mercoledì 3 maggio 2017

A FUOCO LENTO

Piatto da domenica in famiglia.
Piatto ricco, corposo, da preparare con calma, senza fretta.
Cotture lente, che garantiscono un ottimo risultato... provare per credere!

CINGHIALE AL VINO ROSSO CON RISOTTO ALLE ZUCCHINE E MENTA


INGREDIENTI per 3 persone:
Per il cinghiale
450 g carne di cinghiale a tocchetti
1 cipolla
1/2 bottiglia di vino rosso di corpo
2 foglie alloro
6 bacche di ginepro
20 g farina senza glutine (io uso Mix Dolci Shar)
20 gr burro
4-5 cucchiai di salsa di pomodoro
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero
rosmarino fresco
Per il risotto
240 g riso Carnaroli
1/2 cipolla
1 zucchina
menta fresca
1 cucchiaio di mascarpone
Grana Padano grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale


Per il cinghiale
Mettere a bagno il cinghiale nel vino almeno per una notte, insieme a una foglia di alloro, mezza cipolla sbucciata, il vino rosso, qualche rametto di rosmarino e 3 bacche di ginepro. 
Il giorno dopo, scolare il cinghiale e filtrare la marinata.
Passare la carne nella farina, eliminando quella in eccesso. Mettere un tegame insieme al burro sul fuoco vivace, poi aggiungere il cinghiale e la mezza cipolla rimanente e far rosolare per qualche minuto.
Unire poi 3 le bacche di ginepro, l'alloro rimanente, una presa di sale e la salsa di pomodoro.
Mescolare bene tutti gli ingredienti, regolare di sale e versare due mestoli della marinata tenuta da parte.
Cuocere il cinghiale coperto a fuoco lento e unire man mano il vino della marinata. 
Proseguite la cottura per 3 ore.

Per il risotto
Tritare finemente la cipolla e farla soffriggere con un cucchiaio d'olio.
Grattugiare la zucchina con una grattugia a fori grossi e aggiungerla alla cipolla.
Unire il riso, farlo tostare per 2 minuti, sfumare con il vino bianco.
Aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, fino a cottura.
Profumare con alcune foglie di menta tritate e un pizzico di pepe bianco macinato, mantecare con il mascarpone e abbondante Grana Padano grattugiato.

Stendere un velo di risotto su piatti piani, poi adagiare nel centro alcuni bocconcini di cinghiale.



ENGLISH VERSION:


Sunday dish to eat with the family.
Rich, full bodied, to be prepared with calm, without haste.
Slow cooking, which guarantees a great result ... try to believe it!


RED WINE BOAR WITH ZUCCHINI & MINT RISOTTO


INGREDIENTS for 3 people:
For the boar
450 g boar meat
1 onion
1/2 bottle of red wine
2 bay leaves
6 juniper berries
20 g gluten-free gluten (I use Mix C Shar)
20 g butter
4-5 tablespoons of tomato sauce
extra virgin olive oil
salt
black pepper
fresh rosemary
For risotto
240 g Carnaroli rice
1/2 onion
1 zucchini
fresh mint
1 tablespoon of mascarpone
grated Grana Padano
1/2 glass of white wine
vegetable broth


For the boar
Soak the boar in the wine at least for one night, with a laurel leaf, half peeled onion, red wine, some sprig of rosemary and 3 juniper berries.
The next day, drain the boar and filter the marinade.
Pass the meat into the flour, removing the excess. 
Place a pan with butter on the lively fire, then add the boar and half onion, finely chopped, and let it brown for a few minutes.
Then add 3 juniper berries, the remaining laurel, salt and tomato sauce.
Stir well all the ingredients, add salt and pour two marinade ladles in the pan.
Cook the boar on a slow fire and add the marinade time to time.
Continue cooking for 3 hours.

For risotto
Finely chop the onion and fry it with a spoonful of oil.
Grate the zucchini with a large holes gratin and add it to the onion.
Combine the rice, toast it for 2 minutes, blend with white wine.
Add broth, a ladle at a time, until baking.
Scent with some chopped mint leaves and a pinch of ground white pepper, add mascarpone and grated Grana Padano.

Lay risotto on flat plates, then place some boar in the center.

giovedì 20 aprile 2017

SI PANIFICA ANCORA!

Continua la mia sperimentazione con il mio lievito madre. Sempre belle soddisfazioni.
Questa volta ho voluto preparare una pagnotta cotta in pentola nel forno... crosta dorata e croccante, interno morbido, asciutto e ben alveolato. Wow!!!
Sono partita da questa ricetta, con qulche piccola differenza nella lavorazione e nelle dosi.


PAGNOTTA CON LIEVITO MADRE E COTTURA IN PENTOLA


INGREDIENTI:
410 g acqua tiepida
150 g lievito madre senza glutine appena rinfrescato
1 cucchiaino di miele
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
8 g sale


Sciogliere il lievito madre con il miele e l'acqua tiepida, poi aggiungere le farine, l'olio.
Impastare un po', quindi aggiungere il sale e continuare ad impastare per circa 10 minuti (l'impasto sarà molto morbido, quasi fluido, non lavorabile a mano).
Versate l'impasto in una grande ciotola, unta con olio, lisciatelo a cupola e coprite le ciotole con la pellicola, poi inserite nel forno appena tiepido (io lo accendo, lo faccio arrivare a 40-50°C, poi lo spengo e metto dentro la ciotola), metteteci dentro un pentolino con acqua bollente. 
Il volume dovrà triplicare e ci vorranno 8-9 ore di lievitazione.
Una volta triplicato il volume, rovesciare l'impasto su un piano da lavoro infarinato con un mix di farina di riso e farina di mais finissime, fate qualche piega verso il centro, poi arrotolatelo in modo da creare un filone e disponetelo in un cestino da lievitazione della stessa forma.
Copritelo con un telo umido e fate lievitare per almeno 2-3 ore.
Mezz'ora prima della fine della lievitazione, accendere il forno in modalità statica a 250°C, con all'interno una pentola con coperchio.
N.B. Ho provato diversi tipi di pentole per la cottura del pane in forno... pirex, teflon, coccio... ora ho una bellissima pentola di ghisa smaltata e mi trovo molto bene!!!


Dopo 30 minuti di riscaldamento del forno, prelevare la pentola (attenzione a non scottarvi... è incandescente!!!) e scaravoltare dentro la pagnotta lievitata, in modo che le righe create dal cestino stiano verso l'alto.
Coprire con il coperchio e rimettere la pentola in forno.
Cuocere per 1 ora, poi togliere il coperchio e cuocere per altri 10 minuti.


Buono!!! Noi ce lo siamo pappati con una bella marmellata di ciliegie!



ENGLISH VERSION:

...coming soon...

giovedì 30 marzo 2017

UTILIZZIAMO L'ESUBERO!

Ancora durante la mia "clausura forzata" di cui vi ho parlato qualche giorno fa...
Era giorno di rinfresco di lievito madre e mi sono trovata per la prima volta con una grande quantità di esubero... peccato buttarlo!
Ho deciso quindi di fare delle piadine... ho cercato ispirazione in rete e ho trovato questa ricetta, a cui ho fatto solo qualche piccola modifica.

PIADINE CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE


INGREDIENTI per circa 8 piadine da 20 cm:
150 g lievito madre senza glutine, non rinfrescato
125 g mix per pane di Felix
60 ml acqua tiepida
25 g olio extra vergine d’oliva
7 g  sale


Sciogliere il lievito non rinfrescato nell’acqua tiepida, aggiungere la farina iniziando a mescolare, poi aggiungere l’olio e infine il sale.
Impastare per alcuni minuti.
Lasciar riposare l’impasto almeno 30 minuti, coperto con un canovaccio.
Stendere l’impasto  molto sottile (circa 1-2 mm) e ritagliare la forma rotonda con un coperchio o un anello da pasticceria.
Riscaldare un tegame antiaderente e quando sarà rovente cuocere la piadina 30 secondi per lato, finché non faranno le bolle.


Noi le abbiamo farcite secondo la ricetta suggerita dal piccolo chef di casa: 
  • hummus
  • mortadella
  • zucchine crude tagliate sottilissime con la mandolina
  • fontina a fette
  • qualche chicco di melograno
Belle ricche e davvero buone! Bravo il mio ometto!


ENGLISH VERSION:

Even during my "forced seclusion" of few days ago ...
It was the sourdough refreshments day and I had a large amount of excess of sourdough...
I decided to make piadine... I looked for inspiration in the web, I found this recipe and I only made a few changes.

PIADINE EXCESS OF SOURDOUGH


INGREDIENTS for about 8 piadine of 20 cm diameter:
150 g gluten free sourdough, not refreshed
60 ml lukewarm water
25 g extra virgin olive oil
7 g salt


Dissolve sourdough in warm water, add the bread mix, starting to stir, then add the oil and then salt.
Knead for a few minutes.
Let the dough rest at least 30 minutes, covered with a cloth.
Roll out the dough very thin (about 1-2 mm) and cut out the round shape with a lid or a pastry ring.
Heat a non-stick pan and when it is hot cook cook each piadina 30 seconds per side, until it makes the bubbles.

We stuffed 
them 
according to the recipe suggested by my son:
  • hummus
  • mortadella
  • raw zucchini cut thin with a mandolin
  • fontina cheese slices
  • a few grains of pomegranate
Very rich and tasty!

martedì 28 marzo 2017

"CLAUSURA" FORZATA E CUPCAKE CONSOLATORI

Un'improvvisa voglia di dolce, una ricetta che mi chiamava da tempo, una giornata senza la possibilità di muoversi da casa...
Lo scorso sabato era un giorni particolare dalle mie parti... Il Papa sarebbe stato al Parco di Monza per un evento speciale con i fedeli.
Fin qui tutto ok... il problema è che io abito in una delle zone bloccate assolutamente al traffico in quel giorno! Risultato: divieto assoluto di muoversi con l'auto per tutta la giornata.
Che si fa allora? Consoliamoci cucinando un bel dolce!!!
Ho preso la ricetta da QUESTO BLOG e l'ho adattata alla mia versione senza glutine.


CUPCAKE ALLA BIRRA SCURA CON FROSTING ALLA VANIGLIA


INGREDIENTI per 15 cupcakes:
Per i cupcakes
2 uova
125 g yogurt bianco naturale
180 ml birra scura senza glutine
2 cucchiaini di estratto di vaniglia (certificato senza glutine o fatto in casa)
60 g cacao amaro (certificato senza glutine)
200 g zucchero
160 g mix per dolci senza glutine (io uso Mix Dolci Shar)
cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di cannella
85 g burro fuso
For vanilla frosting
120 g formaggio cremoso tipo Philadelphia (certificato senza glutine)
30 g burro morbido
250 g zucchero a velo (certificato senza glutine)
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia (certificato senza glutine o fatto in casa)
I semi di 1/2 bacca di vaniglia


Per i cupcake
Fondere il burro in microonde o sul fornello, poi mettere da parte.
In una grande ciotola sbattere insieme uova e yogurt. 
Aggiungere la birra e la vaniglia e continuare ad amalgamare finché non saranno ben miscelati.
Setacciare tutti gli ingredienti secchi insieme (cacao, zucchero, farina, bicarbonato e cannella) in una ciotola a parte.
Aggiungere circa un terzo della miscela di farina negli ingredienti umidi e mescolate bene. Aggiungere il resto della farina, un terzo alla volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta.
Quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati, aggiungere il burro fuso e continuare a mescolare finché non saranno ben miscelati.
Foderare con dei pirottini di carta una teglia da 15 cupcake e versare l'impasto negli stampini, riempiendoli per circa 3/4.
Cuocere nel centro del forno preriscaldato a 180°C e per circa 25 minuti.
Quando i cupcake saranno cotti (uno stuzzicadenti inserito nel centro dovrà uscire pulito), sfornare e far raffreddare su una gratella per una decina di minuti, poi togliere i cupcake dallo stampo e lasciarli raffreddare completamente.


Per il frosting alla vaniglia
In una ciotola mescolare  insieme formaggio, burro, estratto e semi di vaniglia.
A poco a poco aggiungere lo zucchero a velo, mescolando bene fino a quando non sarà completamente incorporato.
Riempire una sac-a-poche con bocchetta a stella e decorare ogni cupcake con un ciuffo di crema.



ENGLISH VERSION:

A sudden urge to somethig sweet, a recipe that called me for a long time, a day without the possibility to move from home...

Last Saturday was a special day in my town... The Pope would have been to Monza Park for a special event with the faithful.
Everything ok... the problem is that I live in an area completely blocked to traffic on that day! Result: absolute prohibition to move with the car for all day.
What can we do? Let's console ourselves by cooking cupcakes!!!
I got the recipe from THIS BLOG and I adapted it to my gluten-free version.


DARK BEER CUPCAKES WITH VANILLA FROSTING


INGREDIENTS for 15 cupcakes:
For cupcakes
2 eggs

125 g plain yogurt

180 ml dark gluten free beer
2 teaspoons vanilla extract (certified gluten free or homemade)
60 g cocoa powder
 (certified gluten free)
200 g sugar
160 g gluten free cakes flour (I use Mix Dolci Shar)

1 teaspoon baking soda

a pinch of ground cinnamon
85 g butter, melted
For vanilla frosting
120 g cream cheese
 (certified gluten free)

30 g soft butter

250 g powdered sugar
 (certified gluten free)

1/2 teaspoon vanilla extract 
(certified gluten free or homemade)
Seeds from 1/2 a vanilla bean



For cupcakes

Melt butter in microwave or on stovetop, then set aside.
In a large bowl whisk together eggs and yogurt. 
Add beer and vanilla whisk until well combined.
Sift all the dry ingredients together (cocoa powder, sugar, flour, baking soda, and cinnamon) into a separate bowl.
Add about a third of the flour mixture into the wet ingredients and blend well. 
Add the rest of the flour mixture, a third at a time, mixing well after each addition. 
When all ingredients are blended, add the melted butter then continue mixing until very well combined.
Line a 15-cup cupcake pan with cupcake papers and pour batter into the cups, filling each only about 3/4 full.
Bake on center rack of the preheated 180°C  oven and for approximately 25 minutes.
When cupcakes are done (toothpick inserted in center of a cupcake will come out clean), remove the pan to a wire rack. 
 Let cool for ten minutes then remove cupcakes from pan and let them cool completely on wire rack.


For vanilla frosting

In a medium bowl, blend together cream cheese, butter, vanilla and vanilla bean seeds. 
Gradually add powdered sugar, mixing well until it’s all incorporated.
Fill a sac-a-poche with a star nozzle and decorate each cupcake with the frosting.

lunedì 20 marzo 2017

ARIA DI PRIMAVERA

Sole, i primi caldi, margheritine nei prati...
E' ufficiale: primavera in arrivo!
Anche nella mia cucina i piatti risentono della nuova stagione in arrivo... così è nato questo risottino.


RISOTTO ALLE FRAGOLE PROFUMATO ALL'ARANCIA


INGREDIENTI per 3 persone:
240 g riso
7-8 fragole mature + 3 per la decorazione
1 cucchiaio di mascarpone
la scorza di 1/2 arancia
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 scalogno
burro
pepe bianco
brodo vegetale
erba cipollina


Tagliare finemente lo scalogno e farlo soffriggere con una noce di burro.
Unire il riso, farlo tostare per 1-2 minuti, poi sfumare con il vino.
Aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, fino a cottura.
Verso fine cottura aggiungere le fragole lavate e tagliate a dadini (tenere da parte quelle per la decorazione).
A cottura ultimata, mantecare con il mascarpone e profumare con la scorza d'arancia, l'erba cipollina tritata e una spolverata di pepe bianco.
Impiattare e decorare con le fragole tenute da parte.

N.B. Per dare al risotto un colore rosa, ho frullato 2-3 fragole e ho aggiunto la purea così ottenuta quasi a fine cottura, insieme alle fragole a dadini.


ENGLISH VERSION:

Sun, warm, daisies in the meadows...
It 's official: Spring is coming!
Even in my kitchen the dishes are inspired by the new season coming up... like this risotto.


STRAWBERRIES 
RISOTTO WITH ORANGE


Ingredients for 3 people:
240 g rice
7-8 ripe strawberries + 3 for decoration
1 tablespoon of mascarpone
zest of 1/2 orange
1/2 cup dry white wine
1 shallot
butter
white pepper
vegetable broth
chives


Finely chop the shallot and cook it with a knob of butter.
Add the rice and toast it for 1-2 minutes, then add wine.
Add the broth, a ladle at a time, until cooked.
Towards the end of cooking add the strawberries washed and diced (keep aside those for decoration).
When cooked, stir in the mascarpone and flavor with the orange zest, chopped chives and a sprinkle of white pepper.
Serve and garnish with strawberries kept aside.

N.B. To give the risotto a pink color, I blended 2-3 strawberries and I added them towards the end of cooking
, with the diced strawberries.

mercoledì 22 febbraio 2017

ANCORA LIEVITO MADRE... OGGI FOCACCINE!

Continuano le sperimentazioni con il mio lievito madre senza glutine appena nato!
Oggi vi propongo delle morbide e saporite focaccine.
La ricetta originale si trova QUI, io ho ridotto le dosi, ho modificato le farine utilizzate e ho fatto lievitare l'impasto in 2 tempi.


FOCACCINE SENZA GLUTINE CON LIEVITO MADRE


INGREDIENTI:
500 ml acqua
3 cucchiai di olio extravergine di oliva + un po' per cospargere le focaccine
1/2 cucchiaino di sale
fleur de sel per cospargere le focaccine


Sciogliere il lievito madre nell'acqua, poi impastarlo con la farina ed il sale. 
Quando il tutto è ben amalgamato, aggiungere l’olio e lavorare ancora. 
Mettere a lievitare coperto e in forno tiepido fino al raddoppio (a me ci sono volute 4 ore).
Prelevare l'impasto, dare la forma delle focaccine, spennellare d'olio la superficie e cospargere di fleur de sel.
Mettere a lievitare coperto e in forno tiepido fino al raddoppio (a me ci sono volute 2 ore).
Infornare a 220°C per 20 minuti circa.

lunedì 20 febbraio 2017

E' NATO, E' NATO!!!

Finalmente, dopo una lunga attesa, è nata la "mia creatura"!
Ma che avete capito??? Sto parlando del mio LIEVITO MADRE SENZA GLUTINE!!!
Tantissimi tentativi falliti, lo starter è sempre ammuffito prima di poter vedere qualche segno di vita... ma ora, provando una ricetta diversa, eccolo!!!


Ho utilizzato la ricetta di Sonia pubblicata su Gluten Free Travel & Living (guardate il video e leggete il  post, è ricco di suggerimenti e consigli utili!) e, come per magia, già dopo i primi giorni ha iniziato a crescere! 
Lo starter prevede 50 g di farina di riso, 50 g di acqua e 10 g di miele, si mescola bene e si lascia riposare in un barattolo al buio, a temperatura di circa 20°C e coperto con un telo, per 2-3 giorni. Inizierà a fare tante piccole bollicine.
Poi si inizia con il primo rinfresco, aggiungendo al primo impasto altri 50 g di farina di riso e 50 g di acqua. Crescerà e farà tante piccole bollicine.
Dopo 24 ore procedo con il secondo rinfresco, aggiungendo all'impasto altri 50 g di farina di riso e poco meno di 50 g di acqua. Crescerà e farà tante piccole bollicine.
Siccome lo vedevo poco "vivace" (ho fatto un tentativo di focaccia, ma non ha lievitato molto), io ho fatto allo stesso modo anche per un terzo e quarto rinfresco, a distanza di 48 l'uno dall'altro (siccome era diventato una bella quantità, l'ho rinfrescato con 100 g di farina di riso e poco meno di 100 g di acqua).
Dopo 10 giorni, il lievito si presentava così:


Allora ho deciso che era il momento di metterlo alla prova con un bel pane!
Ho scelto questa ricetta di Gaia, a cui ho modificato solamente il tipo di farine...


FILONE SENZA GLUTINE AI SEMI


INGREDIENTI:
Primo impasto
100 g lievito madre senza glutine rinfrescato la sera prima
100 g mix per pane di Felix
90 g acqua
Impasto finale
tutto il primo impasto
400 g mix per pane di Felix
400 g acqua
1 cucchiaino di miele millefiori
40 g olio extravergine d'oliva
70 g di semi misti (lino, girasole, zucca, papavero)
sale
farina di grano saraceno per lo spolvero
olio per la ciotola
semi misti per mettere sopra il pane prima della cottura



Primo impasto

Sciogliere il lievito madre nell'acqua a temperatura ambiente, unire la farina, mescolare bene e far riposare 12 ore coperto con un panno pulito a temperatura ambiente.


Impasto finale
Sciogliere il primo impasto nell'acqua tiepida insieme al cucchiaino di miele. trasferirlo nella ciotola dell'impastatrice e unite le farine setacciate insieme. 
Impastate per 5 minuti, finché l'impasto sarà omogeneo e cremoso.
A questo punto unire l'olio a filo, un pizzicone di sale e i semi. 
Continuare a impastare altri 10 minuti a velocità media.
Trasferire l'impasto, che sarà morbido e non molto lavorabile, in una ciotola unta con olio extravergine d'oliva, coprire con una pellicola e far riposare 8-10 ore ( dipende però dalla temperatura e da quanto è attivo il vostro lievito madre) nel forno con la lucina accesa.
Quando l'impasto è più che raddoppiato sformarlo sulla spianatoia infarinata con farina di grano saraceno, lavorarlo leggermente, dando qualche piega di secondo tipo, quindi stenderlo e arrotolarlo ripiegando le estremità all'interno.
Mettere a lievitare in un cestino lungo da lievitazione ben infarinato, con la chiusura rivolta verso l'alto, coperto da un canovaccio.
A me ci sono volute 2-3 ore.
A quel punto accendere il forno alla temperatura massima con la pietra refrattaria dentro sul ripiano più basso e una teglietta sul fondo.
Aspettare una quarantina di minuti, quindi trasferire il pane sulla pala infarinata con la chiusura sotto, fate dei tagli trasversali profondi, spennellare con acqua la superficie e cospargere di semi.
Vaporizzare le pareti del forno, quindi infornare sulla refrattaria ben infarinata e mettere nella teglietta sul fondo 4 cubetti di ghiaccio.
Dopo 15 minuti abbassare il forno a 200°C e dopo mezz'ora aprire per sfiatare.
Con la refrattaria il pane sarà cotto dopo circa 50 minuti, senza refrattaria ci vorrà 1 ora.
Togliere il pane dal forno e metterlo a raffreddare su un tagliere di legno coperto da un canovaccio.
Dura morbido giorni e giorni.


LinkWithin Related Stories Widget for Blogs