martedì 18 gennaio 2022

STRUDEL SENZA GLUTINE CON MELE, ZUCCA E FICHI: un po' tradizionale e un po' alternativo

Quando ho poco tempo, ma ho voglia di un dolce-coccola, lo strudel fa al caso mio.
Si potrebbe realizzare con una pasta fatta in casa, ma se manca il tempo o si è un po' pigri, la pasta sfoglia ci viene in aiuto, creando un guscio friabile e saporito che racchiude un cuore dolce e goloso.
La mia versione, ovviamente senza glutine, mantiene qualche elemento tradizionale, ma aggiunge un tocco alternativo alla farcitura, per renderla ancora più profumata e golosa.


STRUDEL SENZA GLUTINE CON MELE, ZUCCA E FICHI


INGREDIENTI:
un rotolo di pasta sfoglia senza glutine (preferibilmente rettangolare)
2 mele
4-5 fichi secchi
3 cucchiaio zucchero di canna
1 cucchiaino e 1/2 di spezie pan d’epice (un mix di cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano, anice stellato in polvere)
2 cucchiai pangrattato senza glutine
150 g purea zucca mantovana o delica cotta a vapore o in forno
Una noce di burro per spennellate
Zucchero a velo (certificato senza glutine) per completare


Tagliare a dadini i fichi secchi e metterli in ammollo in un bicchierino di grappa o rum per circa 30 minuti.
Sbucciare le mele e tagliarle a piccoli tocchetti, poi aggiungere 2 cucchiai di zucchero di canna, le spezie, il pangrattato e i fichi sgocciolati.
Mescolare la purea di zucca con 1 cucchiaio di zucchero di canna e 1/2 cucchiaino spezie pan d’epice.


Srotolare la pasta sfoglia e spalmare la purea di zucca (lasciando 4 cm di bordo puliti), poi distribuire il composto di mele nella parte centrale.
Chiudere lo strudel ripiegando i lati corti, poi avvicinando i due lati lunghi. Se avete una pasta sfoglia rotonda, fate lo stesso procedimento, sovrapponendo un po' di più le estremità e avendo cura che lo strudel si chiuda bene, senza buchi da cui uscirebbe il ripieno.
Per far aderire meglio, spennellare le estremità con burro fuso.


Girare gli strudel in modo che i lembi di congiunzione rimangano sotto, disporlo su una teglia, spennellare la superficie con burro fuso, praticare qualche incisione trasversale e cuocere a 200°C per circa 40 minuti.
Far raffreddare e spolverizzare con lo zucchero a velo.

lunedì 10 gennaio 2022

GINGERBREAD MORBIDI CON GLASSA ALLO SCIROPPO D'ACERO: si inizia, buon 2022!

Primo post del 2022.
Prima di tutto buon anno, anche se ormai è iniziato da 10 giorni.
Io riprendo oggi la mia routine dopo la pausa delle feste… un periodo che non è stato per nulla come me l’ero aspettato, non sono mancati colpi di scena, cambi di programma e anche qualche delusione. Alla fine per fortuna/purtroppo è finito e si ricomincia!!!
Proprio stasera ripartirò con il primo corso della stagione. Qui il calendario completo dei miei corsi di cucina per celiaci… e non!

Per iniziare questo nuovo anno vi propongo un dolcetto facile e profumato, una coccola perfetta per le feste appena passate, ma ottimo per ogni momento!
Sono partita da questa ricetta e ho fatto alcune modifiche, oltre a renderla senza glutine.


GINGERBREAD MORBIDI SENZA GLUTINE CON GLASSA ALLO SCIROPPO D'ACERO


INGREDIENTI per circa 30 biscotti:
Per i biscotti
165 g burro morbido
150 g zucchero di canna muscovado
i semi di una bacca di vaniglia
1 uovo medio
85 g melassa
300 g mix senza glutine per pasta frolla (io ho usato Mix Frolla Nutrifree)
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere
Un pizzico di noce moscata in polvere
Un pizzico di anice stellato in polvere
Un pizzico di chiodi di garofano in polvere
70 g uvetta
70 g gocce di cioccolato (certificate senza glutine)
Per la glassa
20 g burro
115 g sciroppo d'acero
100-120 g zucchero a velo (certificato senza glutine)


Nella planetaria o con le fruste elettriche, sbattere per qualche minuto il burro, lo zucchero di canna e la vaniglia fino ad ottenere un composto leggero e soffice.
Aggiungere l'uovo e la melassa e mescolare ancora fino ad ottenere un composto uniforme. 
Unire il mix, il bicarbonato, il sale e le spezie, mescolando bene. 
Infine aggiungere le gocce di cioccolato e l'uvetta.
Far riposare l'impasto in frigo circa mezz'ora, poi dividerlo in palline grosse come una noce e disporle su due leccarde rivestite di carta da forno, facendo attenzione a posizionarli distanziati tra loro per evitare che si uniscano in cottura.
Premere leggermente le palline con le dita, in modo da formare dei dischetti, poi cuocere in forno caldo a 190°C per 12-15 minuti, fino a quando i biscotti saranno asciutti sui bordi, ma ancora un po' morbidi al centro. 
Lasciar raffreddare bene prima di spostarli.

Nel frattempo, preparare la glassa. 
Sciogliere insieme il burro e lo sciroppo d'acero in un pentolino a fuoco medio. Rimuovere dal fuoco e unire lo zucchero a velo, mescolando bene con una frusta. 
Cospargere ogni biscotto con la glassa, facendola cadere in modo irregolare. 
Far solidificare completamente prima di mangiarli.
Conservare in un contenitore ermetico fino a 7 giorni.

lunedì 27 dicembre 2021

SPATZLE SENZA GLUTINE ALLA ZUCCA CON SPEZIE E MELOGRANO: semplici, colorati e gustosi

Sopravvissuti ai pranzi natalizi?
Per voi menù tradizionale o alternativo? Per me quest’anno piatti decisamente poco natalizi, un Natale assolutamente non convenzionale in tutti i sensi. Se siete curiosi di scoprire cosa ho cucinato per la cena della Vigilia e il pranzo di Natale, potete dare un’occhiata ai post sul mio profilo Instagram @dani.gelosa 😊
Oggi vi propongo invece una preparazione tipica dell’Alto Adige: gli spatzle.
I classici gnocchetti perfetti come primo piatto o come contorno del gulasch, saporiti e facili da preparare, usando l’apposito attrezzo che permette di farlo cadere a pezzi direttamente nell’acqua bollente.
Questa volta li ho preparati in una versione alla zucca e completati con qualche chicco di melograno, perfetto per questi giorni di festa.


SPATZLE SENZA GLUTINE ALLA ZUCCA CON SPEZIE E MELOGRANO


INGREDIENTI per 2-3 persone:
150 g purea di zucca mantovana o delica cotta a vapore o in forno
1 uovo
160 g mix senza glutine per pane (io ho usato Caputo)
latte q.b. (ne servirà quasi un bicchiere)
un pizzico di sale
Per il condimento
90 g panna da cucina
una piccola noce di burro
3 cucchiai di Parmigiano grattugiato
un pizzico di cannella
un pizzico di noce moscata
un pizzico di pepe nero grattugiato
3 cucchiai di chicchi di melograno


In una ciotola unire la purea di zucca, l'uovo e il pizzico di sale.
Iniziare a mescolare con una spatola per amalgamare, poi aggiungere la farina e continuare a mescolare.
Aggiungere il latte un po' alla volta, fino ad ottenere una crema densa ed omogenea.
In una pentola far bollire abbondante acqua salata.
Nel frattempo in una padella scaldare il burro con la panna e aromatizzare con le spezie.
Appena l'acqua avrà raggiunto il bollore, posizionare sopra alla pentola l'apposito attrezzo per gli spatzle, versandoci dentro l’impasto.
Muovere l'attrezzo in modo da far cadere dai fori pezzi di impasto dentro l’acqua.
Quando gli spatzle riaffioreranno a galla saranno pronti. 
Raccoglierli con una schiumarola e versarli nella padella del condimento, aggiungendo il Parmigiano.
Se serve aggiungere un mestolino di acqua di cottura per mantecare.
Mescolare bene e impiattare.
Decorare con i chicchi di melograno e una grattata di pepe e servire.

lunedì 20 dicembre 2021

TIRAMISU' AL PISTACCHIO: un dolce super goloso

Ogni occasione è buona per preparare un dolce goloso! E questa volta anche perfetto per chi, come noi, è amante del pistacchio in tutte le sue forme.
In occasione del compleanno di Alessio, niente torta di compleanno classica, ma ho preparato questa versione alternativa di tiramisù ricco di crema al pistacchio, che si abbina ad una salsa al cacao e a qualche frutto di bosco per rinfrescare e dare un po' di acidità.

Non ho un intero menù da proporre, perché per l'occasione ci siamo concessi un pranzo stellato non lontano da casa, ma un dolcino per festeggiare ci voleva proprio! Qualche candelina da spegnere... sorvoliamo su quante sono 😅😅😅... e una bella foto di famiglia per ricordare questa serata.


TIRAMISU' AL PISTACCHIO


INGREDIENTI per 6 persone:
savoiardi senza glutine (io ho usato quelli di marca Shar)
Per la crema al mascarpone e pistacchio
300 g di mascarpone
2 uova 
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di crema al pistacchio (certificata senza glutine)
Per la bagna al cacao
125 ml panna fresca
1 cucchiaio di zucchero
30 g cacao amaro in polvere (certificato senza glutine)
Per completare
Crema al pistacchio (certificata senza glutine)
Gocce di cioccolato (certificate senza glutine)
Frutti di bosco


Per la bagna al cacao
Scaldare la panna, aggiungere lo zucchero e il cacao.
Mescolare affinché non si formino grumi.
Far raffreddare.

Per la crema al mascarpone e pistacchio
Separare gli albumi dai tuorli.
Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale.
Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere il mascarpone e la crema al pistacchio
Infine unire l’albume montato, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.

Comporre il tiramisù

In coppe trasparenti, disporre a strati i savoiardi inzuppati nella bagna al cacao e ricoprirli con la crema al mascarpone e pistacchio.
Completare con la crema rimasta e guarnire a piacere il dolce con crema al pistacchio, gocce di cioccolato e frutti di bosco
Conservare in frigorifero fino al momento di servirli.



mercoledì 1 dicembre 2021

TARTARE DI SALMONE, CACO MELA, BURRATA E BOTTARGA: freschezza autunnale per un piatto gustoso e colorato

Le tartare di pesce sono piatti semplici, freschi e gustosi, da preparare anche nelle occasioni speciali. 
Pochi ingredienti e preparazioni veloci per realizzare un piatto colorato, invitante e gustoso.
Questa volta ho scelto il salmone, abbinato al caco mela, un ingrediente simbolo dell'autunno, che si sposa bene nei sapori e nelle tonalità.
Di fondamentale importanza sono la freschezza del pesce e il suo processo di abbattimento che lo rende idoneo al consumo da crudo.


TARTARE DI SALMONE CON CACO MELA, BURRATA E PETALI DI BOTTARGA


INGREDIENTI per 3 persone:

360 g salmone fresco abbatto***
1 caco mela
Maggiorana in foglie
120 g burrata
Bottarga di muggine a fettine
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe nero

*** In abbattitore professionale a -20°C per 24 ore o nel freezer casalingo (quelli contrassegnati con tre o più stelle) per almeno 96 ore.

Tagliare il salmone e il caco mela a dadini, poi condire con olio, sale e pepe macinato al momento.
Mescolare bene, in modo che il condimento si distribuisca uniformemente.
Tritare grossolanamente la burrata.
Disporre un coppapasta su ogni piatto da portata, inserire alcune cucchiaiate di tartare e compattare con il dorso del cucchiaio.
Sfilare il coppapasta, completare con un cucchiaio di burrata tritata e decorare con qualche fogliolina di maggiorana.

lunedì 22 novembre 2021

RISOTTO CACHI, SCAMORZA AFFUMICATA E PANNA ACIDA: un frutto autunnale per un piatto saporito

Mi piace usare la frutta nei piatti salati. Se abbinata a qualche altro ingrediente saporito, trovo che creai dei piacevoli contrasti di sapore. E poi è vivace, allegra, da una nota di colore alle preparazioni.
Da queste riflessioni è nato questo risotto, che ha come protagonista il caco, questa volta nella varietà Loto di Romagna, dalla polpa morbidissima, succosa e dolce. Un frutto che sa di autunno, con il sapore particolare e il colore acceso.


RISOTTO AI CACHI CON SCAMORZA AFFUMICATA E PANNA ACIDA ALL’ERBA CIPOLLINA


INGREDIENTI per 3 persone:
240 g riso Carnaroli
1 scalogno
1 caco maturo
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale
120 g scamorza affumicata
3-4 cucchiai di panna acida
Qualche rametto di erba cipollina
Grana Padano grattugiato
pepe nero


Tritare finemente lo scalogno e farlo soffriggere con un cucchiaio d'olio.
Unire il riso, farlo tostare per 2 minuti, sfumare con il vino bianco.
Aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, mescolando frequentemente.
A metà cottura aggiungere il caco sbucciato e frullato.
Affettare sottilmente circa 60 g di scamorza.
Insaporire la panna acida con pepe ed erba cipollina tritata.
Una volta cotto il risotto, mantecare con Grana Padano grattugiato e i rimanenti 60 g di scamorza tagliata a dadini.
Impiattare e decorare con qualche fettina di scamorza e qualche ciuffetto di panna acida aromatizzata.

Aggiornamento dell'01/12/2021
Da oggi questa ricetta è presente anche sul portale Spadellandia, all'interno di una sezione dedicata ai Blog Stellati!
Grazie per avermi scelta, è un piacere far parte di questa iniziativa! 

sabato 16 ottobre 2021

HAMBURGER TIME!

Come dire di no ad un hamburger?
Soprattutto se il pane è morbido (per me senza glutine), il ripieno è caratterizzato da ingredienti ricchi, con abbinamenti sfizisi e magari insoliti???
La cucina per me è sperimentazione e non mi accontento dei gusti classici, mi piace provare sempre cose nuove... come questi hamburger dalle farciture gustose!


HAMBURGER CON STROLGHINO, SPECK E FICHI


INGREDIENTI per ciascun hamburger:
1 hamburger di strolghino da 100-120 g
una manciata di spinacini freschi
2-3 fettine sottili di Emmental
una fetta di speck
un fico nero a fette
un cucchiaio di ketchup


Cuocere l'hamburger su una piastra calda, facendolo dorare da entrambi i lati.
Scaldare il pane, tagliarlo a metà, disporre gli spinacini sulla parte inferiore del panino, poi l'hamburger ben caldo, l'Emmenthal, il ketchup, lo speck e le fette di fico.
Coprire con l'altra metà del pane e gustare subito!


TOMINO BURGER


INGREDIENTI per ciascun hamburger:
1 tomino
una manciata di spinacini freschi o rucola
un cucchiaino di pistacchi in polvere
mezza albicocca a fette***
olio extravergine d'oliva
sale

***fuori stagione si potrebbero usare 1-2 albicocche secche, fatte rinvenire mezz'ora in acqua, scolate, asciugate e poi tagliate a piccoli dadini


Cuocere il tomino su una piastra calda, facendolo dorare da entrambi i lati.
Condire leggermente gli spinacini o la rucola con poco olio e sale.
Scottare la mezza albicocca, poggiando la parte tagliata sulla padella calda. Cuocere fino a quando sarà dorata, poi tagliare a spicchi.
N.B. Omettere questo passaggio se si usano albicocche secche.
Scaldare il pane, tagliarlo a metà, disporre gli spinacini o la rucola sulla parte inferiore del panino, poi il tomino ben caldo, gli spicchi di albicocca e la polvere di pistacchio.
Coprire con l'altra metà del pane e gustare subito!


HAMBURGER CON TACCHINO, POMODORINI, FETA E CIPOLLE ROSSE CARAMELLATE


INGREDIENTI per ciascun hamburger:
1 hamburger di tacchino da 100-120 g
2-3 pomodorini
1 foglie di basilico
3-4 fettine sottili di feta
1/4 cipolla rossa
un cucchiaino di aceto balsamico
olio extravergine d'oliva
sale
zucchero


Cuocere l'hamburger su una piastra calda, facendolo dorare da entrambi i lati.
Tagliare i pomodorini a dadini e condirli leggermente con poco olio, sale e basilico sminuzzato.
Tagliare a striscioline sottili la cipolla e cuocerla a fuoco vivo in padella con un pizzico di sale, un pizzico di zucchero e un cucchiaino di aceto balsamico. Mescolare spesso e aggiungere poca acqua se necessario, deve ammorbidirsi, ma rimanere abbastanza croccante.
Scaldare il pane, tagliarlo a metà, disporre i pomodorini sulla parte inferiore del panino, poi l'hamburger ben caldo, la feta e le cipolle caramellate.
Coprire con l'altra metà del pane e gustare subito!

I panini per hamburger senza glutine sono stati realizzati con lievito madre, seguendo questa ricetta che avevo pubblicato tempo fa.

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs