venerdì 10 maggio 2019

CROSTATA DOLCE... NO, SALATA!

Il termometro sale e scende, le temperature esterne sono ancora ballerine...
Ieri però, grazie ad una serata un po' più calda delle altre, abbiamo colto l'occasione per inaugurare la stagione 2019 degli aperitivi in giardino! Si capisce che abbiamo tanta voglia di estate??? :-)
Per l'evento ho preparato questa crostata morbida che avevo in testa già da un po'. Una base soffice e saporita, grazie al formaggio nell'impasto, farcita con un mix di sapori e colori. Una preparazione semplice, saporita e d'effetto, promossa dai miei compagni di aperitivo! Credo che diventerà un piatto ricorrente nella mia cucina, ho già in mente diverse varianti per la farcitura...


CROSTATA MORBIDA MULTICOLORE... SALATA


INGREDIENTI per una tortiera da 24 cm di diametro:
Per la base
190 g farina senza glutine (io ho usato Mix Dolci Shar)
120 ml latte
75 g olio di semi di girasole
3 uova medie
50 g parmigiano o emmenthal grattugiato
12 g lievito per dolci e salati
un pizzico di sale
un pizzico di pepe nero macinato
Per la farcitura
300 g formaggio spalmabile tipo Philadelphia (certificato senza glutine)
100 g parmigiano grattugiato
150 g salmone affumicato a fette
15 pomodori datterino
una manciata di insalata songino o spinaci novelli
qualche noce spezzettata
qualche mora
pepe nero
olio extravergine d'oliva


In una ciotola sbattere le uova, l'olio, il latte, sale e pepe.
In una terrina setacciare la farina e il lievito, formando la fontana.
Versarvi al centro il contenuto della ciotola incorporando poco alla volta la farina.
Una volta ottenuto un composto omogeneo, aggiungere il parmigiano o emmenthal grattugiato.
Imburrare e infarinare uno stampo da crostata con incavo, di 24 cm di diametro. 
Versare l’impasto e cuocere in forno statico già caldo a 180° per 30-35 minuti.
Lasciar raffreddare, poi capovolgere su un piatto da portata.


Amalgamare il formaggio spalmabile con il parmigiano, fino ad ottenere una crema omogenea.
Riempire l'incavo della base di crema al formaggio.
Tagliare a metà i pomodorini e disporli in cerchio lungo la parte esterna della torta, poi fare un altro cerchio con delle roselline di salmone affumicato, poi riempire la parte centrale con un po' di insalata.
Distribuire qualche noce spezzettata e qualche mora sopra all'insalata.
Poco prima di servire, cospargere con un po' di pepe nero macinato e un filo d'olio extravergine.

mercoledì 20 marzo 2019

L'ASPETTO NON CONTA

Ieri, per la festa del papà, ho preparato insieme a Lorenzo un dolce speciale per papà Alessio. Uno dei suoi dolci preferiti, semplice e veloce. Niente di sontuoso, un dolce che definirei "brutto ma buono", ma che con il suo gusto ci porta lontano, facendo riaffiorare i ricordi di diversi viaggi passati, soprattutto di questo.
Si tratta dell'Umm Ali, un dolce arabo che non è altro che una sorta di budino di pane e frutta secca molto saporito e goloso. Non fatevi ingannare dall'aspetto, come dire, un po' disordinato e poco elegante... è una vera squisitezza, con la cremina dolce e la nota croccante... provare per credere!


UMM ALI


INGREDIENTI per 6 persone:
1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine già pronta (circa 250 g)*
7 cucchiai di zucchero
60 g cocco grattugiato
35 g pistacchi
35 g mandorle
70 g uvetta
500 g panna
350 ml latte
Scorza di 1/2 limone grattugiata
Scorza di 1/2 arancia grattugiata
Un cucchiaino di estratto di vaniglia (certificato senza glutine o fatto in casa)
Noce moscata
Sale
Pepe
Olio di semi

*In alternativa alla pasta sfoglia si può usare del pane... la prossima volta proverò quella versione


Stendere la pasta sfoglia, cospargerla con 2 cucchiai di zucchero e un pizzico di noce moscata, poi cuocerla a 180°C per 15-20 minuti, finché sarà ben dorata. 
Farla raffreddare e spezzettarla grossolanamente.
Mescolare insieme cocco grattugiato, uvetta, pistacchi e mandorle tritati.
In una teglia da 20x20 cm (o in 6 cocottine monoporzione) leggermente unta con olio di semi alternare strati di pasta sfoglia e di mix di frutta secca.
Portare a bollore il latte con la panna, 3 cucchiai di zucchero e la vaniglia.
Appena bolle, versare nella teglia.
Cospargere il tutto con 2 cucchiai di zucchero e infornare a 200°C per circa 20 minuti, fino a quando non si forma una bella crosticina dorata.
Servire tiepido.

giovedì 14 marzo 2019

ARIA DI PRIMAVERA IN CUCINA

Ogni tanto riemergo dalla mia vita frenetica per dedicarmi al mio blog e presentarvi una nuova ricetta.
Oggi ho voglia di primavera e di fiori che sbocciano, basta con il freddo dell'inverno.
Vi presento una torta salata saporita e perfetta per un pic-nic primaverile...anche nella forma!
Si tratta di un'idea trovata sul web, che ho farcito secondo il mio gusto e la disponibilità degli ingredienti... si presta comunque a numerose varianti. La prossima volta proverò con carciofi e prosciutto cotto o asparagi e speck insieme alla ricotta.


GIRASOLE DI SFOGLIA CON PORRI, RICOTTA E SPINACI


INGREDIENTI:
2 rotoli di pasta sfoglia rotonda senza glutine
500 g ricotta
500 g spinaci freschi
2 porri grandi
100 g Grana Padano grattugiato
2 uova medie
un pizzico di noce moscata
Olio extravergine d'oliva
Sale
Pepe
Semi di sesamo
1 tuorlo e  1 cucchiaio di latte (per spennellare)


Tritare i porri e stufarli in padella con un filo d'olio.
Nella stessa padella far appassire gli spinaci con un filo d'olio, finché saranno morbidi e asciutti, poi tritarli con un coltello.
Un una ciotola unire gli spinaci, i porri, la ricotta, il Grana Padano, le uova, la noce moscata, sale e pepe; mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.


Stendere il primo disco di pasta sfoglia su una teglia rivestita di carta da forno.
Segnare il centro della sfoglia con una ciotola e distribuire una parte del ripieno al centro, in modo da creare un cerchio, e la rimanente sul bordo, lasciando libero un 1 cm dal bordo e un anello di 4-5 cm a cavallo del segno fatto. 
Spennellare con poca acqua gli spazi vuoti e coprire con il secondo rotolo di sfoglia e pressatela sul bordo esterno e al centro in corrispondenza del segno fatto in precedenza con la ciotola.
Spennellate la sfoglia con tuorlo e latte mischiati.


Porre la ciotola sopra alla porzione centrale del ripieno, premere leggermente e tagliare la torta in 4 parti con un coltello affilato.
Suddividere ciascuna di esse in 5 parti, così da ottenere 20 petali. Girare delicatamente ciascun petalo in modo che la sezione con il ripieno sia verso l’alto.
Rimuovere la tazza, cospargere la parte centrale con i semi di sesamo. Cuocere in forno caldo a 190°C per circa 40 minuti.

Non sentite anche voi un'allegra aria di primavera in cucina?

mercoledì 30 gennaio 2019

RICETTE DELLA TRADIZIONE, SAPORI D'ALTRI TEMPI

Una ricetta della tradizione, perfetta per le fredde domeniche invernali. Un piatto corposo, da servire con la polenta e un buon vino rosso di corpo e a cui far seguire una pennichella sul divano.
Un piatto povero, con una lunga tradizione, da preparare solo dopo che le verze hanno preso la prima gelata, una preparazione lunga che sa di festa e convivialità.
A casa mia si prepara 1 o 2 volte all'anno, quando ci sono ospiti che sappiamo possano gradire questi gusti decisi. 


CASSOEULA


INGREDIENTI per 4-5 persone:
750 g verze
500 g costine di maiale
150 g cotenne di maiale pulite, raschiate e lavate
8-10 verzini (piccoli salamini freschi)
1 piedino di maiale puliti, raschiato e lavato (facoltativo)
1 orecchia di maiale pulita, raschiata e lavata (facoltativa)
1 carota piccola
1 gambo di sedano
1 cipolla piccola
25 g burro
1/2 bicchiere vino bianco secco
200 g salsa di pomodoro
Brodo di carne
Sale
Pepe


Far bollire per circa un’ora, in una pentola con acqua bollente le cotenne e, se si usano, il piedino di maiale tagliato a metà e l'orecchia. 
A fine cottura scolare e tagliare a strisce cotenna e orecchia. 
Nel frattempo pulire la verza, tagliarla a pezzi grossolanamente e cuocerla in acqua bollente per circa 10 minuti. 
In una padella antiaderente far rosolare i verzini dopo che averli forati con una forchetta. 
In un casseruola grande far rosolare le costine con il burro per circa 10 minuti, poi toglierle dalla pentola e tenerle da parte. 
Nella stessa pentola soffriggere cipolla, sedano e carota tritati, quindi aggiungere la carne. 
Versare il vino bianco e farlo sfumare. 
Aggiungere un mestolo di brodo, il sale e il pepe, poi rimescolare il tutto. 
Aggiungere la verza e la salsa di pomodoro, mettere il coperchio e lasciar cuocere a fuoco molto basso per circa 2 ore, controllando che non si attacchi al fondo (nel caso aggiungere altro brodo). 
Servire ben calda, eventualmente accompagnata con della polenta.

giovedì 24 gennaio 2019

SLOW COOKER MON AMOUR

Da quando ho acquistato la mia slow cooker ho provato diverse ricette, soprattutto con la carne, che viene tenera e saporita. Devo dire che questo elettrodomestico mi ha davvero conquistata e sto scoprendo sempre nuove potenzialità. Vi ho già parlato di questa morbida torta al cioccolato, ma non pensavo che si potessero cuocere anche le lasagne, ottenendo una bella crosticina, ma con una morbidezza al punto giusto.
Ero un po' scettica su questa preparazione in slow cooker... mi sono dovuta ricredere!
Nella SC ho cotto prima il ragù, poi le lasagne, in entrambi i casi un successone... provare per credere!


LASAGNE RICCHE IN SLOW COOKER


INGREDIENTI per 4-5 persone:
250 g sfoglia per lasagne senza glutine (io ho usato sfoglia verde Farabella, che non necessita di cottura preventiva)
burro
Parmigiano grattugiato
1 hg prosciutto cotto a fette (certificato senza glutine)
Per il ragù ricco (ne verrà più del necessario per le lasagne, quello che avanza si può usare per condire la pasta o congelare)
500 g carne trita per sugo
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
100 g pancetta a dadini (certificata senza glutine)
300 g funghi misti surgelati
300 g fegatini di pollo
1 cucchiaio di amido di mais (certificato senza glutine)
150 ml vino rosso
150 ml brodo di manzo
400 ml salsa di pomodoro
sale
pepe
olio extravergine d'oliva
Per la besciamella
700 ml latte
60 g amido di mais (certificato senza glutine)
60 g burro
sale
noce moscata in polvere


Per il ragù ricco
Tritare finemente sedano, carota e cipolla e soffriggere in padella con poco olio.
Aggiungere la pancetta, la carne e i fegatini tritati finemente e cuocere per qualche minuto per sigillare la carne e cuocere i fegatini.
Unire i funghi e continuare a cuocere per pochi minuti.
Aggiungere l'amido di mais e sfumare con il vino.
Far intiepidire, poi versare il composto nella slow cooker e aggiungere il brodo, la salsa di pomodoro, sale e pepe.
Cuocere in modalità LOW per 10 ore circa.

Per la besciamella
Far sciogliere il burro a fuoco basso, poi aggiungere la farina e mescolare bene.
Unire il latte, la noce moscata ed il sale, continuando a mescolare fino a raggiungere una consistenza cremosa, ma abbastanza liquida.


Per le lasagne
Imburrare il fondo e i lati della slow cooker.
Versare sul fondo un cucchiaio di ragù e un cucchiaio di besciamella e distribuire.
Creare uno strato di lasagne, spezzando gli angoli per coprire tutta la superficie, poi coprire con uno strato di ragù, uno di prosciutto a fette, uno di besciamella e una spolverata di Parmigiano.
Ripetere questa operazione in modo da ottenere 4 strati completi.
Cuocere in modalità HIGH per 4 ore, mettendo uno strofinaccio sotto il coperchio dopo 2 ore: in questo modo si raccoglierà la condensa che si creerà e si potrà formare la crosticina in superficie.

Ovviamente questo piatto si può preparare anche in modo classico, cuocendo il ragù 3 ore a fiamma bassa, aggiungendo un po' di brodo se necessario, e poi passando la teglia di lasagne in forno a 200°C per 30 minuti, fino a quando saranno belle dorate.


venerdì 18 gennaio 2019

PROFUMO DI CASTAGNE E DI CAMINETTO ACCESO

Era da un po' che mi ero segnata questa ricetta.
Amo il sapore delle castagne e i dolci con questo ingrediente attirano spesso la mia attenzione. Quando ho scoperto questi biscotti mi hanno subito incuriosita, semplici negli ingredienti e belli da vedere... e non avete idea del profumo che sprigionano! Il mix di castagna e zucchero di canna lievemente caramellato è il top... se poi ci aggiungiamo anche un po' di cioccolato gianduia la cosa si fa ancora più interessante, provare per credere!
Uno snack perfetto per i freddi pomeriggi invernali, un ottimo compagno dei miei pomeriggi durante le feste, davanti al caminetto accesso e insieme ad una bella tazza di the fumante.
Grazie mille Annalisa per questa bella ricetta, che io ho solo leggermente modificato.


TORCETTI E BOTTONI AL CIOCCOLATO CON FARINA DI CATAGNE


INGREDIENTI per circa 15 torcetti e 15 bottoni al cioccolato:
250 g farina di castagne (certificata senza glutine)
200 Mix per crostate e biscotti Molino dalla Giovanna
130 g zucchero di canna chiaro + q.b. per decorare
3 albumi
2 tuorli
60 g olio di semi di mais
30/40 ml latte (dipenderà dalla grandezza delle uova)
8 g lievito per dolci (certificato senza glutine)
1 pizzico di sale
mezzo cucchiaino di essenza pura di vaniglia (certificata senza glutine)
Cioccolato gianduia (certificato senza glutine)


Nella planetaria (o a mano) miscelare le farine con il lievito, lo zucchero, il sale, poi unire l'olio e la vaniglia lavorando a media velocità quindi unire i tuorli uno alla volta e fare lo stesso per gli albumi aggiungendo il successivo solo quando il precedente sarà assorbito completamente.
Sempre lavorando, versare il latte a filo considerando che l'impasto dovrà avere la consistenza di una pasta frolla. 


Compattare l'impasto e coprirlo con pellicola trasparente riponendolo in frigorifero per circa 2 ore. Non cambierà la consistenza poiché non c'è burro all'interno ma il tempo di riposo servirà a far amalgamare meglio i sapori.


Preriscaldare il forno a 190°C statico.
Riprendere l'impasto e stenderlo su una spianatoia leggermente infarinata.
Staccare dei piccoli pezzi, con metà formare dei filoncini e unirli a formare dei torcetti; con l'altra metà ricavare delle palline, schiacciarle e posizionare un cubetto di cioccolato.
Passare i biscotti così ottenuti nello zucchero di canna.
Disporre i biscotti su una teglia da forno e cuocere per circa 20-25 minuti.

venerdì 21 dicembre 2018

ARIA DI FESTA

Complice la dieta (quasi) ferrea di questi ultimi mesi, era da un po' che non mi cimentavo nella realizzazione di una torta speciale, una di quelle che si preparano nelle occasioni importanti, quelle con effetto wow...
Ma come ogni dicembre, è arrivato il compleanno di mio marito e ho voluto preparare un dolce che potesse soddisfare i suoi gusti. Per questo ho pensato ad una torta red velvet... il Natale è vicino e un dolce rosso e bianco ci sta proprio bene!
Ho usato la ricetta di questi cupcake ormai collaudati, trasformandoli in una torta e "alleggerendo" il frosting con della panna montata.


RED VELVET CAKE


INGREDIENTI per una torta da 22 cm di diametro:
Per la base
160 g farina di riso sottilissima (certificata senza glutine)
60 g fecola di patate (certificata senza glutine)
30 g maizena (certificata senza glutine)
1/2 cucchiaino da tè di sale
8 g cacao amaro (certificata senza glutine)
110 g di burro morbido
300 g di zucchero
3 uova medie
1 cucchiaio di colorante rosso (certificata senza glutine)*
240 ml yogurt bianco naturale
1 cucchiaino da caffè di estratto di vaniglia
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaino da tè di bicarbonato

Per la farcitura
300 g di formaggio cremoso tipo Philadelphia
75 g di zucchero a velo (certificata senza glutine)
270 g di cioccolato bianco (certificato senza glutine)
250 g panna montata
4-6 cucchiai di marmellata di fragole (certificata senza glutine)
7-8 fragole

*Io ho usato QUESTO...fantastico!!!! Dona un bellissimo colore rosso che non si perde in cottura!



Per la base
In un recipiente mescolare le farine, il sale e il cacao.
In un'altra ciotola capiente montare per 2-3 minuti il burro, quindi aggiungere lo zucchero e montare per altri 3 minuti. 
Aggiungere una alla volta le uova medie e montare per 30 secondi dopo ogni aggiunta.
A parte mescolare il colorante rosso con lo yogurt e aggiungerlo gradualmente al composto di burro e uova alternandolo con le farine. 
Procedere poco per volta continuando a montare e alla fine aggiungere l'estratto di vaniglia e amalgamare.
Versare in una tazzina l'aceto e il bicarbonato, mescolare brevemente e versare il tutto nell'impasto, amalgamando bene con una spatola.
Versare l'impasto in 3 tortiere da 22 cm di diametro e cuocere a 175° per 20-25 minuti.



Per la farcitura
In una ciotola lavorare per 2 minuti con le fruste elettriche il formaggio cremoso e lo zucchero a velo.
Far fondere al microonde 250 g di cioccolato bianco.
Quando sarà morbido, mescolare brevemente con un cucchiaio per eliminare eventuali grumi, quindi versare nel composto di formaggio e amalgamare bene.
Aggiungere delicatamente la panna montata, con movimenti dal basso verso l'alto.


Comporre il dolce
Tagliare a metà le fragole, togliere il picciolo, decorare con 20 g di cioccolato bianco fuso a bagnomaria o nel microonde, poi far rassodare in frigo.
Posizionare il primo strato di torta sul piatto da portata, farcirlo con 2-3 cucchiai di marmellata di fragole, poi con uno strato di crema alto circa 2 cm.
Posizionare sopra il secondo strato di torta, premere leggermente, poi farcirlo con 2-3 cucchiai di marmellata di fragole, poi con uno strato di crema alto circa 2 cm.
Posizionare sopra il terzo strato di torta, premere leggermente, poi ricoprire la superficie con uno strato di crema di circa 1 cm.


Decorare la superficie della torta con le fragole preparate e dei ciuffetti di crema, utilizzando una sac-a-poche con bocchetta a stella.
Aggiungere dei ciuffetti di crema anche lungo la base della torta.

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs