lunedì 30 marzo 2020

CIBO E VIAGGI, SAPORI E RICORDI

Cibo e viaggi, ormai si sa, per me hanno un legame importante dove i sapori e i ricordi si intrecciano in modo speciale.
La scorsa estate, durante un viaggio in Giappone, abbiamo avuto l'opportunità di partecipare ad un corso di cucina giapponese, realizzato senza glutine apposta per me <3 div="">
Un'esperienza interessante, curiosa e divertente che ci ha permesso di imparare diversi piatti della cucina giapponese grazie ad una bravissima e disponibilissima insegnante.
Questo è uno dei piatti realizzati in quell'occasione, forse quello che ho apprezzato maggiormente... ogni boccone mi riporta a Kyoto e a quella giornata!


POLLO TERIYAKI


INGREDIENTI per 3 persone:
450 g cosce di pollo disossate, con la pelle
50 ml salsa di soia tamari (certificata senza glutine)
150 ml mirin*
un bicchierino di sakè o vino bianco

* Se non si ha a disposizione il mirin, si può sostituire con 150 ml di vino bianco e 4-5 cucchiai di zucchero

Prepara la salsa teriyaki mescolando tra loro salsa di soia e mirin.
Tagliare la carne in bocconcini da 30-40 g l'uno e cuocerli senza condimenti in una padella antiaderente calda, 3-4 minuti per lato, iniziando dal lato con la pelle.
Quando la carne sarà dorata da entrambi i lati, sfumare con il sakè.
Una volta evaporato il sakè, aggiungere la salsa teriyaki preparata in precedenza e continuare la cottura per qualche minuto, girando i pezzi di carne in modo che vengano ben ricoperti dalla salsa.
Terminare la cottura quando la salsa si è leggermente addensata.
Servire con riso basmati e verdure saltate in padella.

venerdì 27 marzo 2020

ANCORA CIOCCOLATO PER IL BUON UMORE

Ancora un dolce al cioccolato... un compagno di "viaggio" che tira sempre su il morale in questi giorni faticosi. Qui si procede "stancamente" bene... e voi?
Questa ricetta arriva da uno dei miei libri storici e più amati della mia libreria di cucina: "Pane, dolci e biscotti" di Leila Lindholm... sempre una garanzia!


TORTA AL CIOCCOLATO E FRUTTA SECCA


INGREDIENTI per una tortiera da 20 cm:
Per la torta
100 g nocciole sgusciate
100 g mandorle sgusciate
200 g cioccolato fondente (certificato senza glutine)
1 cucchiaio di cacao (certificato senza glutine)
135 g burro
60 g zucchero
4 uova
burro e pangrattato senza glutine per la tortiera
Per la glassa e la decorazione
35 g burro di arachidi (certificato senza glutine)
100 g zucchero a velo (certificato senza glutine)
3 cucchiai di cacao (certificato senza glutine)
70 g formaggio spalmabile (certificato senza glutine)
2 cucchiai di caffè caldo
frutta secca mista sgusciata (io ho usato mandorle, nocciole, pistacchi, noci)


Tritare finemente le nocciole e le mandorle nel mixer.
Tritare grossolanamente al coltello 140 g di cioccolato fondente e unirli nel mixer con nocciole e mandorle.
Aggiungere il cacao, il burro morbido e lo zucchero e frullare ancora.
Unire i tuorli e continuare a frullare.


Montare a neve gli albumi, versare in una ciotola il composto di cioccolato e frutta secca e unire poco alla volta gli albumi montati, mescolando delicatamente con una spatola, dal basso verso l'alto.
Versare l'impasto in una tortiera a cerchio apribile da 20 cm di diametro imburrata e cosparsa di pangrattato.
Tritare grossolanamente il cioccolato fondente rimanente e farlo affondare nel composto.
Cuocere in forno statico a 175°C per 35-40 minuti.


Far raffreddare, poi preparare la glassa, sbattendo insieme il burro di arachidi, lo zucchero a velo, il cacao e il formaggio spalmabile.
Aggiungere il caffè per rendere la glassa un po' più morbida, poi distribuirla sulla torta e decorare con frutta secca mista.

mercoledì 25 marzo 2020

LA PRIMAVERA ARRIVA, NONOSTANTE TUTTO

In questo periodo mi sento in un limbo senza fine, con una serie di azioni e pensieri congelati, senza via d'uscita.
Per sopportare un po' questa condizione io cucino. Insieme ai lavori creativi e a un po' di attività fisica, è il passatempo che più mi distoglie da questa situazione e mi da un po' di serenità.
Quindi ora come mai ho la possibilità di dedicarmi ai piatti che vorrei sperimentare da un po', ma che non ho mai tempo di preparare.
Una di queste preparazioni sono le lasagne, un piatto che sa di festa, di pranzo in compagnia. Mi piace sperimentarle con farciture differenti, non il solito ragù.
In questo caso ho scelto ingredienti che sanno di primavera, di giornate di sole con l'aria che inizia a diventare tiepida, di prati fioriti, di uccellini che cinguettano... perchè la natura non si ferma, la primavera arriva... nonostante tutto.

La ricetta originale è di Sonia Peronaci, io l'ho un po' modificata rendendola senza glutine e aggiustando le dosi secondo la mia necessità.


LASAGNE AL PESTO CON ASPARAGI E UOVA SODE



INGREDIENTI per 4 persone:
200 g sfoglia per lasagne (io ho usato quella di Piaceri Mediterranei, una sfoglia secca, ma che non richiede cottura preventiva)
Per la besciamella
700 ml latte
60 g amido di mais (certificato senza glutine)
60 g burro
sale
noce moscata in polvere
Per il ripieno
300 g asparagi
una noce di burro
100 g Grana Padano grattugiato
3 uova 
Per il pesto
50 g foglie di basilico
10 g pinoli
60 g Parmigiano Reggiano
70 ml di olio extravergine di oliva ligure
Un pizzico di sale


Per il pesto
Frullare insieme tutti gli ingredienti, azionando alla velocità più bassa, a scatti per non far alzare la temperatura del composto.
Per la besciamella
Far sciogliere il burro a fuoco basso, poi aggiungere la farina e mescolare bene.
Unire il latte, la noce moscata ed il sale, continuando a mescolare fino a raggiungere una consistenza cremosa, ma abbastanza liquida.


Per il ripieno
Togliere agli asparagi la parte dura, poi lessarli per 5 minuti in acqua bollente salata.
Scolarli,tagliarli a pezzetti lunghi circa 4-5 cm e separarli dalle punte.
In una padella, versare il burro e far saltare per qualche minuto gli asparagi, poi ripetere la stessa operazione anche per le punte e mettere da parte.
Lessare le uova, sgusciarle e tagliarle a fette.


Comporre le lasagne: distribuire qualche cucchiaio di besciamella sul fondo di una teglia da 20 x 20 cm, adagiare al di sopra la sfoglia per lasagne, due cucchiai di pesto, due cucchiai di besciamella e livellare la superficie della sfoglia.
Adagiare qua e là qualche fetta di uovo sodo, un po’ di asparagi e una spolverata di formaggio grattugiato. 
Ripetere fino a creare 3 strati e a terminare tutti gli ingredienti, tenendo da parte qualche fetta di uovo e qualche punta di asparagi.
Cuocere in forno statico a 180° per circa 30 minuti.
Dieci minuti prima del termine della cottura, adagiare sulla superficie della lasagna gli asparagi interi tenuti da parte, qualche fetta di uovo e terminare la cottura.

domenica 22 marzo 2020

VOLIAMO IN SUDAMERICA: AREPAS

Voliamo ancora oltreoceano nella mia cucina... sarà il periodo particolare e difficile, ma ho una gran voglia di sperimentare la cucina etnica di Paesi lontani.
Le arepas sono delle focaccine sudamericane di mais bianco, molto diffuse e da farcire nei modi più vari.
Avevo da un po' in dispensa un pacco di farina per arepas e, in queste giornate di "clausura forzata" ho finalmente trovato il tempo per provare a realizzarle a casa.
Per quanto riguarda il ripieno, sono andata un po' a fantasia, seguendo il mio gusto e le disponibilità del frigo... devo dire che il risultato mi ha proprio soddisfatta! Da rifare presto!


AREPAS CON TONNO E VERDURE


INGREDIENTI per 6 arepas:
Per le arepas
240 g farina di mais precotta per arepas (certificata senza glutine)
300 g acqua
1 cucchiaio di olio di semi
1 cucchiaino scarso di sale
Per il ripieno
2 carote
2 cipolle medie
1 zucchina
6 pomodorini
160 g tonno fresco
1/2 bicchiere di birra (certificata senza glutine)
peperoncino fresco
prezzemolo fresco tritato
sale
pepe nero
emmenthal grattugiato
senape
formaggio spalmabile (certificata senza glutine)



Per il ripieno
Tagliare le verdure a bastoncini.
In un tegame, far soffriggere le carote e la cipolla insieme a poco olio. 
Dopo 2-3 minuti aggiungere la zucchina e i pomodorini e continuare la cottura ancora pochi minuti.
Tagliare il tonno a dadini e unirlo alle verdure, mescolando e cuocendolo brevemente.
Sfumare con la birra e, quando sarà evaporata, completare con sale, pepe, peperoncino e prezzemolo.

Per le arepas
Versare l’acqua in una ciotola, aggiungete il sale e l’olio e mescolare, poi aggiungere la farina e continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto.
Lasciar riposare nella ciotola per 5 minuti, poi dividere l’impasto in 6 porzioni da circa 90 g l’una, formare delle palline, poi schiacciarle con il palmo della mano fino a uno spessore di 1,5 cm, modellando i dischi con le mani per ottenere una forma regolare. 
Scaldare un paio di cucchiai di olio di semi in una padella e cuocere le arepas a fiamma media per 4 minuti da un lato e 3 minuti dall’altro.
Dopo averle cotte, tenerle al caldo coprendole con un canovaccio.

Farcire le arepas
Tagliare le arepas a metà in orizzontale, farcirle con un cucchiaino di formaggio spalmabile, una cucchiaiata di ripieno di tonno e verdure, un po' di emmenthal grattugiato e poca senape.
Richiudere le arepas e servire subito.

giovedì 19 marzo 2020

VOLIAMO LONTANO, MA SOLO CON I RICORDI

In questo periodo in cui stare in casa è importante, nulla ci vieta di volare lontano con i ricordi e la fantasia.
La cucina per me è un modo per rivivere luoghi ed esperienze, mi piace riportare tra le mura di casa i sapori e gli odori scoperti durante un viaggio, ora più che mai.
Avete voglia di viaggiare con la fantasia (e con la pancia piena) insieme a me?
Ok, allora si parte per il Costa Rica, con queste frittelle di platano (in mancanza vanno bene anche delle banane verdi), che io ho accompagnato da salsine di vario tipo, nate dalla mia fantasia e dalla disponibilità di ingredienti di questo momento nel mio frigo.
Buon appetito e pura vida a tutti!


PATACONES


INGREDIENTI per 3 persone:
2 platani verdi (o 2-3 banane verdi)
olio di semi di girasole
sale
Per la salsa all'avocado
1 avocado
succo di limone
pepe nero
sale
olio extravergine d'oliva
Per la salsa al formaggio
formaggio spalmabile
latte
qualche noce tritata
pepe nero
Per la salsa al pomodoro
un bicchiere di salsa di pomodoro
pepe nero
sale
olio extravergine d'oliva
origano fresco tritato
prezzemolo fresco tritato
poco peperoncino fresco tritato


Tagliare le estremità dei platani e affettali a rondelle spesse circa 3 cm, poi sbucciale. Friggere i platani finché non assumono un colorito dorato (io li ho fatti colorare un po' troppo).
Scolare, lasciar intiepidire un paio di minuti e poi appiattire le rondelle tra due fogli di carta da forno, utilizzando un pestacarne.
Friggere di nuovo i platani schiacchiati fino a doratura, 1-2 minuti per lato.
Sgocciolare e poggiarli su carta assorbente per togliere l'olio in eccesso.
Aggiungere sale e servite con salse a piacere.

Per la salsa all'avocado
Sbucciare l'avocado, schiacciarlo con la forchetta e irrorarlo con un cucchiaio di succo di limone, poi condire con pepe nero, sale, olio extravergine d'oliva.

Per la salsa al formaggio
Diluire il formaggio spalmabile con poco latte, in modo da ottenere una crema abbastanza densa.
Aggiungere qualche noce tritata e pepe nero.

Per la salsa al pomodoro
Cuocere per 10 minuti la salsa di pomodoro con pepe nero, sale, olio extravergine d'oliva.
A fine cottura aggiungere origano, prezzemolo e poco peperoncino.
Servire tiepida.

lunedì 16 marzo 2020

CIOCCOLATO-TERAPIA

Ormai è risaputo, il cioccolato aiuta nei momenti difficili.
Per fortuna ne abbiamo una bella scorta in casa e in queste lunghe giornate non ce lo facciamo mancare.
Oggi ve lo propongo in questa golosa crostata, con un guscio di frolla e un ripieno di morbido brownie, arricchito da croccanti nocciole... come si fa a resistere???

Sono stata ispirata per questa ricetta da La Cassata Celiaca, che ha realizzato la Crostata brownies all’olio d’oliva di Luca Montersino. Anche per me versione senza glutine, con i suoi suggerimenti e qualche modifica.
Per me però frolla classica, utilizzando la ricetta ormai collaudata di Olga/Felix. L'ho però arricchita con un po' di nocciole tritate.


CROSTATA BROWNIE


INGREDIENTI:
Per la frolla
160 g mix per crostate Nutrifree
55 g fecola di patate
25 g nocciole tritate finemente
100 g zucchero a velo
130 g burro freddo
1 uovo
½ baccello di vaniglia
un pizzico di sale
Per la farcia
110 g cioccolato fondente (certificato senza glutine)
72 g olio di semi di girasole
37 g burro
150 g uova (circa 3)
190 g zucchero di canna
40 g farina di grano saraceno (certificata senza glutine)
40 g nocciole tritate grossolanamente
25 g gocce di cioccolato fondente (certificate senza glutine)
2-3 cucchiai di marmellata di arance (certificato senza glutine)


Per la frolla

Mettere nella ciotola dell'impastatrice la farina, la fecola, lo zucchero il burro a pezzetti, i semi della bacca di vaniglia, il sale. 

Azionare finché non si forma uno sfarinato ed unire l'uovo. 

Spegnere appena si forma la palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e far riposare in frigorifero per circa 1 ora.


Per la farcia
Sciogliere il cioccolato fondente e il burro a bagnomaria, poi aggiungere l'olio, lo zucchero di canna, le uova una per volta e la farina. 
Lavorare con la frusta ma senza montare il composto.
Aggiungere una manciata di nocciole tritate grossolanamente, tenendone da parte una manciata per la decorazione.


Riprendere la frolla, stenderla con il mattarello su un piano infarinato, fino ad ottenere uno spessore di 2-3 mm, poi foderare uno stampo da 24 cm di diametro, imburrato e infarinato.
Bucherellare con una forchetta, coprire con carta da forno e metterci sopra i fagioli secchi. 
Infornare per 20 minuti a 180°C (dopo 10 minuti si possono levare i fagioli per far asciugare meglio la pasta). Spalmare sul guscio di frolla 2-3 cucchiai di marmellata di arance, poi versare il composto di cioccolato e uova. 
Spolverizzare con le nocciole tenute da parte, delle gocce di cioccolato e infornare a 180° per circa 30 minuti. 
Lasciar raffreddare in teglia per qualche ora prima di sformarla.

mercoledì 11 marzo 2020

UNA PIZZA E PASSA LA PAURA

Un periodo strano, dove l'isolamento, la paura, il cambio di abitudini sembrano prendere il sopravvento.
Una buona occasione per mettersi in cucina e alleggerire le giornate con dei piatti sfiziosi!
Ieri abbiamo affrontato così questa situazione surreale... pizza senza glutine cotta nel forno a legna, preparata a 6 mani da tutta la famiglia!

Ho usato la ricetta della Pizza Pane di Rosa Maria Zito.


PIZZE A MODO MIO NEL FORNO A LEGNA



INGREDIENTI per 2 pizze:
270 g farine senza glutine Royaline Fibra
30 g farina di riso
280 g acqua
1 cucchiaio olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino raso sale
5 g zucchero
8 g lievito di birra fresco

Per il procedimento vi rimando direttamente alla ricetta della Pizza Pane di Rosa Maria Zito.

Una l'abbiamo condita con pomodoro, mozzarella, spinaci (lessati, strizzati e passati in padella con olio e sale), ricotta, alici e, a fine cottura, scorza di limone.


L’altra l'abbiamo condita con pomodoro, mozzarella, cipollotti tritati e, a fine cottura, mortadella a fette e pistacchi tritati.

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs