mercoledì 1 luglio 2015

POCHI INGREDIENTI PER UN SUPER PIATTO

E' finalmente arrivata l'estate, con il suo caldo e le sue zanzare...eheheh...ma per fortuna anche con le vacanze!
Il piatto che vi propongo oggi ha proprio il sapore di estate, cene all'aperto, vacanze...mhhhh!!!
Si tratta di un'idea di Csaba Dalla Zorza, uno dei mie miti in cucina.


SCAMPI SALTATI CON FICHI E CHÉVRE


INGREDIENTI per 4 persone:
12 scampi
6 fichi neri maturi
100 g di formaggio chévre
8-10 gherigli di noce
origano fresco
sale e pepe macinati al momento
olio extravergine d’oliva


Sgusciare gli scampi e pulirli eliminando l’intestino.
Scaldare 2 cucchiai d’olio in una padella e saltare gli scampi in padella per 2-3 minuti, poi lasciarli intiepidire nell’olio.
A parte, lavare i fichi e affettarli, disporli sui piatti, poi aggiungere gli scampi tiepidi.
Sbriciolare sopra lo chévre e aggiungere i gherigli di noce spezzettati.
Condire con un goccio d’olio rimasto nella padella, sale e pepe macinati al momento e qualche foglia di origano fresco.


ENGLISH VERSION:

Finally summer arrived, with its hot and its mosquitoes...eheheh...but fortunately with vacation!
The dish that I propose today has the taste of summer, dinners outside, vacations ... mhhhh!!!
It's an idea of Csaba Dalla Zorza, one of my cooking myths.


PRAWNS SAUTE' WITH FIGS AND CHÉVRE

Ingredients for 4 people:
12 prawns
6 ripe black figs
100 g chevre cheese
8-10 walnuts
fresh oregano
salt and freshly ground pepper
extra virgin olive oil



Peel the prawns and clean them removing the intestines.
Heat 2 tablespoons oil in a pan and cook the prawns in a pan for 2-3 minutes, then let them cool in the oil.
Wash and slice the figs, place them on the plates, then add the prawns lukewarm.
Add some pieces of chevre and the chopped walnuts.
Drizzle with a little oil left in the pan, salt, freshly ground pepper and a few leaves of fresh oregano.

venerdì 19 giugno 2015

CROCCANTISSIMI!

Giornate poco produttive purtroppo: sono a casa con la varicella... ahhhhhh!!!
Questo è lo svantaggio di non fare nemmeno una malattia infettiva da piccola... prima o poi arrivano! Sigh!
Voglia di cucinare ben poca, sono stanca e dolorante...non mi resta che spulciare nel mio archivio... ecco una ricettina testata qualche tempo fa, presa da QUI, sempre una garanzia di successo!


CRUNCHY COOKIES


INGREDIENTI:
100 g farina senza glutine per dolci (io ho usato Mix Dolci Shar)
250 g crunchy ai 4 cereali e mandorle Werz bio (o altri cereali o muesli)
1 uovo
80 g burro
150 g zucchero di canna
25 g cioccolato fondente tritato al coltello (certificato senza glutine)
25 g cioccolato bianco tritato al coltello (certificato senza glutine)
1/2 cucchiaino di lievito per dolci (certificato senza glutine)
1 pizzico di sale


Versare nella ciotola la farina, il crunchy, il sale, il lievito ed il burro a pezzetti e lavorare con la frusta a foglia in modo da ottenere uno sfarinato.
Aggiungere lo zucchero e l'uovo e lavorare fino a che il composto non sarà amalgamato.
Sempre con l'impastatrice in azione unire infine il cioccolato.
Trasferire tutto il composto su un pezzo di carta da forno e compattarlo bene in modo da formare un cilindro di 5 cm di diametro, avvolgerlo nella carta e farlo riposare in freezer per 15 minuti circa.
Nel frattempo scaldare il forno a 170°C, tagliare il cilindro a fette di poco meno di 1 cm do spessore e adagiarle sulla teglia coperta con carta forno.
Cuocere per 15 minuti.
Sfornarli e lasciarli raffreddare bene: lì per lì sembrano morbidi, poi diventano croccanti.


ENGLISH VERSION:


Unproductive days, unfortunately: I'm home with chicken pox ... ahhhhhh !!!

I don't want to cook, I'm tired and sore... I have to find something in my archive... here is a recipe tested some time ago, taken from HERE, always a guarantee of success!


CRUNCHY COOKIES


INGREDIENTS:
100 g gluten free flour for cakes (I used Cake Mix Shar)
250 g Crunchy Muesli 4 Cereals and Almonds Bio Werz (or other cereal or muesli)
1 egg
80 g butter
150 g brown sugar
25 g chopped dark chocolate (certified gluten-free)
25 g chopped white chocolate (certified gluten-free)
1/2 teaspoon baking powder (certified gluten-free)
1 pinch of salt


Pour into a bowl the flour, Crunchy Muesli, salt, baking powder and butter into small pieces and work them to obtain a flour.
Add the sugar and the egg and work until the mixture is blended.
Finally join the chocolate.
Transfer all the mixture on a piece of parchment paper and compact it well to form a cylinder of 5 cm in diameter, wrap in paper and let rest in the freezer for about 15 minutes.
Meanwhile heat the oven to 170°C, cut the cylinder into slices of less than 1 cm thick and lay them on the baking sheet covered with parchment paper.
Cook for 15 minutes.
Remove from the oven and let them cool down: at first they seem soft, then will become crispy.

mercoledì 3 giugno 2015

DUE IN UNO

Sistemando alcune foto ho trovato quelle di due ricettine sprint che avevo preparato tempo fa.
Due antipastini facili, veloci e d'effetto, adattissimi per la stagione estiva.


CAPESANTE SCOTTATE AL BURRO CON SALSA DI FRAGOLE E ACETO BALSAMICO



INGREDIENTI per 4 persone:
4 grosse capasante
una noce di burro

Per la salsa di fragole e aceto balsamico
75 g fragole + 1 per decorare
1 cucchiaio e 1/2 di olio extravergine d'oliva
1/2 cucchiai di aceto balsamico
2 cucchiai di succo di limone
1/2 cucchiaino di senape forte
sale
pepe nero


Per la salsa di fragole e aceto balsamico
Lavare le fragole ed eliminare il picciolo.
Frullarle con olio, aceto, succo di limone, senape, sale e una manciata di pepe.

Staccare le capesante dalla conchiglia e far rosolare in un pentolino con una noce di burro. 
Cuocere a fiamma moderata per 2 minuti per lato, girandole delicatamente con una pinza. 
Adagiare ogni capasanta in una ciotolina, accompagnare con la salsa di fragole e decora con un quarto di fragola.

N.B. I puristi probabilmente rimuoverebbero il corallo della capasanta... ma a me piace con, quindi io lo lascio!


TARTARE DI SALMONE ALL'ARANCIA E ANETO CON MAIONESE AL WASABI


INGREDIENTI per 4 persone:
200 g salmone fresco
1 arancia
qualche rametto di aneto fresco
olio extravergine d’oliva
pepe bianco
sale
Per la maionese al wasabi
1 tuorlo
sale
pepe bianco
olio di semi di girasole
una punta di wasabi in polvere


Pulire la fetta di salmone da spine e dalle nervature dure, poi tagliarla a piccoli pezzi e condire con olio, sale, pepe, una spruzzata di succo d’arancia e le foglioline di aneto.
Lasciar riposare per circa 30 minuti e nel frattempo preparare la maionese al wasabi: sbattere con una frusta tuorlo, sale e poco pepe, aggiungere poi un po' d'olio a gocce prima, a filo poi, quando inizia a rapprendersi. 
Una volta che si è addensata unire il wasabi.
Adagiare un bel cucchiaio di tartare in una ciotolina o in un cucchiaio da finger food e accompagnare con la maionese al wasabi e con una fettina di arancia.


ENGLISH VERSION:

... Coming soon...

lunedì 25 maggio 2015

DUBAI...

Ancora una piccola pausa dalle ricette per raccontarvi di un altro recente viaggetto. Meta: Dubai!
Da tempo meditavamo di visitare quella città, ma non c'era mai stata realmente l'occasione di concretizzare i nostri pensieri.
Alla fine però ce l'abbiamo fatta! Ed ecco un breve racconto delle bellezze della città e dei dintorni...

1° giorno
Partenza in serata per Dubai. Abbiamo scelto un volo Qatar, con veloce scalo a Doha. Il programma prevede il viaggio di notte con arrivo la mattina presto... peccato che una tempesta di fulmini blocca l'aereo sulla pista, creando un ritardo di quasi 3 ore. In questo modo a Doha perdiamo la coincidenza per Dubai, ma tutto si risolve velocemente e in pochi minuti ci vengono consegnati i biglietti per un nuovo volo.

2° giorno
Purtroppo il ritardo dell'aereo ci fa perdere tutta la mattinata. Con un transfer dell'hotel (prenotato da casa) ci dirigiamo verso l'ATLANTIS, situato all'estremità della Palm Jumeirah, grande isola artificiale a forma di palma. L'hotel è un paradiso! Circa 1500 camere, 18 ristoranti, 2 piscine, spiaggia, parco acquatico e baia con i delfini.




Dalla nostra camera al 12° piano c'è una bella vista della città.


Trascorriamo il resto della giornata tra la spiaggia e la piscina, in totale relax.



La sera facciamo una passeggiata per esplorare l'immenso hotel e visitare "The lost chambers", l'acquario che si trova all'interno dell'Atlantis. 














3° giorno
Facciamo colazione al ristorante Saffron, dove troviamo il buffet più grande e vario che io abbia mai visto: piatti da tutto il mondo, dolci e salati... c'è perfino la fontana di cioccolato!
Dopo la colazione partiamo in taxi (qui costano pochissimo!) per la Dubai Marina, dove ci incontriamo una "vecchia" e gradita conoscenza: Silvia che, con la sua famiglia, ci porta alla scoperta della marina. Affittiamo delle biciclette e percorriamo tutta la zona pedonale.









Salutata Silvia ci dirigiamo verso The Beach Mall, zona ricca di negozi e ristoranti, situata direttamente accanto alla spiaggia.




Dopo pranzo la nostra giornata prosegue al Dubai Mall, dove ci dirigiamo non tanto per i negozi, molto simili a quelli italiani per la verità, ma per ammirare Ski Dubai: più di 20000 mq di piste da sci, di varie lunghezza e difficoltà.




Torniamo in hotel per una breve pausa tra piscina e water park, poi usciamo nuovamente per passare la serata a Souk Madinat Jumeirah, la ricostruzione di un mercato tipico, dove si può trovare un po' di tutto. All'esterno locali di tutti i tipi lungo un canale che si può percorrere con piccole imbarcazioni in legno. Il giro dura circa 20 minuti, è molto suggestivo e fornisce una suggestiva vista del Burj al-Arab, più alto, il più lussuoso (e costoso) hotel al mondo.






4° giorno
Per questa giornata abbiamo prenotato due interessanti attività.
La mattina ci aspetta un bagno con i delfini alla Dolphin Bay, struttura che fa sempre parte del nostro hotel: un'ora in tutto, tra vestizione, spiegazioni su come comportarsi e sulla vita dei delfini e bagno vero e proprio. Abbiamo scelto Dolphin Encounter, esperienza che si svolge nell'acqua bassa ed è adatta per i bambini. Abbiamo accarezzato i delfini e giocato con loro. durante il bagno non è possibile fare foto, ma (ovviamente) è previsto un servizio fotografico che permette poi di acquistare foto ricordo di questa bellissima esperienza.


Il pomeriggio invece abbiamo programmato un safari nel deserto.
Alle 15 circa viene a prenderci direttamente in albergo il nostro autista e dopo un'ora circa arriviamo al deserto...dove inizia una corsa sfrenata su e giù dalle dune! Dopo 15-20 minuti di guida pazza, arriviamo in un punto panoramico dove ci fermiamo per fare delle foto.








Ripartiamo poi per un campo dove ci aspetta un bel barbecue e uno spettacolo di danze tipiche.




5° giorno
Destinazione odierna la città vecchia, con i suoi souk.
Con un taxi arriviamo al souk dell'oro, ricco di vetrine zeppe di gioielli di ogni genere. I venditori ci propongono ogni genere di orologio e accessorio da acquistare. noi decliniamo cordialmente e proseguiamo fino al souk delle spezie, dove si possono trovare spezie di ogni tipo, dai bellissimi colori e dai profumi inebrianti.





Decidiamo prendere una delle piccole imbarcazioni di legno che per pochi dollari propongono un giro sul fiume, lasciandoti poi sull'altra sponda, per continuare l'esplorazione dei souk.







Finito il giro in barca, ci dirigiamo verso il souk del tessuto, ricco di pashmina, seta, cashmere, vestiti tutti rigorosamente in colori e stili arabi.





Terminata la nostra visita ai souk, ci spostiamo al Mall of the Emirates, immenso centro commerciale che ospita il Dubai Aquarium, l'acquario più grande del mondo, con uno spettacolare tunnel che permette di ammirare le diverse specie marine che vi nuotano all'interno. Recentemente è arrivato anche il King Croc, un coccodrillo di oltre 5 metri.






Sempre all'interno del Dubai Mall c'è l'ingresso al Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo. Costruito in soli 5 anni, è alto 829,8 m. All'interno ci sono diverse abitazioni private e l'Hotel Armani; al 124° e 148° piano sono situate inoltre due postazioni di osservazione, rispettivamente At the Top e At the Top Sky. Non abbiamo scelto il biglietto che permette di salire ad entrambi, in modo da ammirare la vista dal punto più alto.
Consiglio di acquistate il biglietto d’ingresso qualche giorno prima della visita o addirittura da casa (come abbiamo fatto noi), soprattutto se, come noi, volete ammirare il panorama notturno. I gruppi in visita sono a numero chiuso e si rischia di non trovare posto.







Dopo l'esplorazione del grattacielo, facciamo un ultimo giro nel Dubai Mall, per ammirare le spettacolari fontane danzanti all'esterno, che ogni 20 minuti creano degli spettacolari giochi d'acqua a tempo di musica.
Poi una breve passeggiata nel souk del centro commerciale (ovviamente solo una ricostruzione di un vero souk), fino a raggiungere l'imponente cascata che sta all'interno del mall.






6° giorno
Oggi si torna a casa, ma il nostro aereo è in tarda serata, quindi abbiamo tutta la giornata da dedicare all'Adventure Waterpark, parco acquatico annesso nel nostro hotel, ricco di scivoli e divertenti attrazioni di ogni tipo.










Al calar del sole lasciamo l'hotel e ci dirigiamo in taxi all'aeroporto, con la speranza di tornare di nuovo. Bye bye Dubai!


LinkWithin Related Stories Widget for Blogs