giovedì 22 dicembre 2022

TIRAMISU' ZUCCA & CANNELLA: un classico con un tocco in più

A pochi giorni dal Natale, eccomi a proporre un vero e proprio dolce-coccola. 
Una ricetta per gli amanti del tiramisù, per scoprirlo con un tocco in più: infatti in questo caso ho aggiunto purea di zucca e un pizzico di cannella, per rendere più particolare e un po' insolito questo piatto.
I puristi del tiramisù potrebbero essere scettici... la versione tradizionale è un classico intramontabile, ma anche questa rivisitazione merita di essere assaggiata.
Un dolce che può risultare poco fotogenico, ma buono, cremoso e profumato.


TIRAMISU' ZUCCA & CANNELLA


INGREDIENTI per 6 persone:
250 g savoiardi (per me senza glutine Shar)
300 ml caffè espresso
500 g di zucca butternut
45 g di zucchero di canna
60 ml latte
45 g di zucchero bianco
2 tuorli
250 g mascarpone
4 cucchiaini di cannella in polvere
300 g di panna fresca liquida
3 circa di cacao amaro in polvere (certificato senza glutine)


Sbucciare la zucca, eliminare i semi e tagliarla a dadini.
In una casseruola mettere lo zucchero di canna, un cucchiaino di cannella, la zucca a dadini e il latte. 
Far cuocere per circa 20 minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto.
Una volta che la zucca sarà morbida, frullarla per ridurla in purea.
Far raffreddare.


Montare tuorli con zucchero bianco, aggiungere il mascarpone e la purea di zucca e mescolare bene.
Montate la panna e aggiungerla alla crema, amalgamando delicatamente dal basso verso l’alto.
Versare qualche cucchiaiata di crema in una pirofila da 20x20 cm, bagnare leggermente i savoiardi nel caffè e posizionarli a creare uno strato, poi ricoprire con circa metà della crema, livellandola.
Mescolare il cacao con la cannella rimasta e spolverare la superficie del tiramisù.
Procedete con un altro strato di savoiardi, coprire con la crema rimanente e completare con il cacao alla cannella.
Far riposare in frigo per almeno un'ora prima di servire.

lunedì 19 dicembre 2022

QUADROTTI SENZA GLUTINE CON MELE, SPEZIE E PANNA ACIDA: la forza della semplicità

A Natale i dolci non sono mai abbastanza.
E a Natale per me i dolci non possono essere senza spezie! Mi piacciono tutto l'anno, ma durante le feste non posso farne a meno.
Se poi le spezie incontrano le mele, il connubio è davvero super! Sono una grande fan anche dei dolci alle mele, sanno di semplicità, di casa e di merenda in compagnia.
E allora eccomi a proporre questo dolce facile, veloce, morbido e super profumato.

QUADROTTI SENZA GLUTINE CON MELE, SPEZIE E PANNA ACIDA


INGREDIENTI per 16 quadrotti (una teglia da 20x20 cm):
225 g Mix per Dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
120 g zucchero
120 g panna acida (o yogurt greco o metà panna acida e metà ricotta)
1 uovo medio
80 ml latte
100 ml olio di semi di girasole
3 mele
I semi di una bacca di vaniglia
1 cucchiaino di spezie miste per panpepato (un mix di 1/2 cucchiaino di cannella, 1/4 cucchiaino di zenzero, un pizzico di noce moscata e un pizzico di chiodi di garofano)
1 bustina di lievito per dolci (certificato senza glutine)


Con la planetaria o le fruste elettriche, sbattere bene l'olio con l'uovo e lo zucchero, quindi aggiungere la farina, il lievito, la panna acida, il latte, le spezie e i semi della bacca di vaniglia.
Azionare la frusta fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Sbucciare le mele, tagliarne una a dadini e aggiungerli all'impasto, poi versarlo in una teglia quadrata imburrata e infarinata.
Tagliare le altre 2 mele a fettine sottili e disporle sull'impasto.


Cuocere in forno statico caldo a 180°C per 50 minuti, fino a quando la superficie sarà bella dorata e inserendo uno stecchino nel centro del dolce, ne uscirà pulito.
Sfornare la torta, lasciarla raffreddare completamente prima di toglierla dalla tortiera e di tagliarla in 16 quadrati con un coltello seghettato affilato.

martedì 13 dicembre 2022

POLVORONES SENZA GLUTINE: i tipici biscotti di Natale che vengono dalla Spagna

I Polvorones sono dei tipici biscotti di Natale diffusi in tutta la Spagna, a base di mandorle e con un profumo di anice e cannella. La sua origine risale al XVI secolo.
Questi deliziosi dolcetti si chiamano così per la loro consistenza “sbriciolosa”. Vengono confezionati avvolgendoli come una caramella, in una carta velina colorata che in Spagna viene chiamata “papel de seda”.
Ho incontrato questi dolcetti durante un viaggio a Madrid nel periodo natalizio, dove venivano venduti in tante pasticcerie del centro. La città di Madrid a Natale è riccamente addobbata, con un clima festoso che pervade le vie del centro, tra mercatini e canzoni natalizie.


Questa ricetta fa parte del libro "NATALE DAL MONDO", scritto da me e Marta Anzolla, acquistabile nel mio shop online Pezze e Colori.
Cucina e decorazione, dolci e mixed media in veste natalizia... tante idee per realizzare dolci di Natale da tutto il Mondo, con curiosi aneddoti e affascinanti tradizioni, ma anche tante idee creative per decorare la casa o realizzare originali regali.
Dolci semplici e gustosi, accompagnati da idee decorative con tecniche e materiali diversi... e le ricette sono anche senza glutine!


POLVORONES SENZA GLUTINE


INGREDIENTI per circa 30 biscotti:
180 g Mix per biscotti e crostate senza glutine (io ho usato Mix per Pasta Frolla Nutrifree)
60 g mandorle spellate tritate finemente
100 g strutto (o burro)
60 g zucchero a velo (certificato senza glutine) + un po’ per spolverare
1 cucchiaino di cannella in polvere
2 cucchiai di liquore all’anice (certificato senza glutine) o 1 cucchiaino di anice in polvere
1 pizzico di sale
1-2 cucchiai d’acqua


Mescolare la farina con le mandorle tostate, stendere il composto su una teglia rivestita di carta da forno, cuocere in forno a 130°C per 30 minuti, mescolando ogni tanto.
Far raffreddare le farine per almeno un’ora, poi amalgamarle allo zucchero a velo, alla cannella e al sale.
Aggiungere lo strutto e impastare.
Aggiungere il liquore o (l'anice in polvere), continuando ad impastare.
Il composto sarà abbastanza asciutto e sbricioloso, ma è proprio questa la sua caratteristica.
Compattarlo con le mani e realizzare una palla, avvolgerla con la pellicola trasparente e lasciarla riposare almeno mezz’ora a temperatura ambiente.


Stendere l’impasto con un matterello fino ad ottenere uno spessore di 1,5 cm circa, ritagliare i biscotti con un tagliapasta a cerchio del diametro di 3 cm e disporli su una teglia foderata di carta da forno.
Cuocere in forno statico caldo a 160°C per 15-20 minuti.
Sfornare i biscotti quando saranno ancora chiari e lasciarli raffreddare.
Una volta freddi, cospargerli di zucchero a velo e, se si gradisce, avvolgerli in quadrati di carta velina, come da tradizione.

lunedì 5 dicembre 2022

TORTA LINZER MORBIDA SENZA GLUTINE: sapori, luoghi e ricordi speciali

Vi capita mai di abbinare un sapore ad un luogo? Di assaporare un piatto e tornare subito con la mente in quel posto?
A me accade spesso, sapori e ricorsi spesso si intrecciano nei miei pensieri ed è come viaggiare di nuovo in luoghi vini o lontani che mi hanno permesso di assaggiare un piatto, un dessert, un frutto, una spezia o altre specialità proprie di quella zona.
E' proprio il caso di questa torta, che mi riporta subito tra i verdi prati dell'Alpe di Siusi. Ho assaggiato questo dolce durante QUESTA VACANZA in un luogo speciale, dove la natura incontaminata e un trattamento fantastico rendono le giornate indimenticabili.
Al buffet dei dolci che viene proposto ogni giorno è sempre presente qualche proposta senza glutine, tra cui questa torta morbida e profumatissima, dove spezie e mirtilli rossi creano una combinazione di sapori fantastica.
Me ne sono letteralmente innamorata e ho chiesto la ricetta allo chef, che è stato gentilissimo e me l'ha donata. Io ho solo ridotto e aggiustato un po' le dosi per farne una mini torta da 18 cm di diametro. 
Un dolce perfetto tutto l'anno, ma che è perfetto nel periodo natalizio, con quella nota speziata che fa subito festa.


TORTA LINZER MORBIDA SENZA GLUTINE


INGREDIENTI per una torta da 18 cm di diametro**:
190 g farina di nocciole (certificata senza glutine) o nocciole tritate molto finemente
25 g mix senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
55 g pangrattato senza glutine
110 g zucchero a velo (certificato senza glutine)
110 g burro
2 uova
1 tuorlo
un pizzico di chiodi di garofano
un pizzico di cannella
un pizzico di cardamomo
un pizzico di sale
i semi di 1/2 bacca di vaniglia
1 cucchiaino di scorza d'arancia grattugiata
1 cucchiaino di scorza di limone grattugiato
1 cucchiaino di cacao amaro (certificato senza glutine)
3-4 cucchiai di confettura di mirtilli rossi o lamponi

** Se si vuole realizzare una torta da 24 cm di diametro, basterà raddoppiare le dosi.

Montare il burro morbido con lo zucchero, nella planetaria o con le fruste elettriche, fino ad ottenere una crema.
Aggiungere l'uovo e il tuorlo ed amalgamare bene.


Unire tutti gli ingredienti in polvere: la farina di nocciole, il mix per dolci, il pangrattato, lo zucchero a velo, i chiodi di garofano, la cannella, il cardamomo, il sale, i semi di vaniglia, la scorza d'arancia e di limone grattugiata, il cacao amaro.
Amalgamare bene, in modo che gli ingredienti si distribuiscano uniformemente nell'impasto.


Versare circa 3/4 del composto in una tortiera (preferibilmente a cerchio apribile) da 18 cm di diametro, rivestita di carta da forno o imburrata e infarinata.
Versare la confettura a cucchiaiate e stenderla delicatamente con il dorso del cucchiaio, lasciando 2 cm circa di bordo.
Con una sac a poche o un cucchiaino, distribuire l'impasto restante sopra alla confettura, creando delle strisce.
Cuocere in forno statico caldo a 160°C per 40 minuti circa.

martedì 22 novembre 2022

"GRANOSARACENOTTO" CON BARBABIETOLA, TARTUFO E AVOCADO: quasi un risotto, ma con quel tocco in più

Un grano saraceno che si crede un risotto!
Chicci, cremosità, sapore... le caratteristiche ci sono, ma non parliamo di riso, bensì di grano saraceno.
Un piatto realizzato proprio come se fosse un risotto, ma con questo ingrediente diverso come protagonista.


"GRANOSARACENOTTO" CON BARBABIETOLA, TARTUFO E AVOCADO


INGREDIENTI per 2 persone:
160 g grano saraceno (certificato senza glutine)
20 g olio extravergine di oliva + 1 cucchiaino per condire l'avocado
1/2 cipolla piccola
brodo vegetale q.b.
100 g barbabietole cotte
15 g burro
30 g Grana Padano grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco
2 cucchiai di tartufo nero a fette sott'olio, ben sgocciolato
1/2 avocado maturo
1 cucchiaino di succo di limone
sale


Tagliare a cubetti la barbabietola e frullarla, allungando con un mestolino di brodo.
Tritare la cipolla e farla appassire nell’olio extravergine di oliva.
Aggiungere il grano saraceno e farlo tostare per un paio di minuti, quindi sfumare con il vino bianco e proseguire la cottura fino a farlo evaporare.
Portare il grano saraceno a cottura, aggiungendo poco brodo per volta: impiegherà circa 20 minuti.
A metà cottura circa aggiungere metà della polpa di barbabietola; verso fine cottura aggiungere l’altra metà.
Nel frattempo, tritare grossolanamente le fette di tartufo nero, tenendone da parte 6 fettine.
Sbucciare l'avocado, tagliarlo a cubetti, bagnarlo con poco succo di limone e condirlo con poco olio e sale.
Una volta pronto il grano saraceno, aggiungere il tartufo tritato e mantecare con il burro e il Grana Padano grattugiato.
Servire il "granosaracenotto" con la dadolata di avocado e le fettine di tartufo tenute da parte.

lunedì 14 novembre 2022

EGG BUTTER MASALA: le uova al curry indiane

I piatti etnici sono spesso presenti nella mia cucina. Mi piace sperimentare sapori nuovi di terre lontane, o magari riassaporare gusti assaggiati durante un viaggio.
Oggi vi propongo un piatto indiano, l'Egg Butter Masala, o Egg Makhani se vogliamo usare in nome tradizionale. Si tratta di un curry a base di salsa di pomodoro, yogurt e uova sode, il tutto arricchito da una buona dose di spezie.
Non sono mai stata in India, ma questi sapori mi hanno riportato QUI, alle mie amate Maldive, dove la cucina indiana fa parte della tradizione culinaria locale e dove ho assaggiato per la prima volta queste uova.
Dopo essere tornata a casa, ho fatto una ricerca su questo piatto e su come prepararlo ed è nata la mia ricetta.


EGG BUTTER MASALA 


INGREDIENTI per 2-3 persone:
6 uova sode (cottura 9 minuti)
2 noci di burro
1 cipolla dorata
400 g polpa di pomodoro
200 ml acqua
10 anacardi
un pizzico di peperoncino
1/2 cucchiaino di curcuma
2 cucchiaini di garam masala (o curry)
2 chiodi di garofano
2 capsule di cardamomo
1 piccola stecca di cannella
1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
6 cucchiai di yogurt bianco naturale + 3 cucchiai per guarnire
coriandolo fresco
sale
riso basmati cotto per accompagnare


Sgusciare le uova sode e bucherellarle con una forchetta, poi rosolarle con una noce di burro fino a quando inizieranno a diventare dorate.
Mettere da parte.
Nella stessa padella, soffriggere a fuoco medio per 2-3 minuti la cipolla a dadini con gli anacardi.
Aggiungere il peperoncino, la curcuma, i chiodi di garofano, il cardamomo, la cannella e il sale e continuare a cuocere per 2-3 minuti.
Unire l'acqua e frullare con un frullatore ad immersione.
Aggiungere la polpa di pomodoro e continuare la cottura a fuoco dolce per 10-15 minuti, in modo da ottenere una salsa cremosa e leggermente densa.
Completare con 6 cucchiai di yogurt, lo zenzero grattugiato, mescolare bene ed aggiungere le uova sode.
Cuocere ancora per 2-3 minuti e servire con lo yogurt rimanente e il coriandolo tritato, accompagnando con riso basmati.

lunedì 7 novembre 2022

CANEDERLI SENZA GLUTINE: sapori di montagna che scaldano il cuore

Mi piace la cucina di montagna, ha una nota rustica, che sa di casa. 
I canederli poi sono un piatto povero e un modo per riutilizzare del pane avanzato. Si possono preparare in tante versioni, ma si tratta sempre di un piatto gustoso.


CANEDERLI SENZA GLUTINE


INGREDIENTI per 12 canederli:
300 g pane senza glutine tagliato a cubetti di 1 cm (io ho usato Panfette Nutrifree)
2 cucchiai di farina senza glutine (io ho usato Mix Dolci Shar)
½ cipolla 
75 g speck a cubetti piccoli
75 g pancetta a cubetti piccoli (certificata senza glutine)
3 uova medie
150 ml latte
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
una noce di burro
sale
brodo di carne
Per servire
Grana Padano grattugiato
erba cipollina tritata


Tritare la cipolla e soffriggerla in una padella con il burro fino a quando sarà ben dorata e morbida.
In una ciotola unire la cipolla, il pane a cubetti, la farina, lo speck e la pancetta a dadini piccoli, il prezzemolo e il sale.
Sbattere leggermente le uova insieme al latte e versarle sul pane.
Mescolare fino a quando tutti gli ingredienti non saranno amalgamati.
Far riposare il composto per 15 minuti a temperatura ambiente, coprendo la ciotola con della pellicola.
Suddividere l’impasto in 12 parti e formare i canederli bagnandosi frequentemente le mani con poca acqua, per non far appiccicare l'impasto alle dita.
Infarinare leggermente la superficie dei canederli per renderli meno appiccicosi e più facili da maneggiare.
Cuocere nel brodo caldo per 12 minuti.
Una volta pronti, servire i canederli in brodo con una spolverata di Grana Padano ed erba cipollina.

lunedì 24 ottobre 2022

TARTARE DI GAMBERI CON RISO VENERE E CREMA DI BARBABIETOLA: un tocco di colore nel piatto

Nei piatti, come nella vita, ci vuole colore.
Il gusto è importante, direi anche fondamentale, ma anche l'aspetto visivo non è da meno. Il cibo si mangia anche con gli occhi!
In questo piatto i colori decisamente non mancano... e neanche il gusto. Provare per credere!


TARTARE DI GAMBERI CON RISO VENERE E CREMA DI BARBABIETOLA


INGREDIENTI per 3 persone:
150 g venere
Per la tartare di gamberi
150 g gamberi sgusciati
Olio
Sale
Pepe
Bacche rosa
Scorza lime
Erba cipollina
Per la crema di barbabietola
200 g latte
20 g burro
20 g farina
100 g purea barbabietola
Sale
Pepe


Per il riso
Sciacquare bene il riso sotto l’acqua corrente e cuocere per assorbimento: metterlo in una casseruola larga e coprire con il doppio in volume di acqua a temperatura ambiente (2 bicchieri di acqua ogni bicchiere di riso crudo). Cuocere fino a quando non avrà assorbito tutta l’acqua.

Per la tartare di gamberi
Eliminare il filamento nero aiutandosi con uno stuzzicadenti e tritare con un coltello.
Condire la tartare con poco olio, erba cipollina tritata, bacche di pepe rosa, scorza lime, sale e pepe.
Far riposare per 30 minuti circa.


Per la crema barbabietola
Fai sciogliere il burro a fuoco basso, poi spegni e aggiungi l’amido di mais, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi; poi rimetti sul fuoco e mescola fino a farla diventare dorata.
Unisci il latte poco alla volta, sempre mescolando.
Cuoci pochi minuti a fuoco dolce finché la salsa si sarà addensata e inizierà a bollire.
Aggiungi la barbabietola frullata, sale e pepe.
Fai intiepidire.

Versare nei piatti fondi uno strato di crema di barbabietola tiepida, poi con un coppapasta da 8-9 cm di diametro creare un disco di riso tiepido, pressando con il dorso del cucchiaio.
Aggiungere sopra una bella cucchiaiata di tartare di gamberi.
Rimuovere il coppapasta e servire.

lunedì 17 ottobre 2022

SFINCIONE BAGHERESE SENZA GLUTINE: super soffice e saporito

Io adoro panificare. Quando un impasto lievita e ottengo un buon risultato è sempre un bel momento.
Quando, quasi 25 anni fa, mi hanno diagnosticato la celiachia, ho pensato che non avrei più potuto mangiare pizza, focaccia e pane "vero", soffice e buono come quello con glutine.
Beh ora questo pensiero non mi spaventa più! Anche senza glutine si possono ottenere ottimi risultati, che non facciano rimpiangere i prodotti da forno glutinosi.
Questa focaccia ne è un esempio, per l'esattezza una ricetta della tradizione siciliana: lo sfincione bagherese, con una base soffice e una ricca farcitura di cipolle, ricotta e primo sale.
Per la base ho seguito questa ricetta (lei è sempre una garanzia!!!), ma modificando le farine e l'idratazione (il Mix Erma a mio parere è davvero ottimo, ma richiede un'alta idratazione, intorno al 130%).


SFINCIONE BAGHERESE SENZA GLUTINE


INGREDIENTI per uno sfincione da 30 cm di diametro:
Per l'impasto
225 g Mix Erma
10 g fiocchi di patate (certificati senza glutine)
20 g farina di riso (certificati senza glutine)
325 g acqua a temperatura ambiente
1/2 cucchiaino di miele
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva 
100 g di lievito madre o 4 g lievito di birra 
Per la farcitura
200 g primo sale
100 g ricotta
2 cipolle dorate grandi spadellate
Grana padano
Origano
Sale
Pepe
Olio extravergine d’oliva


Sciogliere il lievito con l'acqua e il miele, poi aggiungere il latte e impastare con la farina e i fiocchi di patate.
Quando gli ingredienti saranno amalgamanti, aggiungere il sale e l'olio, continuate ad impastare ancora per 4-5 minuti a velocità sostenuta.
Versare l'impasto in una grande ciotola unta d'olio, coprire con la pellicola trasparente e far lievitare in forno spento con le luci accese fino a fare triplicare (il mio impasto con lievito madre ci ha mezzo 3 ore e mezza a 28-30°C).
Nel frattempo tagliare a fettine le cipolle e lasciarle cuocere in padella con l’olio e qualche cucchiaio d’acqua per almeno 15 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino a quando non saranno morbide e dorate.
Circa mezz'ora prima della fine della lievitazione, scaldare il forno a 250°C ventilato, dopo aver tolto l'impasto.
Ungere d'olio una teglia rotonda da circa 30 cm di diametro.
Staccare l'impasto con delicatezza dalla ciotola, farlo cadere al centro della teglia, ungere leggermente la superficie e allargare il panetto molto delicatamente fino ai bordi della teglia.
Distribuire sulla superficie le alici spezzettate, le fettine di primo sale, la ricotta a ciuffetti, la cipolla cotta. 
Condire con sale, pepe, una spolverata di pangrattato, origano e pecorino grattugiato.
Far riposare circa 15 minuti, poi infornare per 15-18 minuti, fino ad ottenere bel colorito dorato.

lunedì 10 ottobre 2022

TORTA "FRUTTOSA" ALLA RICOTTA E SENZA GLUTINE: un dolce perfetto per una colazione o una merenda

Inutile dire che il lunedì è faticoso... non è certo una novità!!!
Da me oggi c'è pure una giornata uggiosa, freddina e ho un mucchio di cose da fare!!!!!!!
E allora iniziamo questa settimana con una torta soffice, leggera e piena di frutta? 
La ricotta rende l'impasto morbido morbido e i dadini di frutta la arricchiscono e donano un tocco fresco e goloso.
Io ho scelto ananas, pesche e mirtilli, ma potreste variare a seconda dei vostri gusti e della stagionalità.


TORTA "FRUTTOSA" ALLA RICOTTA


INGREDIENTI per una torta da 20 cm di diametro:
175 g mix per dolci senza glutine (io ho usato Mix Dolci Shar)
160 g zucchero
3 uova medie
80 ml olio di semi
250 g ricotta vaccina
Una pesca sbucciata e tagliata a dadini (fuori stagione va bene anche della pesca sciroppata ben sgocciolata)
100 g ananas a dadini
6o g mirtilli
60 ml succo di limone
la scorza di 1 limone grattugiata
1 bustina lievito in polvere per dolci (certificato senza glutine)
Un pizzico di sale


Sbattere la ricotta con le fruste elettriche, poi aggiungere le uova e continuare a montare fino ad ottenere un composto fluido ed omogeneo.
Unire la farina setacciata con il lievito e amalgamarla al resto dell’impasto, quindi versare l’olio di semi, la scorza e il succo di limone, continuando a mescolare.


Da ultimo aggiungere la frutta (tenendo da parte un cucchiaio di dadini di pesche, uno di dadini di ananas e uno di mirtilli) e mescolare con una spatola.
Versare l’impasto in una teglia rotonda da 20 cm di diametro, imburrata e infarinata o rivestita di carta da forno.


Livellare bene la superficie, distribuire la frutta rimanente e cuocere in forno statico caldo a 180°C per circa 40 minuti, fino a quando la superficie sarà bella dorata.
Sfornare e lasciar raffreddare completamente prima di rimuoverla dalla teglia.

lunedì 3 ottobre 2022

GNOCCHI SENZA GLUTINE RIPIENI DI CARNE: quando lo gnocco si crede un raviolo

Cosa preferite? Soffici gnocchi di patate o ravioli con un ripieno di carne saporito?
E se vi dicessi che si possono avere entrambi in un unico piatto?
Ecco dei gustosi gnocchi di patate ripieni di un cuore di carne, salumi e Parmigiano... morbidi e delicati fuori, ma un'esplosione di sapori all'interno!


GNOCCHI SENZA GLUTINE RIPIENI DI CARNE


INGREDIENTI per 4 persone:
Per gli gnocchi

600 g patate a pasta bianca
250 g farina senza glutine (io preferisco usare una miscela per pane come Nutrifree o Shar, ma potrebbero andar bene anche dei Mix Multiuso o farina di riso)
2 uova
60 g Grana Padano grattugiato
1 bustina di zafferano
Per il ripieno
70 g mortadella (certificata senza glutine)
70 g lonza di maiale
70 g prosciutto crudo
70 g Parmigiano grattugiato
1 tuorlo
1 noce di burro
Vino rosso
Noce moscata
Sale
Per il condimento
100 g burro
2 spicchi d'aglio
10 foglie di salvia
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato


Per il ripieno
Far cuocere la lonza con 1 noce di burro, poi aggiungere un dito di vino rosso e far sfumare.
Passare tutto nel tritacarne con il sugo di cottura, la mortadella, il prosciutto crudo, il Parmigiano grattugiato, 1 tuorlo, un pizzico di sale e di noce moscata.
Amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Per gli gnocchi
Far bollire le patate con la buccia, poi schiacciarle ancora calde allo schiacciapatate.
Lasciarle intiepidire, poi aggiungere farina, uova, zafferano stemperato in un cucchiaio d'acqua
e Parmigiano ed impastare fino ad ottenere un panetto elastico, ma morbido.
Dividere l'impasto e preparare delle palline grosse come una noce, premere al centro di ogni gnocco per creare un incavo in cui inserire una pallina di ripieno.
Chiudere delicatamente, formando delle palline, tuffarle in acqua bollente salata e toglierle quando vengono a galla.

Per il condimento
In una padella capiente far rosolare l'aglio con il burro e le foglie di salvia.
Una volta che gli gnocchi sono pronti, buttarli nella padella e mescolare bene.
Completare con il Parmigiano.

giovedì 29 settembre 2022

COBBLER ALLE PESCHE SENZA GLUTINE: un dolce semplice da mangiare a cucchiaiate

Vi piacciono i dolci fruttosi, semplici e super golosi? Il cobbler fa decisamente per voi!
Un dessert da mangiare a cucchiaiate, senza troppi fronzoli, che vi conquisterà con il suo sapore e la sua consistenza.
Uno sformato di pesche che nasce oltreoceano, nel periodo della conquista del West, tradizionalmente cotto nel Dutch Oven, il forno olandese, una capiente pentola di ghisa da utilizzare sulle braci dei fuochi da campo.
Tanta frutta alternata da un impasto di farina, burro e zucchero, che si può trovare in versioni più croccanti (più simili al crumble anglosassone) o più morbide, come questa che propongo io con una ricetta senza glutine.

Pubblico questa ricetta con le pesche, sapendo che sono quasi fuori tempo massimo, la loro stagione è decisamente agli sgoccioli... ma quando non è periodo di pesche, possono essere sostituite con quelle in barattolo ben sgocciolate (in questo caso non andranno preventivamente cotte in padella) oppure con altra frutta come mele, pere, caco mela, mirtilli...
Un vero e proprio comfort food perfetto per tutto l'anno!


COBBLER ALLE PESCHE SENZA GLUTINE


INGREDIENTI per una teglia da 20x30 cm:
Per le pesche
5 pesche
80 g zucchero
un pizzico di sale
Per l'impasto
50 g burro
125 g Mix senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar) 
80 g zucchero
2 cucchiaini di lievito per dolci
un pizzico di sale
175 g latte
1 cucchiaino di cannella in polvere
1/4 di cucchiaino di cardamomo in polvere

* Quando non è stagione di pesche, possono essere sostituite con quelle in barattolo ben sgocciolate (in questo caso non andranno preventivamente cotte in padella) oppure con altra frutta come mele, pere, caco mela...


Per le pesche
Sbucciare le pesche e tagliarle a fette di circa 2 cm, poi cuocerle con lo zucchero e il sale a una casseruola a fuoco medio per pochi minuti, fino a quando lo zucchero non sarà sciolto e la frutta avrà rilasciato un po' di succo.
Togliere dal fuoco e mettere da parte.


Per l'impasto
Tagliare il burro a pezzi e distribuirlo in una teglia da 20x30 cm.
Inserire la teglia nel forno mentre preriscalda, per consentire al burro di sciogliersi.
Una volta sciolto, rimuovere la teglia dal forno.
In una ciotola mescolare la farina, lo zucchero, il lievito, il cardamomo, 1/2 cucchiaino di cannella e il sale.
Unire il latte e mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Versare il composto nella teglia, sopra il burro fuso, e miscelare un po' con la spatola per farli amalgamare. 
Aggiungere a cucchiaiate le pesche e il loro succo sopra la pastella.
Cospargere con la cannella rimanente.
Cuocere in forno statico a 180°C per circa 40 minuti.
Servire tiepido a cucchiaiate, magari accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia.


lunedì 26 settembre 2022

AEBLESKIVER SENZA GLUTINE: i soffici e profumati pancake danesi... uno tira l'altro!

Voglia di una colazione che dia la carica o di una merenda golosa? Gli Aebleskiver fanno per voi! 
Non fatevi spaventare dal nome impronunciabile... questi soffici dolcetti danesi sono proprio semplici da preparare.
Si tratta di piccole sfere di pancake con un leggero sapore speziato, da accompagnare a zucchero a velo, sciroppo d'acero, confetture, panna, cioccolato fuso, frutta fresca... insomma stanno bene con tutto!
Non vi preoccupate se non avete la padella speciale con cui si realizza questo formato, potete cuocere l'impasto anche come dei normali pancake, creando piccoli dischi.
Pronti a leccarvi i baffi? Attenzione che uno tira l'altro!


AEBLESKIVER SENZA GLUTINE


INGREDIENTI per 45 aebleskiver:
120 g mix senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
5 g lievito per dolci (certificato senza glutine)
25 g zucchero
un pizzico di sale
un pizzico di cardamomo
un pizzico di noce moscata
165 ml latte
2 uova
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia (fatto in casa o certificato senza glutine)
50 g burro + un po' per imburrare la pentola
Per accompagnare
zucchero a velo (certificato senza glutine)
sciroppo d'acero o miele
frutta fresca
panna montata


Unire in una ciotola la farina, il lievito, lo zucchero, il sale, il cardamomo e la noce moscata e mescolare bene.
Sbattere in un'altra ciotola il ​​latte, i tuorli d'uovo, la vaniglia e il burro fuso e a temperatura ambiente.  Aggiungere gli ingredienti secchi agli ingredienti umidi e mescolare fino ad ottenere una pastella liscia.
Montare gli albumi a neve, poi aggiungerli delicatamente alla pastella con una spatola, mescolando dal basso verso l'alto.
Imburrare bene l'apposita padella e scaldare a fuoco medio-basso. 

Per realizzare gli aebleskiver serve l'apposita padella, io ne ho una di ghisa acquistata su Amazon... per fare questi dolcetti è decisamente indispensabile :-) Ha un costo basso e può servire anche per altri piatti della cucina orientale, come i takoyaki giapponesi.

N.B. Nel caso non abbiate questa pentola speciale, l'impasto si può cuocere un una padella classica, creando dei piccoli cerchi di 8-10 cm di diametro, da far dorare su entrambi i lati.



Versare un cucchiaio di pastella in ogni incavo, in modo che sia quasi pieno.
Cuocere fino a quando il fondo sarà sodo e leggermente dorato, poi con una piccola spatola o uno spiedino di legno, girare delicatamente ogni pancake di 90 gradi in modo che la pastella in superficie coli nella padella.
Far cuocere ancora un po', poi muovere nuovamente, girando fino a quando i pancake saranno dorati da tutti i lati e uno spiedino inserito al centro esca pulito, ci vorranno 6-8 minuti in totale. 
Procedere così con tutta la pastella, tenendo in caldo i pancake già cotti.
Irrorare con lo sciroppo d'acero o miele, spolverare con zucchero a velo e servire caldi con frutta fresca e panna montata.

lunedì 19 settembre 2022

FICHI & RICOTTA IN BICCHIERE: un dolce autunnale delicato e cremoso

Lunedì... che fatica! Come cantava Vasco... "Odio i lunedì"!!!!!!
E allora eccomi con un dolcino facile facile, ma buono e goloso. Perfetto per darci la carica in questo inizio di settimana o per chiudere un pasto nel migliore dei modi.
Si tratta di una mousse di ricotta e panna, accompagnata da fichi cotti in padella con zucchero, vaniglia e rum.
Qualche settimana fa avevo trovato questa ricetta che mi aveva colpito, ma ho voluto sostituire la frutta e fatto qualche piccola modifica nelle dosi, creando queste coppette perfette per il mese di settembre!


FICHI & RICOTTA IN BICCHIERE


INGREDIENTI per 6 coppette piccole:
120 g panna fresca
250 g ricotta
20 g zucchero a velo (certificato senza glutine)
3-4 fichi neri grandi
2 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (fatto in casa o certificato senza glutine)
1 cucchiaio di rum


Montare la panna ben fredda da frigorifero.
Unire la ricotta ben sgocciolata e lavorare il composto con le fruste, aggiungendo lo zucchero a velo. 
Conservare in frigorifero.
Tagliate i fichi a pezzetti e cuocerli con la vaniglia e lo zucchero semolato per un paio di minuti mescolando spesso, poi aggiungere il rum e continuare la cottura per un paio di minuti.
Lasciar raffreddare, poi distribuire un cucchiaio di fichi sul fondo di ogni coppetta.
Aggiungere la mousse di ricotta e completate con altri pezzetti di fichi.


LinkWithin Related Stories Widget for Blogs