lunedì 25 luglio 2016

HOMEMADE: CI HO PRESO GUSTO!

Tempo fa ho fatto un bellissimo acquisto: l'essicatore!
Ho subito iniziato a sperimentare con frutta e verdura, ci sono tantissime ricette interessanti!
Uno dei miei pallini era provare a preparare il dado granulare in casa, per avere, quando non si ha la possibilità di preparare un brodo "vero", un insaporitore genuino, saporito... e homemade!


DADO GRANULARE VEGETALE HOMEMADE


INGREDIENTI per un vasetto:
2 carote
2 cipolle
2 gambi di sedano
A piacere si possono aggiungere altre verdure (es. 1-2 funghi champinion, 1/2 finocchio, qualche gambo di prezzemolo)
sale fino 


Tagliare a fettine sottili le verdure (meglio se con la mandolina), poi disporle nei cestelli dell'essicatore, senza sovrapporle.
Accendere l'apparecchio a 65°C fino a quando tutte le verdure saranno completamente essiccate (io ci ho messo una notte).
Pesare le verdure e aggiungere il sale in pari peso, poi frullare il composto.
Conservare in un barattolo a chiusura ermetica.


ENGLISH VERSION:

Some time ago I made a beautiful purchase: the desiccator!
I immediately started experimenting with fruit and vegetable, there are lots of interesting recipes!
One of my shots was to prepare the granular die at home, to have, when you have the opportunity to prepare a "real" soup, a genuine seasonings, tasty ... and homemade!


HOMEMADE VEGETABLE GRANULAR BROTH


INGREDIENTS for a small jar:
2 carrots
2 onions
2 celery stalks 
If you wish, you can add other vegetables (eg. 1-2 champinion mushrooms, 1/2 fennel, some parsley stem)
salt 


Thinly slice the vegetables (preferably with a mandolin), then place them in the desiccator baskets, without overlapping.
Switch on the device at 65°C until all the vegetables are completely dried (I needed one night).
Weigh the vegetables and add salt at the same weight, then blend the mixture.
Store in an airtight jar.

martedì 19 luglio 2016

HOMEMADE: C'E' PIU' GUSTO

Da tanto tempo volevo provare questa preparazione... un estratto di vaniglia non industriale, ricco, profumato e molto concentrato.
Tempo fa QUI ho fatto una bella scorta di vaniglia di ottima qualità...


... ho deciso quindi che era il momento di mettermi all'opera!
Per la ricetta mi sono guardata un po' in giro tra i miei blog "di fiducia", poi ho scelto quella che mi sembrava più interessante... non mi sono sbagliata! Lei è una garanzia!


ESTRATTO DI VANIGLIA HOMEMADE


INGREDIENTI per circa 125 ml di estratto:
6 baccelli di vaniglia di ottima qualità, morbidi, profumati e carnosi
35 g acqua
35 g zucchero
60 ml alcool a 95°


Preparare uno sciroppo con zucchero e acqua, facendo bollire piano per 2-5 minuti dal momento del bollore, fino a che lo zucchero sarà completamente sciolto. 
Lasciar raffreddare, poi aggiungere l'alcool, mescolare e versare in un vaso a chiusura ermetica.
Con un coltellino, aprire i baccelli per il lungo, raschiare i semi che metterli in infusione nel liquido. 
Spezzare la buccia in due o tre parti e mettere anche queste in infusione.
Chiudere il barattolo e scuotere molto bene subito, poi una volta al giorno per i prossimi 3 mesi, conservando il barattolo in un luogo fresco e buio.
C'è chi dopo 6 mesi filtra il liquido per eliminare semini e bucce... io li lascio in infusione, l'estratto diventa sempre più buono, scuro e concentrato.


ENGLISH VERSION:

It's long time I wanted to try this preparation ... a homemade vanilla extract... rich and tasty.
I recently bought a lot of high quality vanilla HERE... so I decided that it was time to get to work!
For the recipe I looked a bit 'around in my favourite blogs, then I chose one that seemed more interesting ... I'm not wrong! Sheis a guarantee!


HOMEMADE VANILLA EXTRACT


INGREDIENTS for about 125 ml of extract:
6 of high quality vanilla beans, soft, fragrant and fleshy
35 g water
35 g sugar
60 ml 95° alcohol


Make a syrup with sugar and water, boil it for 2-5 minutes from the time of the boil, until the sugar is completely melted.
Allow to cool, then add alcohol, stir and pour into an airtight jar.
With a cutter, open the pods lengthwise, scrape out the seeds that put them in infusion into the liquid.
Break the peel into two or three parts and put them in the infusion.
Close the jar and shake well immediatly, then once a day for the next three months, keeping the jar in a cool, dark place.

Some people after 6 months filter the liquid to remove seeds and skins ... I let them infuse, the extract becomes increasingly good, dark and concentrated.

mercoledì 11 maggio 2016

7 ANNI

Sono già 7 anni che una piccola peste con riccioli biondi e occhioni azzurri è con noi! Tanti auguri cucciolo mio!
E compleanno vuol dire torta! Ogni anno Lorenzo mi "commissiona" una torta diversa, che sceglie lui... Quest'anno mi ha detto "Mamma, voglio una torta a forma di pesce delle Maldive!"... eccola!
La ricetta originale del pan di spagna arriva da QUI... io ho fatto qualche piccola modifica. La ricetta per copertura invece non ricordo proprio da dove arriva... la uso da parecchio per torte e cupcake e non delude mai! 

TORTA PESCIOLINO


INGREDIENTI:
Per il pan di spagna
200 g farina senza glutine per dolci (per me Mix Dolci Shar)
100 g burro fuso
150 g nocciole tritate
4 uova
180 g zucchero semolato
1 bustina lievito per dolci (certificato senza glutine)
un pizzico di sale
Per la bagna
200 g acqua
100 g zucchero semolato
1 bicchierino di acqua di ananas/pesche sciroppate o rum (facoltativo)
Per la farcitura
Nutella o altra crema di nocciole (certificata senza glutine)
Per la copertura
150 g cioccolato fondente (certificato senza glutine)
90 g panna fresca
1 cucchiaino di miele
1 pizzico di sale
1 noce di burro
80 g formaggio cremoso (certificato senza glutine)
Confetti tondi colorati a volontà (io ho usato 4 buste di Chupa Chups Milk Choco, certificati senza glutine)
1 marshmallow maxi (certificato senza glutine)


Per il pan di spagna
Montare benissimo le uova con lo zucchero, poi versare il burro fuso freddo a filo sulla massa di uova.
Incorporare la farina e il lievito setacciati e infine la farina di nocciole.
Versare l’impasto in una tortiera da 24 cm imburrata e infarinata e cuocere a 180° per circa 35 minuti.
Lasciarla raffreddare su una gratella.

Per la bagna
Far cuocere per 5 minuti acqua e zucchero.
Spegnere il fuoco e aggiungere l'acqua della frutta sciroppata o il rum.
Lasciar raffreddare.

Per la copertura
Sminuzza il cioccolato.
Fai bollire la panna, il miele e il sale, poi versa tutto sul cioccolato.
Aggiungi il burro e il formaggio e mescola bene il composto con una frusta.
Lasciar raffreddare leggermente.


Comporre il dolce
Taglia la torta a metà orizzontalmente, ricavando due dischi.
Posiziona il disco inferiore su un vassoio rettangolare, spostandolo su un lato (in modo che poi ci stia anche la coda del pesce sull'altro lato), bagnalo con la bagna fredda e copri con un bello strato di Nutella.
Copri con il secondo disco di pan di spagna e bagna anche questo con lo sciroppo.
A questo punto taglia una fetta di torta e posizionata dalla parte opposta, creando la coda.
Ricopri tutto con la crema di cioccolato preparata, aiutandoti con una spatola.
Infine decora con i confetti tondi colorati e crea l'occhio tagliando una fetta di marshmallow maxi e posizionando un confetto marrone al centro di essa (metti pochissima glassa per farlo aderire).

N.B. Io ho anche aggiunto 3 cupcake per creare le "bolle" del pesce... la ricetta tra qualche giorno!


ENGLISH VERSION:

Seven years for my blond curls and blue eyes little devil! Happy birthday!
And birthday means birthday cake! Every year Lorenzo asks me a different cake... This year he told me, "Mom, I want a cake in the shape of a Maldivian fish!" ... Here it is!
The original recipe of sponge cake comes from HERE... I made some small modifications. About the recipe for coverage, I can't remember exactly where it comes from... I use it for cakes and cupcakes and it great!


"FISH" CAKE


INGREDIENTS:
For the sponge cake
200 g gluten cake flour (for me Mix Dolci Shar)
100 g melted butter
150 g ground hazelnuts
4 eggs
180g caster sugar
1 teaspoon baking powder (certified gluten-free)
a pinch of salt
For the syrup
200 g water
100g caster sugar
1 small glass of water from pineapple/peaches syrup or rum (optional)
For the filling
Nutella or other hazelnut cream (certified gluten-free)
For the topping
150 g dark chocolate (certified gluten-free)
90 g fresh cream
1 teaspoon honey
1 pinch of salt
1 knob of butter
80 g cream cheese (certified gluten-free)
colored round confetti (I used 4 bags of Chupa Chups Milk Choco, certified gluten)
1 maxi marshmallow (certified gluten-free)


For the sponge cake
Whip very well the eggs with sugar, then pour the melted cold butter on the mass of eggs.
Stir in the sifted flour and baking powder and finally the ground hazelnuts.
Pour the batter into a 24 cm baking pan, buttered and floured, and bake at 180°C for about 35 minutes.
Allow it to cool on a wire rack.

For the syrup
Cook water and sugar for 5 minutes.
Turn off the heat and add the water of syrup fruit or rum.
Allow to cool.

For the topping
Finely chop the chocolate.
Boil the cream, honey and salt, then pour it all over the chocolate.
Add the butter and the cheese and stir the mixture well with a whisk.
Allow to cool slightly.

Make the cake
Cut the cake in half horizontally, obtaining two discs.
Place your lower disk on a rectangular tray, moving it to one side (so that then there is also the other side for the fish's tail), wet with the syrup  and cover with a nice layer of Nutella.
Cover with the second disc of sponge cake and wet it with this syrup.
Cut a slice of cake and put it on the opposite side, creating the tail.
Cover everything with the prepared topping, using a spatula.
Finally decorate with colored round confetti and create the eye by cutting a slice of maxi marshmallow and placing a brown candy in the middle of it (put very little frosting to make it stick).

N.B. I have also added 3 cupcake to create "bubbles" ... the recipe in a few days!

martedì 5 aprile 2016

CI VUOLE UN COMFORT FOOD!

Dunque, la mia casa è attualmente un lazzaretto... la situazione è questa: io con l'influenza, il mio bimbo con l'otite e mio marito con le stampelle per una frattura alla caviglia... che fatica!
Vabbé, tiriamoci su con un risottino sfizioso, un comfort food perfetto!...


RISOTTO CON LIMONE, ERBE AROMATICHE E MASCARPONE


INGREDIENTI per 3 persone:
250 g riso Carnaroli
1 scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco secco
la buccia grattugiata di un limone
un rametto di rosmarino
un rametto di timo
qualche stelo di erba cipollina
1 foglia di alloro
2 cucchiai di mascarpone
2 cucchiai di Grana Padano grattugiato
olio extravergine d'oliva
brodo vegetale


Tritare finemente lo scalogno e farlo appassire in una casseruola con 1 cucchiaio d'olio, poi versare il riso e farlo tostare.
Bagnare con il vino bianco, quindi lasciar evaporare.
Aggiungere la foglia di alloro e irrorare con il brodo bollente, mescolare bene e portare il risotto a cottura.
A fine cottura eliminare la foglia di alloro e unire la scorza di limone tritata, le erbe aromatiche tritate, il mascarpone e il Grana.
Impiattare, decorare con un ciuffo di rosmarino e una spolverata di scorza di limone grattugiata.


ENGLISH VERSION:

My house is currently a hospita ... I have the flu, my child has otitis and my husband on crutches with a broken ankle... that effort!
Okay, let's console ourselves with a tasty risotto, a perfect comfort food...


RISOTTO WITH LEMON, HERBS AND MASCARPONE


Ingredients for 3 people:
250 g Carnaroli rice
1 shallot
1/2 glass of dry white wine
grated rind of one lemon
a sprig of rosemary
a sprig of thyme
some chives stem
1 bay leaf
2 tablespoons mascarpone
2 tablespoons grated Grana Padano
extra virgin olive oil
vegetable broth



Finely chop the shallot and cook it in a saucepan with a tablespoon of oil, then pour the rice and toast it. 
Add white wine and leave it to evaporate. 
Add the bay leaf and drizzle with the hot broth, stir well and bring the rice to cook. 

When cooked, remove the bay leaf and add the grated lemon zest, chopped herbs, mascarpone and Grana.
Put risotto in the plates and decorate with a sprig of rosemary and grated lemon zest.

venerdì 18 marzo 2016

"RICETTE IN BARATTOLO" - Marta Anzolla e Daniela Gelosa

Che emozione, finalmente dopo tanto lavoro e tanta fatica posso mostrarvi il libro che io e Marta Anzolla abbiamo scritto insieme!

"RICETTE IN BARATTOLO"


Chi mi conosce sa che le mie due grandi passioni sono sicuramente la decorazione e la cucina... tanto che sono diventate i due ambiti del mio lavoro (QUI e QUI)...
Da una chiacchierata davanti ad un caffè è nata un'idea, che ha preso forma fino a diventare qualcosa di concreto, un libro ricco di ricette e decorazione, dolci e mixed media, un progetto dove la cucina e la creazione manuale si incontrano...


...prelibatezze da mangiare, ma anche simpatici e originali barattoli
da usare come contenitori....


Biscotti, granola, zuccheri aromatizzati...ricette semplici e gustose, accompagnate da idee decorative con tecniche materiali diversi...


...e ovviamente le ricette sono anche senza glutine!


Disponibile su PEZZE E COLORI e presto su Amazon.

martedì 23 febbraio 2016

I LOVE PASTA

Arieccomi.
Dopo tanti impegni, alcuni molto belli, altri un po' meno, altri ancora molto brutti, finalmente oggi si pubblica!
Dopo tanta assenza, riprendo con un piatto di pasta, che io adoro!
Questo piatto l'ho proposto la sera della Vigilia, per una cenetta a tre tranquilla tranquilla.
La ricetta è la mia interpretazione di un piatto di Sergio Barzetti.


TAGLIATELLE CON VONGOLE, PATATE E PUNTARELLE



INGREDIENTI per 3 persone:
240 g tagliatelle senza glutine
750 g vongole
1 cespo di puntarelle
prezzemolo
basilico
1 peperoncino
1 bicchiere di vino bianco secco
1 grossa patata
2 foglie di alloro
olio extravergine di oliva
sale
pepe


Lavare e tagliare finemente a julienne le puntarelle, poi farle arricciare in acqua fredda, scolarle e condirle con olio, sale, pepe.
Pulire le vongole e disporle in una casseruola, profumare con un ciuffo di prezzemolo e basilico, 1 foglia di alloro, il peperoncino e il vino.
cuocere con il coperchio fino alla completa apertura delle valve.
Mettere da parte e filtrare il liquido di cottura, trasferirlo in una padella, diluirlo con un mestolo di acqua bollente e aggiungere le patate sbucciate e tagliate a tocchetti.
Cuocere per 6-7 minuti.
Nel frattempo, lessare la pasta in acqua salata e profumata con una foglia di alloro.
Scolare molto al dente e trasferire nella padella delle patate.
Ultimare la cottura, spegnere il fuoco e aggiungere le vongole, del prezzemolo tritato, un filo d'olio e le puntarelle.


ENGLISH VERSION:

...Coming soon...

martedì 22 dicembre 2015

BARBA... CHE?

Ricettina al volo, facile facile, buona buona.
Un'idea per concludere in maniera diversa un pasto o per una merenda sfiziosa...oggi vi propongo la BARBAJADA!

"La Barbajada è una bevanda milanese, molto in voga nella prima metà dell'800, che accompagnava la degustazione dei dolci.
Il suo nome deriva dal nome proprio del suo inventore, Domenico Barbaja, in gioventù garzone di caffè, poi organizzatore di spettacoli musicali e fondatore del Caffé dei Virtuosi a fianco della Scala.
Questa bevanda era fatta con cioccolata, latte e caffè, zucchero, lavorata con la frusta fino a schiumare, e servita fresca in bicchiere d’estate, o calda con panna in tazza d’inverno.
La Barbajada rimase in voga fino agli anni trenta e sopravvisse fino a qualche anno più tardi fino a declinare quasi del tutto." (WIKIPEDIA)


Alla Scuola di Fragole e Cioccolato ho organizzato da poco un corso di cucina milanese e, insieme a grandi must come la cassoeula e il risotto con l'ossobuco, ho proposto anche questa bevanda un po' diversa dal solito.
Da provare, magari accompagnata con dei biscottini.
Ecco la ricetta:


BARBAJADA


INGREDIENTI per 1 tazza:
5 g cacao amaro (certificato senza glutine)
10 g zucchero
50 ml caffè
50 ml latte
100 ml acqua
Panna montata


Preparare la cioccolata: porta a ebollizione l'acqua in un pentolino
Versare il cacao amaro e lo zucchero in una ciotola e diluire con 2 cucchiai d'acqua bollente, lavorando energicamente con un cucchiaio.
Versare a filo nella ciotola l'acqua rimasta, sempre mescolando, quindi trasferire la cioccolata nel tegamino e riporta a bollore.
Unire il latte e il caffè. 
Mettere sul fuoco e continuare a sbattere finché si sarà formata in superficie una schiuma bianca.
Versare la barbajada in una tazza e servirla calda, accompagnandola da una bella dose di panna montata.
LinkWithin Related Stories Widget for Blogs