martedì 19 luglio 2011

QUEBEC - parte terza

Prima di partire per le prossime ferie estive, vorrei concludere il racconto del mio viaggio in Quebec, iniziato QUI e continuato QUI ormai molto tempo fa...

20/08/10 ST. FELICIEN
Di buon'ora ci dirigiamo allo Zoo Sauvage de St-Felicien, meta obbligata per chi passa da queste parti.


Lo zoo è spettacolare: ci vivono circa 1000 specie di animali dell'emisfero boreale, tutti in ampi spazi aperti.
C'è un lungo percorso pedonale per ammirare tutte le specie del parco e un'area "selvaggia", dove si entra con un treno-gabbia per ammirare gli animali (orsi, alci, caribù, bisonti...) in uno stato di quasi completa libertà.
Ecco alcuni degli oltre 500 scatti fatti in quella giornata...

 
 

21/08/10 ST. FELICIEN
La giornata comincia con un po' di shopping alla Maison du Bluet, famoso negozio che vende specialità di ogni genere a base di mirtilli.


Si continua poi con una visita al Village Historique de Val-Jalbert, una città fantasma nella regione di Saguenay-Lac-Saint-Jean. Il borgo fu fondato nel 1901 e ben presto ha visto il successo nella fabbrica di cellulosa realizzata da Damase Jalbert alla base delle cascate Ouiatchouan. Tuttavia, il successo è durato poco e la cartiera ha chiuso nel 1927, con il conseguente abbandono del villaggio. Nel 1960 è diventato un'attrazione turistica.
Ci sono una spettacolare cascata, un belvedere che si raggiunge con una funicolare e una serie di suggestivi edifici storici (case dei lavoratori, scuola, market...)


Lasciato questo villaggio storico e ripercorriamo la strada verso il campeggio, fermandoci in uno dei numerosi chioschetti sulla strada per fare una bella scorta dei saporitissimi mirtilli che vengono coltivati in questa zona del Quebec.
Prossima tappa il Moulin de Pioniers a La Dorè, una delle ultime segherie ad acqua ancora funzionanti (ormai solo a scopo dimostrativo), che risale al 1889.


22/08/10 ST. FELICIEN - LA TUQUE
Giornata di trasferimento: 130 Km di foreste e piccoli laghi, dove non prende nemmeno il cellulare...immancabili però gli onnipresenti lavori stradali.

 

Nel pomeriggio arriviamo al Camping La Tuque con un tempo uggioso.


23/08/10 LA TUQUE - TROIS RIVIERES
Ancora in viaggio tra foreste e laghetti (e ancora senza segnale telefonico...) per arrivare al Moulin Seigneurial di Point-du-Lac, un mulino che risale ai tempi feudali, con annessa una segheria, costruito a metà del 20°secolo.



Una visita al mulino sarebbe incompleta senza una passeggiata per il parco per scoprire la bellezza dei suoi dintorni, tra cui lo stagno, il giardino ed il bosco.


Proseguiamo poi per Trois Rivieres, dove purtroppo non riusciamo a trovare un parcheggio adatto al nostro camper, quindi decidiamo di cambiare programma e passare un po' di tempo al vicino centro commerciale, prima di dirigerci verso il Camping Domaine Grand R.

...a breve l'ultimissima parte...

1 commento:

Milena ha detto...

approfitto di questo commento per invitarti al mio nuovo contest, partito da qualche giorno, in collaborazione con Pedrini:

http://www.lascimmiacruda.info/2011/07/18/nuovo-contest-piatti-di-salvataggio/

spero tanto che tu sia dei nostri!!

a presto
Milena

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs