domenica 27 dicembre 2020

TORTA CON MANDARINO E ZENZERO: LA MERENDA PERFETTA PER QUESTE GIORNATE DI FESTA

La volete una ricettina facile facile per un dolce che profuma di festa?
Ancora una ricetta dal libro Merry Christmas di Csaba dalla Zorza... si è capito che adoro questo libro?
Questa volta le modifiche alla ricetta originale sono state diverse, sono davvero soddisfatta del risultato: un dolce umido la punto giusto, profumato e goloso proprio come piace a me!


TORTA CON MANDARINO E ZENZERO


INGREDIENTI per una tortiera da 20 cm di diametro:
180 g marmellata di mandarini senza zuccheri aggiunti + 2 cucchiai per decorare
3 uova
140 g zucchero
130 g mandorle tritate finemente
50 g farina senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
1 cucchiaino di lievito per dolci (certificato senza glutine)
2 cucchiai di mandorle a lamelle
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaio di zucchero a velo (certificato senza glutine)


Montare le uova con lo zucchero nella planetaria o con le fruste elettriche, poi aggiungere 180 g di marmellata di mandarini, le mandorle tritate, la farina, lo zenzero e il lievito. 
Amalgamare molto bene, poi versare in una tortiera a cerchio apribile del diametro di 20 cm, imburrata e infarinata o rivestita di carta da formo.



Infornate per 35-40 minuti, fino a che non diverrà dorata in superficie.
Sfornare la torta e farla raffreddare bene toglierla dallo stampo e spennellarla con la marmellata, completate con le mandorle a scaglie tostate leggermente in padella e zucchero a velo.

mercoledì 23 dicembre 2020

SNICKERSDOODLES CON CARDAMOMO, ARANCIA E UVETTA: DOLCETTI PER BABBO NATALE

Manca davvero poco a Natale!
Questo Natale strano, sottotono e decisamente alternativo. Io sono ancora alla ricerca dello spirito natalizio, devo ammetterlo... cerco di trovarlo sfornando biscotti e altri dolcetti al profumo di spezie, agrumi e frutta secca. 
Uno dei miei preferiti di queste feste è sicuramente quello che vi propongo oggi, tratto dal libro Merry Christmas di Csaba dalla Zorza, un volume che mi sta davvero piacendo e ispirando. Ho leggermente modificato la ricetta originale, rendendola senza glutine, aggiungendo scorza d'arancia e realizzando dei biscottini un po' più piccoli.


SNICKERSDOODLES CON CARDAMOMO, ARANCIA E UVETTA


INGREDIENTI per 35 pezzi:
115 g burro
190 g mix senza glutine per pasta frolla e biscotti (io ho usato Mix per Pasta Frolla Nutrifree)
100 g zucchero + un po' per decorare
55 g zucchero di canna
1 cucchiaino di cremor tartaro (certificato senza glutine)
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/4 cucchiaino di sale
15 capsule di cardamomo
2 uova
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (certificato senza glutine)
la scorza di un'arancia
50 g uvetta


Far fondere il burro su fiamma bassa e lasciarlo intiepidire. 
Pestare le capsule di cardamomo in un mortaio, eliminare il guscio e pestare ancora i semini, fino a ridurli in polvere.
Mescolare in una ciotola il mix senza glutine, 100 g di zucchero, lo zucchero di canna, il cremor tartaro, il bicarbonato, il sale, la scorza d'arancia e il cardamomo. 
In una ciotola a parte, sbattere le uova e aggiungerei il burro fuso e la vaniglia. 
Mescolare, versare nella ciotola con le farine e aggiungere anche l'uvetta, impastare prima fino a formare un palla morbida.
Mettere in frigorifero per almeno 15 minuti.
Nel frattempo, riscaldare il forno a 180°C e preparare una teglia rivestita di carta forno.
Mettere un po' di zucchero in una ciotolina. 
Suddividere l' impasto in circa 35 piccole palline rotonde, arrotolandole con i palmi delle mani.
Passarle nello zucchero e poi sistemarle nella teglia, lasciando 5 cm tra una e l' altra.
Infornare e far cuocere per 10-12 minuti, fino a che i biscotti saranno dorati e leggermente crepati, ma all'interno ancora morbidi. 

sabato 19 dicembre 2020

TORTA AL PISTACCHIO CON TORRE DI BIGNE': UN DOLCE PERFETTO PER UN COMPLEANNO GOLOSO

Un altro strano compleanno durante la pandemia... Lo avremmo probabilmente passato in viaggio, come gli anni scorsi, ma questa volta va così.
Almeno concediamoci una bella torta, realizzata secondo i gusti del festeggiato.

Si tratta di un pan di spagna con cacao e cardamomo, farcita con una crema al pistacchio e decorato con bignè e scorze d'arancia candita.

TORTA AL PISTACCHIO CON TORRE DI BIGNE' E ARANCE CANDITE


INGREDIENTI:
Per il pan di spagna
180 g farina senza glutine per dolci (io Mix Dolci Shar)
20 g cacao amaro (certificato senza glutine)
180 g zucchero a velo (certificato senza glutine)
4 uova
3 cucchiai di acqua calda
6 g lievito chimico (certificato senza glutine)
10 capsule di cardamomo
una punta di vaniglia in povere
Per la crema al pistacchio
330 g cioccolato bianco (certificato senza glutine)
240 g crema spalmabile al pistacchio (certificata senza glutine)
6 g gelatina in fogli (certificata senza glutine)
240 g latte intero
620 g panna fresca
Per i bignè
200 g acqua
100 g farina di riso (certificata senza glutine)
45 g fecola di patate (certificata senza glutine)
4 uova
65 g burro
un pizzico di sale
Per la bagna e la guarnizione
100 g succo d'arancia
100 g cioccolato fondente
10 g burro
Scorze di arancia candite per guarnire (certificata senza glutine)


GIORNO 1

Per la crema al pistacchio
Ammollare la gelatina in acqua fredda.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco tritato, togliere dal fuoco e aggiungere la crema spalmabile al pistacchio.
Scaldare il latte, sciogliere al suo interno la gelatina ammollata e strizzata, poi aggiungerlo nel cioccolato bianco, mescolando bene.
Trasferire la crema in un recipiente stretto e alto e amalgamate con un frullatore ad immersione senza muoverlo troppo su e giù.
Aggiungere la panna fredda e amalgamare ancora brevemente con il frullatore.
Si otterrà una crema piuttosto liquida, da far riposare in frigo per una notte.

Per il pan di spagna
Aprire le capsule di cardamomo e pestare i semini in un mortaio.
Montare i tuorli con l'acqua calda, lo zucchero a velo, il cardamomo e la vaniglia, fino ad ottenere una crema omogenea.
A parte montare a neve fermissima gli albumi, poi unirli delicatamente ai tuorli, amalgamando dall'alto verso il basso con una spatola.
Mescolare il lievito alla farina, setacciate il tutto sopra al composto e incorporarla delicatamente dall'alto verso il basso con una spatola, facendo attenzione a non formare grumi.
Prendere uno stampo a cerniera di 22 cm di diametro, foderare il fondo con carta da forno, imburrare e infarinare i bordi.
Versare il composto nello stampo e infornare a 170°C per 25-30 minuti.
Sfornare il pan di spagna, farlo raffreddare bene e conservarlo coperto per non farlo seccare.


GIORNO 2

Per i bignè
Versare acqua, sale e burro a pezzetti in un pentolino e portare a bollore lentamente.
Aggiungere la farina e mescolare; far cuocere fino a quando il composto non si sarà asciugato un po’.
A questo punto trasferire tutto nella planetaria e azionare le fruste per un minuto.
Aggiungere le uova intere, una alla volta (non aggiungere il secondo se il primo non è stato completamente assorbito).
Al termine dell’inserimento delle uova, dovrete ottenere una pasta dalla consistenza simile a quella della crema pasticcera.
Trasferire tutto in una sac-a-poche con bocchetta tonda liscia da 8-10 mm e modellare i bignè
su una teglia imburrata, poi schiacciare con il dito leggermente bagnato la punta che si formerà di acqua.
Cuocere in un forno statico a 200°C per 20-25 minuti.
Far raffreddare e farcire con la crema al pistacchio, utilizzando una sac-a-poche.

Per la bagna
Tagliare la torta in modo da avere 3 dischi, bagnarli leggermente con il succo d'arancia con un pennello da cucina, poi farcire con la crema al pistacchio, distribuendo su ogni disco un terzo della crema rimasta.
Fondere il cioccolato con il burro e intingere la parte superiore dei bignè, poi disporli a torre sulla torta.
Decorare con le scorze d'arancia.

sabato 5 dicembre 2020

TORTA AL CIOCCOLATO SPEZIATA: PROFUMO DI FESTA

Il cioccolato e le spezie si sposano molto bene tra loro...ed essendo io un'amante di entrambi, non posso che adorare questo mix in un dolce.
Ho da poco acquistati il libro Merry Christmas di Csaba dalla Zorza, un bellissimo volume con ricetta davvero interessanti.
Sono stata colpita da diverse preparazioni, ma questa è la prima che ho voluto sperimentare, apportando alcune modifiche per renderla senza glutine, un po' meno dolce e un po' più speziata.
  

TORTA AL CIOCCOLATO SPEZIATA


INGREDIENTI per una teglia da 20 cm di diametro:
Per la torta
110 g burro + 5 g per lo stampo
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia (certificato senza glutine o fatto in casa)
150 g zucchero
2 uova
140 g farina (io ho usato Mix Dolci Shar)
1 cucchiaino di lievito per dolci (certificato senza glutine)
35 g di cacao amaro (certificato senza glutine)
125 ml di latte intero
1 cucchiaino di spezie per pan d'epice
Per lo sciroppo
10 semi di cardamomo, pestati + qualcuno per decorare
2-3 stecche di cannella + qualcuna per decorare
7-8 stelle d’anice + qualcuna per decorare
120 g zucchero
70 ml acqua


Per lo sciroppo
Mettere cardamomo, cannella e anice in una casseruola con zucchero e acqua e portate a ebollizione. Lasciar bollire a fiamma bassa per 3-4 minuti, mescolando per far sciogliere lo zucchero.
Far raffreddare 5 minuti, poi togliere le spezie e filtrare lo sciroppo.

Per la torta
Riscaldare il forno a 170°C e preparare una teglia rotonda con cerchio apribile, imburrarla leggermente (solo per far aderire la carta) e foderare la base e il bordo interno di carta forno imburrata.
Mettere in una ciotola il burro, l’estratto di vaniglia e lo zucchero e amalgamare bene, poi aggiungere le uova, sempre mescolando, e infine farina, lievito, spezie e cacao setacciati, alternandoli con il latte.
Versare l’impasto nella teglia, infornare e cuocere per 50 minuti circa, poi togliere dal forno, irrorare con lo sciroppo tiepido e decorare con stelle d’anice, stecche di cannella e semi di cardamomo.

martedì 24 novembre 2020

CHARLOTTE DI PANDORO CON CREMA AL MASCARPONE, TORRONE E ARANCIA: UN DOLCE PER LE FESTE!

Natale è nell'aria, quest'anno è arrivato prima, almeno qui da me.
Sarà sicuramente un Natale strano, ma è comunque una buona occasione per festeggiare con un bel dolce!
Nella diatriba tra pandoro e panettone, a casa mia vince a mani basse il panettone, rigorosamente tradizionale, con uvetta e canditi (tanti canditi, grazie!!!).
Il pandoro è un po' meno amato qui da me, anche perché in versione senza glutine non ce ne sono in commercio di granché buoni, devo ammetterlo.
Quest'anno vorrei rimettermi a realizzare in casa sia pandoro che panettone, ma vediamo... per ora ho utilizzato un pandoro acquistato per realizzare questo dolce goloso e ricco.
Trovate qui la ricetta originale, che io ho modificato e arricchito secondo il mio gusto.


CHARLOTTE DI PANDORO CON CREMA AL MASCARPONE, TORRONE E ARANCIA


INGREDIENTI:
mezzo pandoro circa a fette orizzontali (uno intero se lo usate senza glutine... sono sempre così piccoli)
250 g mascarpone
2 cucchiai di zucchero
3 uova
4 g gelatina in fogli (certificata senza glutine)
un bicchierino di rum
1 arancia
75 g torrone duro alla mandorla (certificato senza glutine)
cacao in polvere (certificato senza glutine)
qualche lampone


Prendere un piatto e poggiare sopra solo il cerchio della torta a cerniera (per la versione senza glutine basta un cerchio da 20 cm, per quello con glutine potrebbe volerci quello da 24 cm).
Tagliare il pandoro a fette orizzontali e usarne una per la base, poi tagliare altre due in quattro per ottenere degli spicchi, con cui foderare il cerchio mantenendoli verticali.
Preparare la bagna con il rum e il succo d'arancia e inumidire la base e i bordi aiutandosi con un pennello.
Ora preparare la crema.
Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda.
In due ciotole separare gli albumi dai tuorli e montare a neve gli albumi con uno sbattitore elettrico.
Aggiungere lo zucchero ai tuorli e montare con lo sbattitore, quindi aggiungere un cucchiaio di rum, il mascarpone e frullare ancora per amalgamare.
A questo punto aggiungere gli albumi montati a neve poco alla volta fino ad ottenere una crema liscia e soffice.
Prendere la colla di pesce e la metterla in pentolino con uno o due cucchiai di acqua per farla sciogliere sul fuoco.
Aggiungere alla crema e mescolare bene.
Tritare grossolanamente al coltello il torrone.
Versare metà della crema e metà del torrone sulla base di pandoro, poi poggiare un altra fetta orizzontale e bagnare con il rum all'arancia.
Versare il resto della crema e livellare bene con un cucchiaio.
Mettere in frigo a solidificare per 2-3 ore circa, poi togliere il cerchio della tortiera e decorare con una spolverata di cacao e qualche lampone.

martedì 10 novembre 2020

TORTA ALLO YOGURT CON MELE E CACHI: UNA SOFFICE COCCOLA PER LA COLAZIONE

Questi giorni di nuovo lockdown in piena zona rossa sono difficili per me, lo ammetto.
La mente non è libera, è pesante, i pensieri sono molti, ho difficoltà a concentrarmi e ad essere produttiva. Vorrei fare tante cose, ma riesco a portarle avanti con fatica.
Un momento però in cui mi sento felice e per un po' la mente si alleggerisce è quando cucino un dolce, un'attività che mi da un po' di buonumore. Sarà il profumino che aleggia per casa, sarà l'aspetto invitante, ma in questo periodo più che mai cucinare dolci fa bene al mio umore.

Qui trovate la ricetta originale di questa torta, io l'ho un po' modificata e resa senza glutine.

TORTA ALLO YOGURT CON MELE E CACHI

INGREDIENTI per una torta da 24 cm di diametro:

3 uova
200 g zucchero
80 g olio di semi di girasole
125g yogurt bianco naturale
100 g amido di mais (certificato senza glutine)
250 g di farina senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
2 mele
1 caco mela
1 cucchiaino di cannella
15 g lievito per dolci (certificato senza glutine)
i semi di 1/2 bacca di vaniglia
Per la glassa
8 g amido di mais (certificato senza glutine)
125 ml acqua
50 g zucchero


In una ciotola montare le uova con lo zucchero, poi aggiungere l’olio di semi, lo yogurt e i semi della bacca di vaniglia.
Unire l’amido di mais, la farina, la cannella e lievito, continuando a mescolare.
Sbucciare e tagliare a dadini una mela e mezza e mezzo caco mela, poi aggiungerli all’impasto, tenendo da parte il resto. Mescolare con una spatola.
Ungere e infarinare (o foderare con carta da forno) una teglia rotonda da 24 cm di diametro. 
Versare l’impasto e livellare la superficie con una spatola.
Tagliare a fette sottili il resto della mele e del caco e disporli su tutta la superficie creando un cerchio e poi riempiendo la parte interna, alternando i due frutti.
Infornare a 180°C per 40 minuti.

Per la glassa
In un pentolino sciogliere l'amido di mais con l'acqua, mescolare bene poi aggiungiamo lo zucchero.
Mettere sul fuoco e mescolare fino a che non si addensa leggermente, ci vorranno 3-4 minuti.
Con un pennello da cucina ricoprire la superficie della torta con la glassa.

lunedì 2 novembre 2020

CIAMBELLA ALLA ZUCCA: UN CLASSICO DOLCE AUTUNNALE

Io amo tantissimo la zucca in ogni sua forma, in preparazioni dolci e salate. Non perso mai l'occasione di sperimentare nuove ricette con questo ingrediente.
Questa invece è una ricetta super collaudata, che preparo ogni anno in questo periodo. Ammetto che non ricordo da dove l'ho presa, rielaborandola poi secondo il mio gusto e rendendola anche senza glutine.
In queste giornate un po' incerte e piene di pensieri, una fetta di questo dolce rustico e rassicurante ci sta proprio bene!


CIAMBELLA ALLA ZUCCA


INGREDIENTI:
350 g zucca napoletana 
180 g olio di semi di girasole
3 uova 
180 g zucchero di canna 
150 g farine senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar) 
100 g mandorle tritate 
15 g lievito per dolci (certificato senza glutine)
1 cucchiaino di noce moscata grattata
1 cucchiaino di cannella in polvere 
1 cucchiaio di scorza d'arancia 
100 g di nocciole grossolanamente tritate 
Per decorare 
4 cucchiai di confettura di albicocche 
1 cucchiaio di acqua 
Mandorle a lamelle (certificate senza glutine)


Frullare la zucca cruda e l’olio extravergine di oliva, fino a che non si ottiene una crema liscia e omogenea. 
Montare uova e zucchero con le fruste elettriche, aggiungere infine la crema di zucca e olio. 
Unire le mandorle la farina, il lievito, la noce moscata e la scorza di arancia. 
A questo punto incorporare anche le nocciole tritate grossolanamente. 


Versare l'impasto in uno stampo da ciambellone da 24 cm imburrato e infarinato. 
Cuocere il ciambellone in forno caldo a 200°C  per circa 40 minuti. 
Sfornare e far intiepidire, poi togliere il dolce dallo stampo.


Scaldare la confettura di albicocca con un cucchiaio di acqua e spennellala sul ciambellone. 
Cospargere la superficie con le mandorle a lamelle e lasciarlo raffreddare completamente prima di servirlo.

lunedì 26 ottobre 2020

OKONOMIYAKI: I PANCAKE GIAPPONESI

Torniamo ad abbinare sapori, profumi e ricordi...
Ancora un piatto giapponese, per tornare con la mente al bellissimo viaggio in Giappone di più di un anno fa. Sono un po' nostalgica, sarà questa aria di lockdown imminente, questa incertezza e questa mancanza di libertà che si fa sentire.
Ma veniamo alla ricetta di oggi: vi presento gli Okonomiyaki, i golosi pancake salati a base di uova, farina e verza. Durante il mio viaggio ho visto molti locali che proponevano questo piatto, ma non sono purtroppo riuscita a trovarne una versione senza glutine. Ecco allora che, una volta tornata a casa, ho deciso di sperimentare questa ricetta!


OKONOMIYAKI



INGREDIENTI per 4 persone:
250 g farina senza glutine (io ho usato Mix It Shar)
¼ di cucchiaino di sale
¼ di cucchiaino di zucchero
¼ di cucchiaino di lievito per torte salate (certificata senza glutine)
180 ml dashi*** (in alternativa fumetto di pesce o brodo vegetale)
700 g verza
200 g pancetta (certificata senza glutine)
4 uova grandi
2 cm di zenzero fresco grattugiato
olio di semi di girasole
Per la guarnizione
Maionese (certificato senza glutine)
Katsuobushi (fiocchi di bonito essiccati)
Alghe essiccate
Erba cipollina
Per la salsa Okonomiyaki
1 cucchiaio e ½ di zucchero
2 cucchiai salsa di pesce (certificata senza glutine)
4 cucchiai di ketchup (certificato senza glutine)
3 cucchiai e ½ di salsa di soia (certificata senza glutine)


***Si tratta del classico brodo giapponese, alla base di molti piatti.

INGREDIENTI per 400-500 ml di dashi:
500 ml acqua
5 g alga kombu
10 g katsuobushi (fiocchi di bonito essiccati)

Ammorbidire l'alga kombu in acqua fredda per almeno 30 minuti. 
Scaldare a fuoco dolce l'acqua con all'interno l'alga kombu, fino a farla sobbollire.
Spegnere il fuoco e rimuovere l'alga kombu e aggiungere i katsuobushi nell'acqua e aspettare fino a quando non affondano.
Filtrare il brodo senza strizzare i katsuobushi.


Per la salsa Okonomiyaki
Unire tutti gli ingredienti in una piccola ciotola e mescolare bene.
Aggiustare di sale se serve.

Per gli Okonomiyaki
In una ciotola grande unire la farina il sale, lo zucchero e il lievito e mescola.
Aggiungere poi lo zenzero, le uova una alla volta e poi il brodo, continuando a mescolare.
Tritare la verza a striscioline e tagliare a metà le fette di pancetta.
Aggiungere la verza all'impasto, un po' alla volta, mescolando per amalgamare.
In una padella grande scaldare l'olio a fuoco medio. 
Quando la padella è calda, distribuire la pastella formando un cerchio di circa 15-20 cm.
Mettere 2-3 fette di pancette sopra l'Okonomiyaki e cuocere coperto per 5 minuti.
Quando il lato inferiore è ben dorato, capovolgerlo.
Coprire e cuocere per altri 5 minuti.
Capovolgere un'ultima volta e cuocere senza coperchio per 2 minuti.
Togliere l'Okonomiyaki cotto dalla padella e tenerlo in caldo mentre si preparano gli altri 3.

Trasferire gli Okonomiyaki  sui piatti e guarnire con la salsa per Okonomiyaki, la maionese, una spolverata di katsuobushi, un po' di erba cipollina tritata e le alghe essiccate. 
Servire immediatamente.

giovedì 15 ottobre 2020

LASAGNE CON ZUCCA, SALSICCIA E FUNGHI: UN CONCENTRATO DI SAPORI AUTUNNALI

L'autunno è decisamente arrivato!
Si tratta di una stagione che non amo molto, ma è anche il momento di rimettere in tavola piatti e sapori che invece apprezzo... funghi, zucca, castagne, cucinati all'interno di piatti corposi che scaldano corpo e anima. Ecco questo è un aspetto che invece mi piace molto di questa stagione!
Oggi vi propongo una lasagna ricca, colorata e decisamente autunnale.


LASAGNE CON ZUCCA, SALSICCIA E FUNGHI


INGREDIENTI per 6 persone:
250 g lasagne secche senza glutine
Grana Padano grattugiato
Per il ragù bianco di salsiccia
400 g salsiccia (certificata senza glutine)
1/2 bicchiere di vino bianco 
un rametto di rosmarino
1/2 bicchiere di brodo vegetale 
Sale
Per la besciamella alla zucca
500 ml latte 
40 g amido di mais (certificato senza glutine)
50 g burro
Noce moscata
Sale
400 g zucca cotta al forno, pelata e schiacciata
Per i funghi
300 g funghi misti 
1 spicchio d'aglio
1/2 bicchiere di brodo vegetale 
Sale
Pepe nero
Olio extravergine d'oliva 


Per il ragù bianco di salsiccia
Eliminare il budello della salsiccia, sgranarla e farla rosolare in una padella.
Dopo qualche minuto sfumare con il vino bianco e lasciar evaporare.
Unire il rosmarino tritato e proseguire la cottura per 15-20 minuti aggiungendo del brodo vegetale per non far asciugare la preparazione. 

Per i funghi
Pulire i funghi ed eliminare eventuali residui di terra, poi tagliarli a dadini e cuocerli per circa 5 minuti in una padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio, bagnando con poco brodo vegetale. a cottura ultimata spegnete il fuoco e tenete da parte 20. Preparate la besciamella: mettete a scaldare in un pentolino il latte aromatizzato con la noce moscata 21, 

Per la besciamella alla zucca
Sciogliere il burro a fuoco basso, poi spegnete il fuoco e aggiungete la farina, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Poi rimettere sul fuoco e mescolare fino a farla diventare dorata.
Aggiungere il latte poco alla volta, mescolando energicamente con la frusta.
Cuocete qualche minuto a fuoco dolce finché la salsa si sarà addensata, poi aggiungere noce moscata, sale e la polpa di zucca.

Comporre le lasagne
Prendere una teglia rettangolare 20X30 cm, distribuite sul fondo uno strato di besciamella alla zucca e adagiare un primo strato di sfoglie di lasagna. 
Ricoprire con un po' di ragù di salsiccia e un po' di funghi, poi posizionare un secondo strato di sfoglie e ancora besciamella alla zucca, ragù e funghi.
Proseguire fino ad esaurire gli ingredienti e terminare con uno strato di sfoglia ricoperta di besciamella alla zucca, spolverizzare la superficie con il Grana Padano grattugiato..
Cuocere le lasagne in forno statico preriscaldato a 180°C per 25-30 minuti, più 5 minuti in modalità grill. 
A cottura ultimata, sfornate le lasagne e lasciatele intiepidire prima di portarle in tavola.

giovedì 17 settembre 2020

TARTARE DI TONNO E PESCHE: FRESCHEZZA E SEMPLICITA'

Ripartenze lente, o meglio, ripartenze con l'acceleratore al massimo e tanta confusione nella testa!!!
Tanta "carne al fuoco", tante questioni da risolvere, tante idee da sviluppare... tanta confusione, che prima o poi si sistemerà, ma ora va così.
In questi giorni fatico anche a trovare idee per pranzo e cena... un chiaro segnale che sono un po' ingolfata.
Ma la ripresa dopo l'estate per me è sempre un po' faticosa, quest'anno forse di più, tanti pensieri nuovi e decisamente poco piacevoli, situazioni da gestire, nuove regole e nuove preoccupazioni... vabbè, un passo alla volta ce la faremo.

E ora una ricettina super semplice, per gli amanti del pesce crudo!


TARTARE DI TONNO E PESCHE


INGREDIENTI per 3 persone:
500 g tonno fresco abbatto***
1 pesca soda
Menta in foglie
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe nero
Scorza di limone
Aceto balsamico

*** In abbattitore professionale a -20°C per 24 ore o nel freezer casalingo (quelli contrassegnati con tre o più stelle) per almeno 96 ore.


Tagliare il tonno e la pesca a dadini, poi condire con olio, scorza di limone, foglie di menta sminuzzate, sale e pepe macinato al momento.
Mescolare bene, in modo che il condimento si distribuisca unidormemente.
Disporre un coppapasta su ogni piatto da portata, inserire alcune cucchiaiate di tartare e compattare con il dorso del cucchiaio. 
Sfilare il coppapasta e decorate con qualche goccia di aceto balsamico.

venerdì 14 agosto 2020

MUFFIN CON PERE, ZENZERO E CIOCCOLATO: UNA SOFFICE IDEA PER LA COLAZIONE O LA MERENDA

Io ho un debole per i muffin!
Mi piace la loro forma, il fatto che siano una monoporzione, che si possano preparare in mille modi differenti.
Negli anni ho sperimentato tantissime ricette diverse, personalizzando gli ingredienti e creando abbinamenti di vario genere. Questa ricetta di Bimbapimba mi è sembrata subito vincente... e avevo ragione! I dolcetti sono super soffici e si mantengono tali per giorni. Io ho fatto piccole modifiche, soprattutto negli ingredienti della farcitura, utilizzando quelli che più mi piacciono. 
E ora per qualche giorno la colazione è assicurata! 


MUFFIN CON PERE, ZENZERO E CIOCCOLATO 



INGREDIENTI per 12 muffin:
Secchi
250 g Mix senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
160 g zucchero
1 bustina di lievito per dolci (certificata senza glutine)
i semi di una bacca di vaniglia
2 cucchiaini di zenzero in polvere
Umidi
3 uova medie intere
100 g olio di semi di girasole
230 g yogurt bianco naturale
la scorza grattugiata di 1 limone
Altro
2 pere Decana
60 g cioccolato fondente (certificato senza glutine)
zucchero a velo (certificato senza glutine)


Miscelare fra loro tutti gli ingredienti secchi, in una ciotola.
Miscelare fra loro tutti gli ingredienti umidi, in un'altra ciotola.
Tagliare le pere a pezzetti e bagnarle con poco succo di limone, per evitare che anneriscano, poi aromatizzarle con lo zenzero. 
Versare gli ingredienti secchi negli umidi, miscelando con una frusta a mano, sino ad amalgamarli bene, ma senza insistere troppo. Aggiungere infine le pere tagliate a dadini e il cioccolato tritato grossolanamente al coltello, amalgamare e distribuire in pirottini inseriti dentro uno stampo rigido per muffin.
Infornare in forno già caldo a 175°C in modalità ventilata per 25 minuti circa. 
Far raffreddare poi spolverare con zucchero a velo.

lunedì 10 agosto 2020

RISOTTO AI MIRTILLI CON FONDUTA: UN CONCENTRATO DI SAPORI DI MONTAGNA

Profumi, sapori e colori di montagna per questo risotto.
Durante le mie vacanze estive in montagna mi piace cucinare piatti con ingredienti locali, per godere appieno delle bellezze di questi luoghi, anche a tavola.
Inoltre amo utilizzare la frutta nelle preparazioni salate e questa ricetta è una delle mie preferite. 


RISOTTO AI MIRTILLI CON FONDUTA DI MONTAGNA

INGREDIENTI per 2 persone:
150 g riso Carnaroli
½ bicchiere di vino rosso
125 g mirtilli 
½ cipolla 
brodo vegetale
burro
2 cucchiai di grana padano grattugiato
60 g formaggio di montagna semi stagionato (io ho usato cuor di valle del Caseificio Sociale di Valle Camonica e del Sebino)
poco latte


Tenere da parte una manciata di mirtilli e mettere i rimanenti in un pentolino con una piccola noce di burro e fate cuocere a fuoco molto dolce per 10 minuti, poi frullare.
Tritare finemente lo scalogno e farlo appassire in una casseruola con una noce di burro, poi versare il riso.
Bagnare con il vino, quindi lasciarlo evaporare.
Irrorare con il brodo bollente, mescolare bene e portare il risotto a cottura.
Qualche minuto prima di completare la cottura, unire i mirtilli frullati e mescolare bene.
A cottura ultimata, mantecare con una noce di burro e il Grana Padano.
Nel frattempo sciogliere il formaggio a fuoco dolce insieme a un goccio di latte.
Impiantare il risotto, versarci sopra un po’ di fonduta e qualche mirtillo tenuto da parte.

martedì 4 agosto 2020

ROSHI E MASHUNI: LA COLAZIONE MALDIVIANA

Chi mi conosce sa quanto sia grande il mio amore per le Maldive e che ci torno tutte le volte che posso. Quest'anno, ahimè, il mio viaggio è saltato, ma si incrociano le dita perchè lo si possa recuperare presto!
Nel frattempo mi godo il fresco delle mie montagne e sogno mari tropicali con questa ricetta semplice e profumata.
Si tratta di un piatto composto da un mix di tonno, cipolla, cocco e peperoncino, che i maldiviani mangiano soprattutto a colazione, accompagnato da una specie di piadina.
Cocco e peperoncino sono molto amati dalla popolazione locale e sono presenti in diversi piatti della cucina tradizionale.
La mia versione è un po' semplificata e "occidentalizzata", oltre che senza glutine. Devo dire che il risultato mi ha soddisfatta, un morso e sono tornata con la mente alle mie amate Maldive!

ROSHI E MASHUNI


MASHUNI

INGREDIENTI per 2-3 persone:
240 g tonno sott'olio (nella ricetta originale ci vorrebbe tonno fresco affumicato)
35 g polpa di cocco fresca (se volete una sostituzione "blasfema", ma abbastanza efficace, potete usare il cocco rapè senza glutine)
1/2 cipolla rossa
un po' di peperoncino fresco
il succo di 1 lime
un ciuffo di prezzemolo (non proprio tradizionale, ma ci stava bene)
olio
sale

Sgocciolare il tonno e spezzettarlo, tritare la cipolla. 
Grattugiare la polpa di cocco fresca e unirla in un recipiente con il tonno e la cipolla. 
Aggiungere il succo dei lime, il prezzemolo tritato e il peperoncino tagliato a fettine sottili. 
Aggiungere un filo d’olio e il sale. 
Amalgamare il tutto e far riposare coperto almeno mezz’ora.


ROSHI

INGREDIENTI per 8 pezzi:
300 g mix pane Nutrifree 
60-65 g acqua 
40 g olio di semi di girasole 
1/2 cucchiaio di sale

In una ciotola impastare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed elastico. 
Dividere l’impasto in palline di circa 50 g ciascuna e stenderle con il mattarello, formando dischi del diametro di 20 cm.
Cuocere ciascun disco in una padella antiaderente molto calda, basterà 1 minuto per lato. 
Coprire bene il roshi cotto fino al momento di utilizzarlo, per evitare che si indurisca.

Servire roshi e mashuni in tavola, ogni commensale farcirà da solo queste “piadine”.

martedì 21 luglio 2020

PANE E PANELLE: PROFUMO DI SICILIA

Una ricetta siciliana per eccellenza: le panelle!
Una preparazione semplice ma davvero gustosa, con pochi ingredienti senza glutine. Nasce come cibo di strada, ma è adatta per uno spuntino, un aperitivo, un buffet.
Le ho scoperte tanti anni fa grazie ad un'amica siciliana e mi hanno subito conquistata. Ecco come le preparo...


PANELLE


INGREDIENTI per 4-6 persone:
500 g farina di ceci (certificata senza glutine)
1,5 l acqua
Prezzemolo tritato
Sale
Olio di semi di arachidi per friggere


Mettere in una pentola capiente l’acqua e setacciare la farina di ceci.
Mescolare energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi, poi accendere il fuoco a fiamma media.
Aggiungere il sale, mescolando continuamente.
Quando inizierà ad addensarsi e a bollire, cuocere ancora per 10-12 minuti, mescolando.
A fine cottura aggiungere il prezzemolo.
Versare l'impasto in uno stampo da plumcake rivestito di carta da forno (lasciar sbordare i lembi della carta per poter estrarre facilmente il composto).
Lasciar rassodare l'impasto in frigorifero fino a quando non sarà completamente freddo, poi tagliarlo a fette spesse mezzo centimetro e friggere in abbondante olio di semi per pochi minuti, fino a quando saranno dorate da entrambi i lati.
A cottura ultima scolare le panelle su carta assorbente.

Si possono mangiare così come sono, magari con un pizzico di sale, oppure nel pane, come da tradizione sicula.
Io le ho servite insieme ai morbidissimi PALLONCINI DI PANE SENZA GLUTINE.

martedì 30 giugno 2020

SALSA ROJA: UN CLASSICO CHE VIENE DAL MESSICO

Una salsina piccante, perfetta per accompagnare piatti di vario genere. Un sapore deciso che arriva da Messico, ma si può trovare anche in altre zone del Centro e Sud America.
Io la preparo spesso come accompagnamento dei miei amati patacones, le frittelle di platano che ho tanto adorato durante il mio viaggio in Costa Rica.


SALSA ROJA


INGREDIENTI:
200 g polpa di pomodoro
1 cipolla dorata
1 spicchio d'aglio
un mazzetto di coriandolo fresco
peperoncino fresco (la ricetta prevederebbe le varietà Jalapeño e Guajillo)
2 cucchiai di aceto bianco
1/2 cucchiaino di cumino in polvere
olio di oliva extra vergine
sale
pepe nero macinato


Tagliare a dadini la cipolla e soffriggerla con poco olio insieme all'aglio sbucciato ma lasciato intero; cuocere fino a quando la cipolla non sarà leggermente trasparente.
Aggiungere a questo punto la polpa di pomodoro, il peperoncino fresco tritato, l'aceto, il cumino, sale, pepe e 3-4 cucchiai d'acqua.
Cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti, aggiungendo altra acqua se necessario.
Alla fine rimuovere l'aglio, lasciar intiepidire e aggiungere il coriandolo tritato.
Servire a temperatura ambiente con tacos, patacones, nachos o quello che più vi piace.

martedì 16 giugno 2020

PALLONCINI DI PANE SENZA GLUTINE: PICCOLI E SOFFICI BOCCONCINI

Ormai uno dei nostri pani preferiti a casa, soffice e profumato. Mio figlio (non celiaco) mi chiede spesso di prepararli, ne va matto!
Un'altra delle favolose ricette di La Cucina di Bimba Pimba, a cui io ho apportato solo qualche piccola modifica.


PALLONCINI DI PANE SENZA GLUTINE


INGREDIENTI per 10-12 palloncini di pane:
300 g Miscela Oro Pan Fibra Classico Base Mais
280 g acqua
30 g lievito madre senza glutine appena rinfrescato*
1 cucchiaino miele acacia
1 cucchiaino sale
1 cucchiaio olio extravergine d'oliva

*se non avete lievito madre, potete usare 1 g di lievito di birra.


Per tempi e modalità di preparazione, vi rimando direttamente al blog La Cucina di Bimba Pimba.

Queste sono le mie piccole modifiche:
  • ho usato Miscela Oro Pan Fibra Classico Base Mais invece del Mix Caputo
  • ho aumentato di 10 g la quantità di acqua nella biga;
  • ho diviso in 10-12 parti nella fase di spezzatura, dando forma arrotondata ai panini, prima di lasciarli lievitare fino al raddoppio prima della cottura;
  • ho cotto in forno, statico a 250°C, con pietra refrattaria rovente, per 20-22 minuti.

lunedì 8 giugno 2020

PAD THAI: UNO DEI PIATTI SIMBOLO DELLA CUCINA THAILANDESE

Il Pad Thai è un piatto della cucina thailandese a base di pasta di riso saltata in padella con uova, salsa di pesce, arachidi, verdure, gamberi o pollo e lime.
Si tratta di una ricetta versatile e dagli ingredienti semplici, nata attorno agli anni ‘40, quando nel Paese fu indetto un concorso culinario per creare un piatto che potesse identificare la Thailandia nel mondo, anche venendo incontro ai gusti occidentali. Il Pad Thai contiene gran parte degli ingredienti tipici della Thailandia, quindi risultò la proposta più convincente.

Con qualche piccolo accorgimento, può diventare facilmente una preparazione senza glutine!

Un piatto che amo particolarmente, che ha il sapore fresco dei pranzi in vacanza in luoghi tropicali, di bei ricordi e di esperienze speciali.


PAD THAI



INGREDIENTI per 3 persone:
220 g di noodles di riso larghezza media (certificati senza glutine)
100 g di gamberetti
2 uova
1 spicchio d’aglio
1 cipollotto
una manciata abbondante di germogli di soia freschi (io non li avevo)
1 carota
1 zucchina
3 cucchiai di arachidi non salate
un mazzetto di erba cipollina
un mazzetto di coriandolo
2 cucchiai di zucchero di canna
6-8 cucchiai di salsa di pesce (certificata senza glutine)
1 cucchiaino di aceto bianco
olio di semi di girasole
succo e scorza di 1 lime
un piccolo pezzo di peperoncino fresco tritato
acqua q.b.


Cuocere i noodles seguendo le indicazioni riportate sulla confezione (a volte basta solo reidratarli in acqua tiepida).
Cuocere brevemente i gamberetti in una wok con poco olio. Mettere da parte.
Sbattere le uova in una ciotola, poi scaldare 1 cucchiaio di olio in un wok e cuocerle strapazzate. Mettere da parte.
Tostate leggermente le arachidi nel wok e poi tritarle grossolanamente. Mettere da parte.
Sbucciare l’aglio, tagliate il cipollotto a striscioline, la carota, la zucchina a julienne.
Scaldare un altro cucchiaio di olio nella wok e aggiungere l’aglio e il cipollotto. 
Appena l’aglio sarà dorato, aggiungere la carota e la zucchina e lasciar cuocere un paio di minuti. 
Mescolare in una ciotolina 6 cucchiai di salsa di pesce, lo zucchero e l'aceto.
Aggiungere nella wok i noodles scolati e condire con la salsa.
Mescolate per amalgamare il tutto, eventualmente aggiungete un po’ d’acqua calda.
Unire l’uovo, i gamberi, i germogli di soia,l’erba cipollina e il coriandolo. 
Spegnere e aggiungere salsa di pesce se necessario, le arachidi, il peperoncino, il succo e la scorza di lime.
Impiattare e completare con un po' di arachidi e coriandolo tritati.

mercoledì 27 maggio 2020

TORTA TARTUFINA: PER GLI AMANTI DEL CIOCCOLATO E DEL COCCO

L'abbinamento cioccolato-cocco è un classico, un'accoppiata davvero golosa!
Quando ho scoperto questa ricetta sul sito di Fatto in Casa da Benedetta, me ne sono subito innamorata. Alla prima occasione ho deciso di provare questa torta davvero invitante... e infatti non mi ha delusa!
Per me versione senza glutine, con qualche piccola modifica alla ricetta originale.
Provatela, non ve ne pentirete!


TORTA TARTUFINA


INGREDIENTI per una tortiera da 24 cm di diametro:
Per la base al cacao
3 uova
120 g zucchero
110 g mix senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
40 g cacao amaro (certificato senza glutine)
15 g lievito per dolci (certificato senza glutine)
Per i tartufini al cocco
250 g ricotta
150 g farina di cocco (certificato senza glutine)
3 cucchiai di zucchero
Per completare
farina di cocco (certificato senza glutine)
150 g crema di nocciole (certificato senza glutine)


Per i tartufini al cocco
In una ciotola unire la ricotta con lo zucchero e la farina di cocco, poi aggiungere la farina fino ad ottenere un composto modellabile e non appiccicoso.
Formare circa 20 tartufini e lasciarli in frigo.


Per la base al cacao
In una ciotola rompere le uova e iniziare a montare con le fruste elettriche.
Unire anche lo zucchero e montare il tutto per circa 5 minuti, fino a quando sarà chiaro e spumoso.
Aggiungere la farina e il cacao amaro, continuare a mescolare, poi aggiungere il lievito e mescolare brevemente con una spatola.
Versare l'impasto in una teglia rotonda da 24 cm rivestita con carta forno.
Aggiungere 12 tartufini all'interno dell'impasto, distribuendoli a cerchio vicino al bordo esterno della tortiera.
Cuocere la torta in forno statico a 180°C per 30-35 minuti, poi lasciarla raffreddare completamente.


Per completare
Decorare con la crema di nocciole su tutta la superficie e con la farina di cocco sul bordo della torta.
Infine passare gli 8 tartufini avanzati nella farina di cocco e posizionarli sulla superficie della torta.

giovedì 21 maggio 2020

BOCCONCINI DI PANE CON LIEVITO MADRE, SALAME PICCANTE E SCAMORZA: UNO TIRA L'ALTRO!

Come mi piace avere la cucina che sa di pane appena sfornato!
Ogni volta è una soddisfazione vedere che lievita e diventa bello colorito e croccante in cottura... alla faccia di chi dice che i lievitati senza glutine non vengono bene.
Da quando poi ho il mio lievito madre senza glutine, la soddisfazione è ancora maggiore.
Oggi ho sfornato questi bocconcini di pane, presi da un'idea de La Cassata Celiaca. Io ho modificato un po' le farine, gli ingredienti della farcitura e i tempi di lievitazione.
Sono dei bocconcini ottimi per un aperitivo o un pic nic.


BOCCONCINI DI PANE CON LIEVITO MADRE, SALAME PICCANTE E SCAMORZA


INGREDIENTI per circa 15 pezzi:
100 g lievito madre senza glutine appena rinfrescato*
300 g acqua
60 g farina di grano saraceno (certificata senza glutine)
270 g mix pane di Felix
1 cucchiaino miele
5 g sale
2 cucchiai di olio d’oliva
Per la farcitura
salame piccante (certificata senza glutine)
scamorza affumicata

*se non avete lievito madre, potete usare 10 g di lievito di birra.



Sciogliere il lievito madre nell’acqua insieme al miele.
Versare le farine poco per volta e impastare con la planetaria finché non ci saranno più grumi.
Unire il sale e l’olio e impasta ancora per bene.
Con una spatola bagnata raccogliere tutto l’impasto dai bordi e dar una forma regolare alla pasta, che risulterà appiccicosa.
Coprire la ciotola con pellicola e far lievitare 12 ore a temperatura ambiente (con il lievito di birra ne basteranno molte meno, controllate che il volume triplichi). Questi tempi si riferiscono ad una lievitazione ad una temperatura di circa 20°C, se fa più caldo potrebbe volerci meno tempo, controllare sempre l'impasto e verificarne il volume.




Infarinare con farina di riso finissima una spianatoia, adagiarvi la pasta, infarinarla e ritaglia dei bocconi di circa 50 grammi l’uno.
Appiattire un po' l'impasto, aggiungere qualche dadino di salame piccante e di scamorza affumicata, poi ripiegare la pasta e dar una forma regolare ai panini, tonda o allungata.
Mettere i panini su un foglio di carta da forno infarinato, coprire con pellicola e con un panno e farli lievitare per 60-75 minuti.
Scaldare il forno a 250°C, con la pietra refrattaria al suo interno.
Infornare i panini e abbassare subito al temperatura a 220°C.
Mettere i panini sulla pietra refrattaria con la carta da forno e cuocere per circa 25 minuti.
LinkWithin Related Stories Widget for Blogs