì 1 agosto 2019

"SOFFICI" RICORDI E KRAPFEN CALDI A COLAZIONE

La ricetta di oggi è legata ad un “dolce” ricordo della mia infanzia. Le vacanze si trascorrevano in montagna, a Ponte di Legno, dove era una tradizione mangiare gli ottimi krapfen caldi del forno del paese.
Ora sono passati diversi anni, passo ancora parte dell’estate a Ponte di Legno, ma ho scoperto di essere celiaca e i krapfen del forno sono ormai un vecchio ricordo... non voglio però rinunciare a questi sapori speciali e decido di cimentarmi in una versione senza glutine di questi golosi dolci lievitati, che ci siamo gustati a colazione, insieme ad una bella tazza di the aromatico.
Ho trovato una ricetta di Maria Pina Zangardi nel gruppo Facebook La Pasta Madre e ho fatto alcune modifiche, ottenendo la mia versione.


KRAPFEN ALLA MARMELLATA


INGREDIENTI PER 6 pezzi:
250 g mix dolci lievitati Molino dalla Giovanna 
130 g latte
25 g burro morbido
50 g zucchero
sale
1 uovo
La buccia di mezzo limone
120 g lievito madre senza glutine*
Confettura di albicocche (certificata senza glutine)
Zucchero a velo (certificato senza glutine)

*in alternativa si possono usare 12 g di lievito di birra, ma si ridurranno i tempi di lievitazione

Sciogliere il lievito madre nel latte.
Aggiungere poi lo zucchero, l’uovo, la farina e la buccia di limone e impastare nella planetaria per 2 minuti.
Infine unire burro e sale e impastare ancora per alcuni minuti.
Creare una palla d’impasto, metterla in una ciotola, coprire con la pelliccia trasparente e far lievitare fino al raddoppio. Io l’ho lasciato tutta la notte a temperatura ambiente (8-9 ore a 23 gradi, ma dipende dalla temperatura dell’ambiente e dalla forza del vostro lievito). 
Su un piano infarinato lavorare leggermente il panetto, stendere con un mattarello allo spessore di circa 2 cm, ricavare 12 dischetti con un coppapasta o un bicchiere, mettere un cucchiaino di confettura di albicocche su metà dei dischetti e chiudere sovrapponendo con i restanti dischetti inumiditi sul bordo per farli aderire bene. 
Coprire con un telo bagnato e far lievitare ancora 2 ore. 
Friggere in olio caldo, scolare su carta assorbente e cospargere con lo zucchero a velo.
LinkWithin Related Stories Widget for Blogs