mercoledì 5 dicembre 2007

UNA RICETTA "GODURIOSA"

Questo è uno di quei piatti che ho sempre desiderato assaggiare in quei ristorantini rustici di montagna, ma che, trattandosi di pasta, mi è sempre stato impedito dalla mia celiachia.
Il cinghiale...così buono, ma così difficile da trovare in una qualsiasi macelleria della mia zona...l'idea di preparare un ragù con questa carne sembrava quasi impossibile...
Ma un giorno ho sguinzagliato la mia suocera preferita (e fortunatamente anche l'unica), che ha finalmente scovato il tanto sospirato ingrediente!!!
E quindi...


RAGÙ DI CINGHIALE


INGREDIENTI per 6 persone:
60 g burro
1 cipolla, tritata finemente
1 gambo di sedano, tritato finemente
1 carota, tritata finemente
450 g carne di cinghiale macinata
1 pizzico di noce moscata
4 bacche di ginepro
1 pizzico di rosmarino
125 ml vino rosso
185 g latte
400 g pomodori pelati a pezzi, in scatola
250 ml brodo di carne
sale
pepe


Fondere il burro in una casseruola e aggiungere la cipolla, il sedano e la carota.
Cuocere a fuoco medio per 6-8 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Aggiungere la carne di cinghiale, le bacche di ginepro, la noce moscata, il rosmarino, sale e pepe.
Cuocere per 5 minuti, o fino a quando la carne cambierà colore, senza rosolarsi.
Versare il vin nella casseruola, alzare la fiamma e cuocere a fuoco vivo per 2-3 minuti, o fino a quando si sarà assorbito.
Mescolando, unire il latte, abbassare il fuoco e far bollire lentamente per 10 minuti.
Aggiungere i pelati e metà del brodo, coprire parzialmente la casseruola e lasciar bollire dolcemente a fuoco molto lento per 3 ore.
Aggiungere un po' di brodo, se serve a non far asciugare il sugo.


Io l'ho usato per condire una parte di quei pici che avevo preparato tempo fa e congelato.
Buonissimo!!! Veramente un piatto "godurioso"!!!


ENGLISH VERSION:

This is one of those dishes that I always wanted to eat in one of those beautiful rustic mountain restaurants, but that being pasta, I always can't eat because of my celiac disease. The wild boar...so good, but so difficult to find in any butcher of my area...the idea of preparing a ragout with this meat seemed almost impossible ... But one day I asked a help to my favorite mother-in-law (and fortunately the only), which has finally finded the much longed ingredient! And so...


WILD BOAR RAGOUT


INGREDIENTS for 6 persons:
60 g butter

1 onion, finely chopped

1 celery stalk , finely chopped

1 carrot, finely chopped

450 g minced meat of wild boar

1 pinch of nutmeg

4 juniper berries

1 pinch of rosemary

125 ml red wine

185 g milk

400 g canned peeled tomatoes into pieces

250 ml meat broth

salt

pepper



Melt the butter in a saucepan and add onion, celery and carrot.
Cook at medium heat for 6-8 minutes, stirring occasionally.
Add wild boar meat, juniper berries, nutmeg, rosemary, salt and pepper.
Bake for 5 minutes, or until the flesh color change without cook.
Pour the wine in the saucepan, raise the heat and cook on a high flame for 2-3 minutes, or until it is absorbed.
Mixing, combine milk, lower the heat and let simmer for 10 minutes.
Add the peeled tomatoes and half of the broth, partially cover the pot and let boil gently on very slow fire for 3 hours.
Add a little broth if needed not to dry the sauce.


I used it to dress a part of those "pici" (a kind of pasta tipical of the central regions of Italy) who I prepared and frozen time ago.
Very good!!!

8 commenti:

Claudia ha detto...

mmmm adoro il cinghiale!!! il papaà del mio ragazzo è un cacciatore e la mamma è la miglior cuoca di selvaggina che ci sia... sono molto fortunata :-D ciao e buona giornata!!!
Claudia

elisabetta ha detto...

Proprio sabato sera ho mangiato cinghiale, da un'amica che organizzava una cena maremmana. Questo tuo ragù deve essere delizioso!
Ciao, buona giornata

Roxy ha detto...

Devo assolutamente avere l'indirizzo di questa macelleria.....anche a me ogni tanto viene in mente di organizzare una serata tra amici pr gustare del buon cinghiale ma è praticamente impossibile trovarlo!!!!!

Viviana ha detto...

Ho l'acquolina in bocca solo al pensiero!!! che bello che buonooooo!!!!! in effetti non è facile trovaer il cinghiale... dov'è l'ha scovato la tua suocera preferita (ah ah ah) ? un bacioooo

Dolcetto ha detto...

Se sguinzaglio la mia suocera al limite mi arriva a casa con un petto di pollo!! Ih ih, come sono cattiva!
Caspita Jally, questo sì che è un signor ragù... mi sono sempre limitata a mangiarlo nei crotti... Mi fa piacere che ora anche tu ti puoi gustare questa specialià!

Jelly ha detto...

@ Claudia: complimenti per i suoceri! E, sì, il cinghiale è buonissssssimo!

@ Elisabetta: ma dai, che coincidenza!

@ Roxy e Viviana: mia suocera l'ha trovato in un ipermercato (ma sì, facciamo un po' di ubblicità, il Gigante), mentre io l'ho visto anche all'Iper (altra pubblicità, evvai). E c'erano anche capriolo, cervo e qualcoos'altro del genere...

@ Dolcetto: vedo che tra te e tua suocera c'è un grande amore!:-)))
I crotti...che posti magnifici!!! Ci sono stata giusto 2 weekend fa!

anna ha detto...

Godurioso è il termine esatto...e se penso a come i "pici" assorbono bene sugo e sapore...

elisabetta ha detto...

Già, e questo WE sono a Siena... il bis è quasi assicurato!

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs